Italia-Russia; incontri internazionali per la cultura, Leopardi tradotto da Anna Achmatova

Avantgardia

Il 3 e 4 dicembre 2021, Mosca ha ospitato un’azione internazionale di grandi serate letterarie dal titolo  “Italia Achmatova”

Con il supporto del Ministero dell’Istruzione della Federazione Russa, nell’ambito di un programma internazionale volto alla diffusione dell’insegnamento della lingua russa e delle lingue dei popoli della Federazione Russa è stata ricreata una serata in cui la poetessa amava esibirsi declinando poesie di Leopardi. Una misteriosa performance in cui Anna Achmatova si estraniava dal mondo esterno, ritrovandosi con la cerchia degli amici più stretti, nel leggendario caffè degli artisti “Stray Dog”.

Un luogo dove si incontravano poeti e scrittori del XX. secolo, Anna Achmatova, Acmeisti Nikolay Gumilyov, Mandelstam e Mikhail Kuzmin arrivavano in questa cantina con il soffitto a volta  per discutere teorie di letteratura, teatro e arte.

 

 

 

 

In questo soprannaturale ambiente la Achmatova, recitava poesie ricordando il suo viaggio in Italia e i suoi giorni d’amore con Amedeo Modigliani.

Per la prima volta nella storia della poesia russa, il teatro russo e il cabaret, hanno acquisito quella straordinaria atmosfera di completa apertura, amicizia, disinvoltura, libertà interiore, che ha portato alla più alta ascesa nella vita artistica e letteraria di San Pietroburgo.

L’evento ha visto la partecipazione di oltre 100 ospiti, sia presenti che in collegamento dalle principali città italiane. Nelle serate sono state lette poesie di Anna Achmatova, Nikolai Gumilyov, Vladimir Nabokov, Marina Cvetaeva, Zinaida Gippius e altri grandi poeti “dell’età dell’argento” della cultura russa. Un momento storico considerato come una delle epoche più sofisticate per la cultura russa. Secondo Berdyaev, dopo un periodo di declino questo è stato un palcoscenico nell’ascesa della filosofia e della poesia. La vita spirituale dell’età dell’argento è stata percepita come un fenomeno eccezionale, che riflette il completamento del ciclo storico e segna l’inizio di un’era completamente nuova.

Tra gli ospiti delle serate abbiamo incontrato Andrei Plakhov, critico cinematografico russo e storico del cinema russo, editorialista del quotidiano Kommersant nonché presidente Onorario della Federazione Internazionale dei Critici Cinematografici.

Parte delle serate hanno visto la lettura delle opere dei classici russi, attivisti del movimento adolescenziale della Fondazione per il sostegno della letteratura russa, sotto la guida di Victoria Klimycheva. Al termine degli eventi, a tutti i partecipanti sono stati rilasciati gli attestati di partecipazione

I collegamenti esterni hanno visto collegati esponenti culturali di oltre 10 stati esteri, tra cui l’Italia, oltre 150 scuole di lingue e letteratura hanno mostrato interesse per l’apprendimento del russo. Due fantastiche serate che hanno permesso l’incontro culturale internazionale di oltre 500 persone.

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

0

Your Cart