updated 3:21 PM UTC, Nov 26, 2020

La "resilienza" di SpaceX porta 4 astronauti verso una nuova era del volo spaziale (VIDEO)

  • Scritto da Redazione
  • Pubblicato in Tecnologia

L'equipaggio trascorrerà circa 27 ore in una capsula costruita dalla compagnia privata prima di attraccare con la stazione spaziale lunedì notte (LE IMMAGINI DALL'INTERNO DELLA CAPSULA DURANTE IL LANCIO)


Non è ancora la stessa cosa che saltare su un volo per pendolari da New York a Washington o noleggiare un'auto da Avis, ma il lancio di domenica di quattro astronauti diretti alla Stazione Spaziale Internazionale ISS, in una capsula costruita da SpaceX è stato un passo importante verso la realizzazione di viaggi spaziali destinati ai privati.

In futuro, invece di fare affidamento su veicoli spaziali gestiti dal governo, gli astronauti della NASA e qualunque privato (con sufficiente moneta), saranno in grado di acquistare un biglietto per salire su un razzo commerciale.

La NASA ha definito il lancio di domenica notte, come il primo volo operativo della navicella spaziale Crew Dragon costruita e gestita da SpaceX, la compagnia spaziale fondata da Elon Musk. I quattro astronauti a bordo, tre della NASA e uno della JAXA, l'agenzia spaziale giapponese, hanno lasciato la Terra dal Kennedy Space Center in Florida.

Un Crew Dragon ha portato due astronauti, Robert Behnken e Douglas Hurley, alla stazione spaziale a maggio, ma quello è stato un volo di prova per eliminare i difetti rimanenti nei sistemi. I quattro astronauti su questo volo sono Michael S. Hopkins, Shannon Walker e Victor J. Glover della NASA e Soichi Noguchi, un astronauta giapponese. 

La scorsa settimana NASA e SpaceX hanno completato il processo di certificazione, che fornisce il sigillo di approvazione dell'agenzia spaziale, SpaceX ha soddisfatto le specifiche stabilite per portare regolarmente in orbita gli astronauti della NASA. Questo lancio, noto come Crew-1, è un viaggio regolarmente programmato per portare sulla la stazione spaziale, quattro membri dell'equipaggio che li vedrà impegnati in un soggiorno di sei mesi.

"Segna la fine della fase di sviluppo del sistema", ha detto giovedì Phil McAlister, direttore dello sviluppo del volo spaziale commerciale presso la NASA, in un'intervista telefonica, "Per la prima volta nella storia, esiste una capacità commerciale da parte di un'entità del settore privato di trasportare persone nello spazio in modo sicuro e affidabile". 

Nonostante il tempo incerto, le previsioni davano solo una probabilità del 50% di condizioni favorevoli per il lancio, il cielo è rimasto abbastanza sereno. Alle 19:27, ora orientale, i nove motori del razzo Falcon 9 si sono accesi illuminando il cielo notturno, il razzo volando sull'Oceano Atlantico è partito verso una nuova era.

 
 

Dopo essersi allontanato dal secondo stadio, che ha continuato a orbitare, il Booster del Falcon 9 si è girato ed è atterrato su una piattaforma galleggiante. SpaceX ora, come ovvio nell'ottica di una oculata gestione delle spese, recupera e riutilizza i booster. Lo stesso stadio del razzo verrà utilizzato per lanciare il prossimo quartetto di astronauti sulla stazione spaziale la prossima primavera.

The Crew Dragon, chiamato Resilience, dovrebbe attraccare lunedì intorno alle 23:00 dopo un viaggio di 27,5 ore,  attraccando alla stazione spaziale che viaggia a più di 17.000 miglia all'ora.

Quando Glover entrerà nella stazione, diventerà il primo astronauta nero a servire come membro dell'equipaggio della stazione negli ultimi 20 anni.i Altri astronauti neri erano già stati a bordo della stazione spaziale, ma solo per soggiorni più brevi durante le missioni dello space shuttle, destinate solo a montare l'avamposto orbitante.

Alla domanda, durante una conferenza stampa di lunedì, su cosa pensasse nell'essere il primo uomo di colore a fare la storia, Glover ha risposto, "È qualcosa da celebrare una volta che lo avremo realizzato, sono onorato di essere in questa posizione e di far parte di questo fantastico ed esperto equipaggio. E non vedo l'ora di salire lassù e fare del mio meglio per essere degni di tutto il lavoro che è stato fatto per prepararci a questa missione. A differenza delle elezioni, che sono nel passato o che si ritirano ormai nel passato, questa missione è ancora davanti a me. Quindi, andiamo lì e parlerò solo dopo che sarò salito a bordo". Insomma una pietra miliare "agrodolce".

Video

NASA

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.