updated 3:21 PM UTC, Nov 26, 2020

Elon Musk mette la "guida autonoma" nelle mani di alcuni automobilisti comuni (I VIDEO DEGLI UTENTI)

  • Scritto da Zonca2020
  • Pubblicato in Tecnologia

Tesla sta andando avanti con una visione futuristica per ciò che chiama "Full Self-Driving" ma non con poche polemiche, perché le sue auto sono sprovviste del sistema Lidar (I VIDEO DEI FORTUNATI CONDUCENTI)


Questa settimana, un gruppo di proprietari di Tesla è stato selezionato per ricevere un aggiornamento software che viene scaricato automaticamente nelle loro auto, consentendo ai veicoli di sterzare meglio e accelerare senza mani e senza alcun intervento umano. Secondo Tesla, centinaia di migliaia delle sue auto saranno in grado di guidare da sole già quest'anno, probabilmente rendendole la prima grande flotta di veicoli fatturati come autonomi di proprietà dei normali consumatori.

Tesla sta andando avanti nonostante lo scetticismo di alcuni sostenitori della sicurezza, perché ritengono che la tecnologia di Tesla non sia pronta e neanche il resto del mondo sia pronto per le auto che si guidano da sole. Una coalizione industriale composta da Cruise, Ford, Uber e Waymo di General Motors, questa settimana ha criticato la mossa di Tesla, dicendo che i suoi veicoli non sono veramente autonomi perché richiedono ancora un guidatore attivo. La guida autonoma è più regolamentata negli Stati Uniti e Tesla non ha bisogno di una autorizzazione ministeriale per lanciare la nuova funzionalità. Ciò che più preoccupa è che le auto a guida autonoma non sono in grado di riconoscere e differenziare una questione di vita o di morte.

Un punto su cui concordano tutti i critici di Tesla è che la società sta andando avanti senza un componente hardware chiave. Quasi tutte le case automobilistiche a guida autonoma hanno adottato i sensori Lidar, che sono posizionati all'esterno dei veicoli e possono rilevare le dimensioni, la forma e la profondità precise degli oggetti in tempo reale, anche in caso di maltempo.

Invece, Tesla sta cercando di ottenere la guida completamente autonoma con una suite di telecamere e un tipo di radar costantemente collegati a una rete neurale avanzata. La tecnologia di Tesla è in grado di rilevare veicoli, i pedoni sulla strada e alcuni oggetti come gli alberi, ma non sempre può vedere la vera forma o la profondità degli ostacoli che incontra. Ciò potrebbe non consentire all'auto, ad esempio di distinguere tra un furgone e un semirimorchio quando si avvicina al veicolo da dietro.

Il CEO di Tesla Elon Musk ha denunciato il sistema lidar come "costoso", ridondante e "con una commissione da pazzi anche dopo l'installazione", definendo "condannato" chiunque vi facesse affidamento. In risposta a una domanda di un analista, Musk ha detto che non avrebbe equipaggiato i veicoli della società con lidar anche se fosse "totalmente gratuito".
 

Inoltre, a differenza delle società di veicoli a guida autonoma come Waymo e Cruise, che hanno testato le loro auto a guida autonoma in programmi pilota controllati, Tesla ha deciso di mettere la sua tecnologia di guida autonoma nelle mani dei consumatori. Ciò significa che i rischi di un malfunzionamento potranno essere compensati dai conducenti ordinari.

 La società ha dichiarato che non attiverà la guida completamente autonoma fino a quando non riceverà l'approvazione normativa, sebbene non si sappia esattamente quale certificazione sarebbe necessaria. Musk ha detto su Twitter che il lancio della versione beta a guida autonoma sarà "estremamente lento e cauto, come deve essere per una innovazione tecnologica, che ha un forte impatto sulla vita di tutti i giorni".

Diversi proprietari di Tesla hanno riferito di aver ricevuto l'aggiornamento alla fine di mercoledì. I video hanno mostrato le auto che percorrevano strade cittadine approntando in modo normale anche le svolte, dettate dal percorso impostato. La National Highway Traffic Safety Administration, l'autorità federale di regolamentazione della sicurezza, ha risposto al rilascio delle nuove funzionalità, dicendo che "non esiterà ad agire per proteggere il pubblico da rischi irragionevoli per la sicurezza" Le funzionalità sono semplicemente un'espansione della suite di assistenza alla guida esistente di Tesla, ha affermato l'agenzia, richiedendo ai conducenti di mantenere la massima attenzione in ogni momento. "L'abuso di queste tecnologie è, come minimo, una guida distratta".
 
 
Musk ha dichiarato durante la chiamata con gli analisti che Tesla mira a rendere la funzionalità ampiamente disponibile ai proprietari entro la fine dell'anno. "Stiamo iniziando molto lentamente e con molta cautela, perché il mondo è un posto complesso e disordinato", ha detto. "Vedremo come andrà e probabilmente aumenteremo gradualmente la distribuzione fino a quando, si spera, avremo un ampio rilascio entro la fine di quest'anno." Dimostrando le difficoltà di mettere le funzionalità nelle mani degli utenti, infatti in uno di questi recenti aggiornamenti, alcune auto Tesla potrebbero rilevare i segnali semaforici e i segnali di stop ma non procederebbero attraverso l'incrocio fino a quando il guidatore non confermasse tramite l'acceleratore o la leva del volante che il semaforo era verde o l'incrocio sgombro da pericoli.
 
Diverse aziende stanno facendo progressi lenti ma costanti anche su questo obiettivo. Waymo ha annunciato questo mese che lancerà veicoli senza conducente nell'area metropolitana di Phoenix, diventando la prima entità a portare la visione di auto completamente autonome ai consumatori, come parte di un servizio di ride-hailing dedicato. La scorsa settimana, Cruise ha dichiarato che avrebbe lanciato auto senza conducente a San Francisco, diventando la prima azienda a debuttare con veicoli senza pilota in un ambiente urbano così complesso e seconda metropoli più densa del paese. E mercoledì, la Cruise ha annunciato che stava cercando il permesso del governo federale, per mettere sulle strade cittadine, il suo veicolo senza conducente chiamato Origin, inaugurando l'era dei veicoli a guida autonoma senza volante o pedali. 
La cronologia pubblica di Tesla è stata rapida. Musk ha promesso che Tesla avrebbe messo sulla strada entro il 2020, 1 milione di robotaxi, un riferimento alle ambizioni di guida autonoma dell'azienda
La tecnologia di guida autonoma dell'azienda utilizza otto telecamere per la visione di tutto ciò che accade intorno all'auto, queste telecamere raccolgono dati critici utili per circolare su autostrade caotiche e strade labirintiche delle città con traffico intenso. In sostanza, Tesla mira a compensare i suoi limiti hardware sovraccaricando il suo software, quasi per creare un lidar virtuale utilizzando la suite esistente di telecamere di Tesla, ha detto Eshak Mir, un ex ingegnere di Tesla Autopilot, che ha esaminato e lavorato con i dati volti all'addestramento del sistema neurale di Tesla. "Stanno cercando di combinare tutti i feed dalle telecamere in un video completo e di etichettarlo in tempo reale", ha detto Mir. "Con questo, sarai in grado di cogliere un pieno senso di profondità."

I cieli nuvolosi, la pioggia, le tempeste di neve e la luce solare particolarmente intensa, possono sfidare la semplice percezione delle telecamere. "In normali condizioni di luce diurna, le telecamere funzionano perfettamente", ha detto Mir. "In base alla mia esperienza, le fotocamere sono molto affidabili, ma allo stesso tempo possono esserci dei problemi da superare, in condizioni difficili", ha aggiunto Mir, che supporta l'attuale approccio di Tesla.

 ECCO TUTTI I VIDEO FATTI DAI FORTUNATI CONDUCENTI:

Video







Ultima modifica ilDomenica, 25 Ottobre 2020 16:10

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.