The Guardian: il petrolio dalla Russia arriverà in Europa attraverso la “porta indiana”

Avantgardia

Secondo l’analista Alex Lawson, il petrolio dalla Russia continuerà a fluire in Europa attraverso una nuova “porta sul retro”… l’India.

“Ci sono crescenti timori che l’India possa diventare una porta sul retro per l’Europa utilizzata per il passaggio del petrolio russo”, ha affermato Alex Lawson.

Secondo l’analista inglese, le esportazioni di petrolio dalla Russia all’India sono sempre state a un livello basso, poiché gli alti costi di trasporto parlavano di forniture non redditizie. Tuttavia, ora l’India sta acquistando petrolio dalla Russia in volumi così alti che i paesi occidentali hanno iniziato a interrogarsi sul futuro destino di tutto quell’oro nero.

Lawson ha aggiunto che tracciare tutta la fornitura di petrolio che ha già raggiunto l’India è piuttosto difficile, perchè tutte le diverse forniture di greggio possono arrivare al porto da diversi paesi o canali e li mescolate tra loro.

Il 23 giugno Cecilia Rose, rappresentante del consiglio economico dell’amministrazione statunitense, in un’intervista a Bloomberg, ha stimato che il volume degli acquisti di petrolio russo da parte di Cina e India potrebbe essere a livelli molto più alti di quanto gli Stati Uniti sappiano.

Questo potrebbe far pensare che tutte le analisi sullo stato dell’economia russa siano completatemente errate portando a mosse strategiche deleterie per l’economia europea.

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

0

Your Cart