Il fondatore di Twitter chiede scusa per la poca libertà sul web

Avantgardia

Jack Dorsey punta il dito contro le grandi corporazioni che hanno preso il controllo della rete: “Mi rendo conto di essere in parte responsabile, e mi dispiace per questo”. Quando la piattaforma bandì Donald Trump aveva parlato di “un precedente pericoloso”

l fondatore di Twitter, Jack Dorsey, ha dichiarato in un tweet di essere in parte responsabile per la centralizzazione e la scarsa libertà su Internet e se ne è rammaricato. “L’attenzione alla scoperta e all’identita’ nelle grandi corporazioni ha davvero danneggiato Internet. Mi rendo conto di essere in parte responsabile, e mi dispiace per questo”, ha scritto in un tweet.

Dorsey ha rievocato con nostalgia i primi sistemi di comunicazione online come Usernet, Inter Relay Chat e le stessa posta elettronica. In passato il fondatore di Twitter ha lamentato che neppure il Web 3.0, la nuova fase di Internet salutata dai sostenitori come una versione decentralizzata di Internet basata sulla blockchain, sia in grado di sottrarsi al controllo dei colossi della rete come Amazon, Apple, Alphabet e Meta.

Dopo che Twitter bandì l’ex presidente Usa, Donald Trump, per violazione delle regole della piattaforma, Dorsey parlò di “un precedente pericoloso”, riferendosi al “potere che un individuo o una societa’ ha su una parte della conversazione pubblica globale”. Quando era ancora Ceo di Twitter, Dorsey ha fondato Bluesky, un sistema di social media decentralizzato, che secondo lui che richiederà anni per essere sviluppato e ha lo scopo di rimettere il potere nelle mani degli utenti e consentire la creazione di molti social network.

Source:Agi
Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *