Mascherine, il 15 giugno via le ultime restrizioni: cosa dice il sottosegretario alla Salute. Ma sui mezzi pubblici…

Avantgardia

Andrea Costa: ” L’obiettivo del Governo è sempre stato quello di creare le condizioni per una convivenza con il virus”. La prudenza di Franco Locatelli, presidente del Cts: “La situazione è sotto controllo ma non da sottovalutare, c’è una buona soluzione ma la pandemia non è finita, stiamo andando verso una circolazione endemica”

“Il 15 giugno credo che andremo a rimuovere le ultime misure restrittive come le mascherine al chiuso. L’obiettivo del Governo è sempre stato quello di creare le condizioni per una convivenza con il virus” della Covid-19. Lo ha dichiarato Andrea Costa, sottosegretario alla Salute, intervenuto a ‘Radio anch’io’ su Rai Radio1.

“La ricerca – ha precisato Costa – sta continuando ogni giorno a lavorare per metterci nelle condizioni di avere strumenti nuovi per fronteggiare la pandemia, non solo dal punto di vista dei vaccini, ma anche dal punto di vista delle terapie. Oggi abbiamo già molti strumenti in più a disposizione. Per quanto riguarda i vaccini, dalle indicazioni che abbiamo – ha sottolineato – è ragionevole pensare che in autunno ci possono essere dei vaccini aggiornati” contro Covid-19.

MASCHERINE 15 GIUGNO, COSA DICE LOCATELLI – “Possiamo liberarci dalla mascherina in questa fase in alcuni contesti, credo che vi sarà un orientamento di conferma sul trasporto pubblico, sui treni a lunga percorrenza e forse ma non è detto sugli aerei”, aveva spiegato ieri Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità (Css), ospite del ‘Live In’ di SkyTg24. “La situazione, anche alla valutazione della cabina di regia, evidenzia una netta riduzione dell’incidenza cumulativa che si è abbassata a 207 casi su 100mila abitanti; si è abbassato l’indice di trasmissibilità e anche una riduzione dell’occupazione delle aree mediche e delle terapie intensive. Gli indicatori sono tutti favorevoli ma non dobbiamo dimenticare che c’è ancora una circolazione di Sars-Cov 2 nelle sue varianti più contagiose. La situazione è quindi sotto controllo ma non da sottovalutare, c’è una buona soluzione ma la pandemia non è finita, stiamo andando verso una circolazione endemica del virus”, ha quindi sottolineato.

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

0

Your Cart