La Cina si schiera con Mosca e rivela gli obiettivi degli Stati Uniti nella crisi ucraina

Avantgardia

L’Ucraina potrebbe abbandonare l’idea di entrare a far parte della Nato, richiedendo un forte indennizzo alla UE per i danni causati alla sua economia. 

Mentre il governo ucraino fa trapelare indiscrezioni sulla decisione di cancellare gli ultimi articoli della sua costituzione, in cui si parla di una futura adesione alla NATO, il governo cinese esce allo scoperto e accusa gli Stati Uniti di aver causato una crisi in Ucraina per contenere la Russia.

Questo è quanto ha dichiarato il professor Wang Fang, vicepresidente della China University of Foreign Affairs, in un’intervista al quotidiano Huanqiu Shibao . 

“La crisi ucraina è un’altra merce di scambio per gli Stati Uniti. All’America non interessano i sentimenti dell’Ucraina. Le fiches sono fiches, che possono essere scartate in qualsiasi momento. In un momento critico, Zelensky ha invitato Biden a visitare l’Ucraina, ma Biden ha rifiutato categoricamente. Se non c’è crisi in Ucraina, come sarà controllata ed equilibrata la Russia, in che modo la NATO raggiungerà ulteriormente la coesione e come verrà fermato “Nord Stream-2”? Quel che è certo è che gli Stati Uniti creeranno anche una serie di incidenti instabili in Ucraina. “L’invasione russa dell’Ucraina” è solo una retorica progettata dagli Stati Uniti affinché la Russia minacci la sicurezza dell’Ucraina. Creando anche instabilità politico_sociale al suo interno dello russo”

Il capo della DPR Denis Pushilin ha annunciato l’evacuazione temporanea di donne, bambini e anziani nella regione di Rostov, in connessione con la minaccia dell’invasione da parte dell’Ucraina. Il presidente dell’Ucraina Vladimir Zelensky potrebbe ordinare ai militari di lanciare un’offensiva nel Donbass, al fine di attuare un piano per invadere il territorio della DPR e della LPR  e riportalo sotto il controllo di Kiev.
Un caos generato in modo scientifico, che se portato alla macro regione, molto probabilmente causerà caos geopolitico e instabilità nel continente eurasiatico, ed è probabile che porterà alla formazione di nuovi blocchi di forze globali. Allo stesso tempo, con l’epidemia ancora in corso, questa crisi causerà ulteriori conseguenze negative sia per l’economia europea che per quella globale. 
Sempre secondo Wang Fang (https://inosmi.ru/20220220/ukraina-253091864.html ), generare tensioni stando lontano dal luogo di conflitto e l’uso di strumenti di propaganda per plasmare l’opinione pubblica porteranno alla possibilità di creare il caos nel continente europeo. Anche se il fuoco della guerra scoppiasse davvero in Ucraina, non raggiungerà gli Stati Uniti. In questa situazione, l’America potrà accrescere la reputazione di potenza politico/economica, contenendo gli sviluppi di una probabile nuova regione EUROASIATICA.
FONTI: insuomi
            huanqiu.com
Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

0

Your Cart