updated 3:03 PM UTC, Jun 22, 2021

Inferno di fuoco sull'A1: le impressionanti immagini dell'incidente girate da un automobilista (VIDEO)

Sull'autostrada A1 nei pressi di Piacenza si è verificato un tremendo incidente che ha coinvolto un'auto e due camion, uno dei quali ha preso fuoco, al km 67 in direzione Milano. Le due vittime dell'incidente, nel territorio comunale di Cadeo (Piacenza), sono gli autisti di un tir e di un'autocisterna, coinvolti in un violento tamponamento a catena con un'auto. A bordo della vettura c'erano due donne tedesche che sono riuscite a scendere in tempo dopo lo schianto e a scappare mettendosi in salvo prima che i mezzi prendessero fuoco. 

Nel video che abbiamo ricevuto le impressionanti immagini girate da un automobilista

 

Avvocati Rispondono; il blocco dei licenziamenti subisce una nuova modifica

I nostri avvocati rispondono alle vostre domande, oggi ci occupiamo del blocco dei licenziamenti. Nel particolare vedremo le nuove date inserite dal decreto sostegni e in quali casi si applicano.


Confermata la possibilità per le imprese di ricorrere alla Cassa integrazione ordinaria Covid, dal 1° luglio al 31 dicembre 2021, senza l’onere di versare i contributi addizionali purché non licenzino. Marcia indietro sulla proroga generalizzata del blocco dei licenziamenti, il termine resta fissato al 30 giugno 2021.

  • al 30 giugno 2021 in linea generale;
  • al 31 ottobre 2021 per le aziende che accedono agli ammortizzatori sociali con causale COVID-19
  • al 31 dicembre 2021 per le aziende che accedono agli ammortizzatori sociali CIGO

Comunicazione e pubblicità, l'importanza di raccontarsi: intervista a Marco Galimberti (Mediapiù)

Il mondo della comunicazione e della pubblicità cambia molto rapidamente ed è importante conoscerlo e capirlo. Ad aiutarci è Marco Galimberti dell'agenzia Mediapiù, a Milano e in Lombardia un punto riferimento autorevole da tanti anni. Dagli studi televisivi de ilComizio.it un'intervista interessante per comprendere le nuove esigenze comunicative e le strade da percorrere se si vuole che il maggior numero di persone possibili conosca un'azienda, un progetto, un prodotto. Dall'intervento è emerso anche un dato sorprendente: la domanda di servizi di comunicazione è in aumento, nonostante, anzi forse proprio in ragione della pandemia. Malgrado tutte le difficoltà del periodo, dunque, è il momento di investire

Il Comizio incontra Radio Studio 107: Roberto Davi, una vita tra dischi e microfoni

I nuovi studi televisivi de ilComizio.it ci permettono di incrociare le nostre esperienze con altre persone che portano avanti progetti con entusiasmo e professionalità. Qualcuno lancia nuove ambiziose avventure forte di una lunga esperienza. E' il caso di Roberto Davi, che insieme a un gruppo di lavoro competente e appassionato, ha dato vita a una radio dal sapore vintage per quanto riguarda le proposte musicali e con un ventaglio di contenuti molto vario, dalle news allo sport ai libri. In una bella chiacchierata Roberto ci ha raccontato la sua vita tutta dedicata alla musica, dalle radio libere al periodo d'oro delle discoteche degli anni 80 fino alle "serate" che ancora fa portandosi dietro bauli pieni di vinili. L'ultima sfida si chiama Radio Studio 107, nostra vicina di casa...

Vaccino anti-Covid, Rivera campione no vax: "Molti virologi la pensano come me. Burioni? Non so chi sia". La replica: "A 78 anni ha coraggio..." (VIDEO)

"Vaccinarmi? Non ci penso proprio". Gianni Rivera, ex campione del Milan e della Nazionale, aveva gelato così Bruno Vespa e tutto lo studio di Porta Porta. Quello che fu il Golden Boy del calcio italiano, oggi 78enne, aveva argomentato tutta la sua sfiducia nei vaccini dicendo che non sono sicuri. Alle perplessità del conduttore e dei suoi ospiti sono seguite poi le critiche del noto virologo Roberto Burioni, cui Rivera ha risposto con sarcasmo: "Io mi ricordo Buriani, che giocava con me...". Tutta la polemica


Covid, Gianni Rivera contrario al vaccino: l'ira di Burioni |  VirgilioNotizie

"Io non mi sono inventato niente. I vaccini non li hanno sperimentati e li hanno messi in vendita così…". Gianni Rivera non cambia idea sul vaccino e punge Roberto Burioni: la leggenda del calcio italiano in una puntata di Porta a Porta ha detto in maniera perentoria che non intende vaccinarsi. "Non ci penso proprio", ha detto il Golden Boy del pallone tricolore.

A La Zanzara, rinnova il concetto. "Perfino Draghi ha detto che ci sono delle varianti che possono rendere inutili le vaccinazioni. I vaccini non li hanno sperimentati e li hanno messi in vendita così… Io non mi sono inventato niente, tanti virologi la pensano come me. Il problema è che non danno pubblicità a quelli che non la pensano come me. Molti virologi dicono che questi vaccini non sono stati sperimentati", dice Rivera.

Quando gli fanno notare che le sue posizioni sono state stigmatizzate dal virologo Roberto Burioni, dice: "Non so nemmeno chi è. Io mi ricordo Buriani, che giocava con me… Si vede che è diventato popolare e ne ha approfittato. Non invitano quelli che la pensano come me. Nemmeno mia moglie si vaccina, la pensa come me. Ognuno alla fine si fa le proprie idee e le porta avanti. Io non vado negli assembramenti, sono tranquillo", aggiunge.

A stretto giro, su Twitter, arriva il commento di Burioni. "Di un 78enne che non si vaccina contro Covid-19 sono evidenti due tratti del carattere: la dabbenaggine ma soprattutto il coraggio", scrive Burioni. E a chi gli chiede perché dia peso alle parole di Rivera, risponde: "Perché è uno sportivo che tantissimi (me incluso) amano".

 

(Fonte: Adnkronos)

L'ultima tecnologia per la visione notturna dell'esercito americano sembra uscita da un videogioco

Le forze armate americane utilizzano occhiali per la visione notturna avanzata, che aumentano la percezione sensoriale umana mediante informazioni, in genere manipolate e convogliate elettronicamente, che non sarebbero percepibili con i cinque sensi.


L'esercito americano si sta addestrando con occhiali futuristici per la visione notturna che trasformano l'agguato nell'oscurità in un'esperienza simile a un videogioco.

Le forze armate hanno pubblicato quest'anno un video che mostra soldati, oggetti e luoghi dopo il tramonto, delineati da una luce bianca brillante. Il filmato assomiglia a scene di videogiochi di ruolo come "Halo", ma in realtà mostra come appare il mondo attraverso il nuovo binocolo per la visione notturna migliorata (ENVG-B) dei militari. Il prodotto fa parte di un progetto partito molti anni fa, per modernizzare gli strumenti utilizzati dai militari. Il dispositivo montato sul casco, ha capacità di "visione termica" e "realtà aumentata" e introduce la tecnologia che si trova negli smartphone e nei sistemi di gioco, al tradizionale hardware per la visione notturna. 

“Offre capacità di gioco a cui i bambini sono abituati dai videogiochi. Ora potranno usarli quando entreranno a far parte delle nostre forze militari ", ha affermato Erik Fox, vicepresidente e direttore generale di Elbit Systems of America - Night Vision, la società che fabbrica i dispositivi. L'azienda è di proprietà della israeliana Elbit Systems, una società internazionale di elettronica per la difesa militare. 

Gli occhiali rappresentano un allontanamento dalle immagini slavate e verdi tipiche delle tradizionali attrezzature notturne, che possono causare affaticamento degli occhi e confusione sensoriale. La nuova immagine è più facile da decifrare per gli occhi e fornisce maggiore chiarezza, rendendo i bersagli più facili da individuare anche attraverso nuvole di fumo e in condizioni di scarsa visibilità.

"Gli occhiali per la visione notturna con la tinta verde sembrano utili, finché non li hai indossati per tutta la notte", ha detto Blake Gaughan, capo del plotone di fanteria presso la Joint Base Lewis-McChord nello stato di Washington. "Se esegui operazioni notturne continue, ti procurano solo un gran mal di testa."

Immagine senza didascalia
Questa l'immagine che i soldati vedono attraverso gli occhiali per la visione notturna potenziati. (Elbit)

Le nuove funzionalità di visione notturna sono al centro della scena in diversi video e screenshot pubblicati online dalla squadra militare di combattimento della Lancer Brigade. In un video, i soldati sono illuminati sotto il cielo notturno mentre caricano le munizioni in una mitragliatrice per l'addestramento alle armi. In una serie di foto, i soldati di notte sono chiaramente visibili e delineati contro un muro di cemento.

La Elbit ha iniziato la fornitura di occhiali all'esercito lo scorso anno con un accordo del valore di  422 milioni di $. Il nuovo gadget militare funziona amplificando la luce esistente, proveniente dalla luna, dalle stelle o da sorgenti a terra. Il dispositivo rileva piccole quantità di fotoni riflessi da oggetti apparentemente scuri. Quindi, i fotoni passano su una superficie interna progettata per convertire la luce in elettroni. Gli elettroni vengono amplificati colpendo una lastra di vetro che contiene milioni di minuscoli fori. Quindi, passano uno schermo rivestito di fosforo, una sostanza fluorescente, che serve a creare l'immagine.

Tradizionalmente, viene utilizzato un fosforo verde, motivo per cui le immagini per la visione notturna di colore verde sono ben note. Ma l'ultimo dispositivo di Elbit utilizza fosforo bianco, producendo immagini in bianco e nero, che secondo gli ufficiali crea più contrasto e maggiore chiarezza di notte.

"In genere, quando si pensa agli occhiali da notte, si pensa alla luce verde ambientale, che è utile, ma questo è un miglioramento e consente una maggiore precisione", ha affermato Daniel Mathews, responsabile degli affari pubblici per la Lancer Brigade.

Immagine senza didascalia

Gli ultimi occhiali utilizzati dall'esercito includono una modalità contorno, che crea contorni bianchi luminosi. C'è una sovrapposizione di realtà aumentata che può visualizzare le istruzioni di navigazione e le mappe. Gli occhiali possono anche connettersi in modalità wireless ad altri nel plotone, quindi se un soldato rileva qualcosa, può contrassegnare quell'oggetto nel cyberspazio e farlo apparire sul binocolo di altre persone.

"Con molti dei modelli più vecchi, se si attivasse un flash o se ci fosse una luce intensa, saresti quasi cieco perché il binocolo assorbe tutta quella luce rendendo la visione accecante", ha detto Mathews. "Questi hanno la capacità di adattarsi, quindi puoi usarli anche durante il giorno al tramonto."

E non è solo l'esercito ad adattarsi a sistemi di visione notturna di livello superiore. I Marines hanno anche reclutato Elbit per sostituire la sua tecnologia di visione notturna con binocoli per una maggiore percezione della profondità. Il progetto è iniziato nel 2019 per sostituire il vecchio sistema monoculare dei rami militari con un binocolo aggiornato. 

La versione dell'esercito ha il sistema di imaging termico integrato e delinea gli oggetti che emettono calore in arancione, rendendo i nemici sul campo più facili da individuare, dicono i soldati.

 

 

Anche gli appassionati di attività all'aperto, i cacciatori possono acquistare occhiali con tecnologia Elbit. L'azienda fornisce la sua tecnologia alla US Night Vision , con sede in California , una società che offre occhiali per la visione notturna online per $ 11.800. 

Aprono gli studi tv del Comizio: voce alle idee, alle professioni e al mondo che produce. Comunica con noi, come e quando vuoi (VIDEO)

IlComizio, testata giornalistica web registrata, e il suo editore S&P srl annunciano l'apertura dei nuovi studi televisivi per registrazioni e live multicanale. Uno strumento che si aggiunge alla già ricca offerta di informazione e comunicazione di una struttura attiva dal 2014, definitasi ambiziosamente "la voce di tutti", aperta e dedicata a quanti hanno qualcosa da dire, dar far conoscere, da pubblicizzare.

Gli studi si trovano alle porte di Milano, a Cinisello Balsamo, in via  Pelizza da Volpedo 53 e stanno già lavorando a pieno regime. Se sei un professionista, un commerciante, un artigiano, un imprenditore o un collega giornalista contatta ilComizio o S&P srl. Abbiamo tante cose da dirci e grandi cose da fare.

 

Contatti:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Nazionale, Mancini rinnova fino al 2026: "Sono molto felice, l'obiettivo è vincere". Sale l'attesa per l'Europeo (VIDEO)

Roberto Mancini proseguirà alla guida della Nazionale fino al 2026, cioè includerà oltre all’Europeo del mese prossimo anche il Mondiale del Qatar 22, l’Europeo del 24 e il Mondiale di Messico-Usa-Canada del 2026


 "Il fatto di essere riuscito a mettere insieme una squadra che piace mi dà molta soddisfazione e sono ottimista per il futuro. In un anno avremo l'Europeo, la fase finale di Nations League e il Mondiale, l'obiettivo è riuscire a vincere pur sapendo che non sarà semplice e che servirà anche un po' di fortuna". Lo ha detto Roberto Mancini, Ct della Nazionale che oggi ha rinnovato il contratto fino al 2026.

L'avventura di 'Mancio' sulla panchina dell'Italia, è iniziata il 14 maggio 2018: firma del contratto che lo avrebbe legato per due anni agli Azzurri piu' rinnovo automatico in caso di qualificazione a EURO 2020. Il giorno dopo, ricorda la Figc, la prima uscita ufficiale a Coverciano, dove nei giorni seguenti sarebbe iniziato il suo primo raduno. L'esordio in panchina, 52 Ct della storia della Nazionale, è datato 28 maggio 2018, a San Gallo (Svizzera), nel match vinto 2-1 con l'Arabia Saudita; la prima in casa è invece il 4 giugno a Torino, 1-1 con l'Olanda. Da quel momento, Mancini ha rilanciato un'Italia reduce dalla delusione della mancata partecipazione al Mondiale in Russia permettendole di qualificarsi con un percorso netto al Campionato Europeo al via il prossimo 11 giugno e portandola alla Final Four della UEFA Nations League in programma a ottobre.

Anche il cammino nelle qualificazioni alla Coppa del Mondo di Qatar 2022 è iniziato lo scorso marzo con tre successi nelle prime tre gare. In sintesi, in tre anni Mancini ha stabilito una lunga serie di numeri impressionanti, diventando il Ct con la miglior media punti nella storia azzurra, dopo aver stabilito il record di 11 vittorie consecutive nel 2019 che ha superato il precedente di Vittorio Pozzo (9) degli anni '30, delle 10 vittorie su 10 gare nelle qualificazioni europee, per la prima volta nella nostra storia.

Con 70 punti è il Ct con il maggior numero di punti dopo 30 partite e quello con la percentuale più alta di vittorie: 70% (21 vittorie), davanti a Pozzo, Sacchi, Vicini e Lippi; eguaglia Lippi nella serie di imbattibilità a 25 gare (ultimo ko a settembre 2018, con il Portogallo a Lisbona), con la possibilità di raggiungere Pozzo, arrivato a 30 gare da imbattuto. Tra l'altro, l'Italia ha in corso una serie da 605' senza subire gol (6 gare intere) e si conferma una difesa di ferro: sole 3 reti subi'te nelle ultime 15 partite e per 18 volte su 30 ha chiuso con la porta inviolata. In questi 3 anni, il Ct ha convocato 76 calciatori, schierandone 65, tra i quali 32 esordienti. Bonucci è il calciatore piu' impiegato (24 presenze, 1.970' sui 2700' totali), 26.5 l'età media delle sua formazione tipo.

I prossimi impegni per gli Azzurri prevedono due test amichevoli con San Marino (Sardegna Arena, Cagliari, 28 maggio ore 20.45) e Repubblica Ceca (Stadio Dall'Ara, Bologna, 4 giugno ore 20.45). Sarà la terza sfida della storia con San Marino dopo quelle del 1992 e del 2013, oltre al test non ufficiale con l'Italia Sperimentale del 2017. Si torna a giocare a Cagliari dopo 16 anni e sarà la sesta volta della Nazionale in Sardegna, la prima nella 'Sardegna Arenà dopo l'Amsicora e il S. Elia. Nella seconda amichevole, la Nazionale affronta la Repubblica Ceca: bilancio complessivo in perfetta parità: 2 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte; considerando anche la Cecoslovacchia, l'Italia conta in quel caso 9 vittorie a 8, compresa quella per 2-1 nei supplementari della Finale di Coppa del Mondo in Italia del 1934, oltre a 9 pareggi.

Curioso precedente nel 1953: la vittoria dell'Italia per 3-0 a Genova il 13 dicembre, fu la prima partita della Nazionale trasmessa in tv, con telecronaca di Carlo Bacarelli. L'ultima amichevole prima del calcio d'inizio di Euro 2020 si giocherà a Bologna, che ospita gli Azzurri per la 22a volta, a distanza di quasi 3 anni dall'ultimo precedente nel settembre 2018. (Fonte: Agi)

 

Sottoscrivi questo feed RSS

FEED RSS