Formazione dei maestri di sci: l’innovazione parte dalla Lombardia

Avantgardia

La Lombardia si posiziona come leader nell’innovazione della formazione dei maestri di sci, puntando a una professione più attrattiva e moderna. Con l’obiettivo di anticipare le tendenze future, la regione si impegna a offrire un percorso formativo all’avanguardia, soprattutto in previsione delle Olimpiadi Milano-Cortina 2026.

L’evento ‘Verso il domani’, ospitato a Palazzo Lombardia, ha evidenziato l’impegno della regione nel rispondere alle necessità locali, promuovendo un aggiornamento professionale che valorizza sia la formazione di nuovi talenti sia il turismo e l’immagine internazionale della Lombardia. L’ambizione è quella di formare maestri di sci costantemente attivi durante la stagione invernale.

La professione è disciplinata dalla Legge quadro nazionale n. 81/1991 e, in Lombardia, dalla legge regionale n. 26/2014. La regione vanta oltre 3.200 maestri di sci iscritti, con un’ampia gamma di specializzazioni come Freeride, sci adattato e Telemark. Il Cfp Zanardelli di Ponte di Legno rappresenta il cuore della formazione dei maestri di sci lombardi, offrendo corsi biennali e aggiornamenti triennali. Il programma formativo prevede 720 ore totali, suddivise tra teoria e pratica, e tirocini obbligatori nelle scuole di sci. Nel 2024, sono state pubblicate sul sito istituzionale del Collegio Regionale Maestri Sci Lombardia le date e le località per i corsi di aggiornamento primaverili ed autunnali per le discipline di Sci Alpino, Sci di Fondo e Snowboard. Questo dimostra l’impegno della regione nell’assicurare che i professionisti siano sempre al passo con le ultime tecniche e metodologie didattiche.

Una tendenza emergente nel settore degli sport invernali è lo scialpinismo, che sta guadagnando popolarità grazie alla sua capacità di coniugare sport e natura. Secondo uno studio condotto da ISPO, si prevede un incremento annuo del 6% nella comunità di scialpinisti, con un impatto significativo sul mercato degli articoli sportivi e dell’abbigliamento. Questo trend potrebbe influenzare anche la formazione dei maestri di sci , che potrebbero beneficiare di una maggiore richiesta di competenze in questa disciplina.

Anche la digitalizzazione sta rivoluzionando il mondo degli sport invernali. L’implementazione di tecnologie avanzate, come software gestionali e applicazioni per il monitoraggio delle prestazioni, sta creando nuove opportunità di business e migliorando l’esperienza degli appassionati. I maestri di sci possono sfruttare questi strumenti per offrire un’esperienza più coinvolgente e personalizzata ai loro allievi.

Il mercato degli articoli sportivi continua a crescere, con una particolare attenzione agli sport invernali. Secondo Assosport, il settore ha visto una crescita dell’export dell’8,2% nei primi nove mesi del 2022. Questo dato riflette l’importanza di mantenere una formazione dei maestri di sci di qualità, in grado di rispondere alle esigenze di un mercato in espansione.

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *