Cosa sporge dalla sabbia marziana? le strane immagini riprese dal rover Curiosity

Avantgardia

L’archeologo virtuale Scott Waring, noto per i suoi “scavi” su Marte, ha soddisfatto gli appassionati con una nuova “scoperta”

Il blogger UFO (UFO Blogger), come lui stesso si definisce, ha individuato una testa umana che sembra voler uscire da sotto la sabbia di Marte. “L’ho visto guardando l’immagine panoramica scattata dal rover Curiosity del Mars Science Laboratory, il 27 gennaio 2017, nel 1087° giorno della sua permanenza sul pianeta (Sol 1087).

La testa – più precisamente la testa del bambino – è facilmente visibile ingrandendo il panorama.Un “oggetto” scuro, che sporge dalla sabbia appena sopra il bordo acuto di un massiccio stratificato, stagliandosi su uno sfondo più chiaro. I lineamenti del viso di un bambino sono chiaramente distinguibili: occhi, bocca, naso, fronte sporgente, guance carnose, lunghi capelli ricci. Questo bambino è praticamente identico al “piccolo Lenin”; o meglio a come veniva raffigurato sulle stelle di ottobre.

Scott crede che la testa scoperta sia stata scolpita nella pietra e faccia parte di una statua, che potrebbe essere situata più in profondità. Oppure è semplicemente caduta da una statuta poi distrutta o spostata. La statua stessa, secondo il blogger UFO, è chiaramente di realizzazione locale e indica che Marte un tempo era abitato. La somiglianza con il “piccolo Lenin” è, ovviamente, accidentale. Il leader del proletariato mondiale non può essere un marziano, o almeno avere antenati marziani.

Si potrebbe semplicemente ridere delle dichiarazioni dell’archeologo virtuale, se non avesse scoperto altri reperti. Ad esempio, nell’immagine che il robot Curiosity ha trasmesso alla Terra nel febbraio 2014 (Sol 528), si può vedere metà di una nuova testa, anch’essa di pietra, sempre fatta a mano, il rover la trova sulla sua strada durante una esplorazione programmata.

Metà di “testa aliena” o “marziana”.

I colleghi di Waring hanno provato a ricostruire elettronicamente la testa, rispecchiando la restante metà. Naturalmente, ha una somiglianza con un essere umano. Tuttavia, il cranio in qualche modo non è allungato umanamente e la bocca generalmente sembra strana. Come se fosse incorniciato da sei labbra o zanne. Marziano? Alieno? sicuramente l’impressione è che questo strano essere sia anziano se lo analizziamo con i nostri standard terrestri.

La testa restaurata chiaramente non è umana.

La testa è anche su una delle immagine panoramiche, inviate dal rover Spirit (Mars Exploration Rover Spirit) verso la Terra, del cratere Gusev. Anche questa testa sembra una parte di qualche monumento. E ha una lontana somiglianza con le immagini scultoree degli indiani Maya. E da dove viengono questi lineamenti perchè queste somilianze?

La statua di Maya marziana è stata scoperta da Markus Johansen, un archeologo virtuale tedesco, che afferma di riconoscere anche un mezzo piatto marziano.

La maggior parte degli scienziati sani di mente concorda in un punto, se Marte fosse stato abitato, allora questo risalirebbe a più di 3 miliardi di anni fa, per noi  nella cosiddetta era di Noè, quando mari e oceani stavano ancora coprendo la maggior parte del pianeta. Di quel periodo non sono state conservate statue o altre testimonianze materiali di presenza marziana, in particolare i mestieri degli architetti locali. Pertanto, i reperti degli archeologi virtuali non sono altro che pietre di forma bizzarra.

Dopotutto, anche i teschi si trovano su Marte. Alcuni sono simili a umani…

Marte: un bianco teschio solitario .

Di tanto in tanto, i rover fotografano anche gli UFO che appaiono e scompaiano nel cielo marziano. Una delle immagini più impressionanti è stata scattata il 5 gennaio 2014 (giorno marziano 504) alle 23:26:37. Un oggetto simile a un razzo in decollo ha colpito l’obiettivo della fotocamera del Curiosity.

UFO nel cielo marziano: un razzo in decollo.

Nell’immagine, che è stata scattata il 14 luglio 2014 alle 2 di notte (Navcam: Right B, 2014-07-14 02:06:13 UTC) dalla telecamera di navigazione destra di “Curiosity”, sullo sfondo della catena montuosa è chiaramente visibile una striscia scura allungata orizzontalmente. Applicando un ingrandimento digitale si nota una sorta di UFO di forma piatta sovrastato da una cupola.

Disco volante sullo sfondo delle montagne marziane.

In conclusione vi mostriamo alcune immagini sempre inviate da Curiosity, in cui si possono vedere alcuni UFO che brillano nel cielo.

 

 

FONTE; Dal Web

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

0

Your Cart