updated 10:48 AM UTC, Jul 23, 2021

La Premier League è in vacanza? "El Loco" Bielsa dirige l'allenamento dell'under 11. E diventa sempre più idolo

  • Scritto da Redazione
  • Pubblicato in Sport e Show
Marcelo "El Loco" Bielsa, allenatore del Leeds United Marcelo "El Loco" Bielsa, allenatore del Leeds United

Marcelo Bielsa, detto "El Loco" (il matto), non finisce di stupire. Conclusa la stagione della massima serie inglese, che ha visto il suo Leeds, neo-promosso, ottenere un sorprendente nono posto in classifica, l'allenatore argentino si è presentato al campo di allenamento per seguire i giovanissimi calciatori del club. Entusiasti i genitori, un papà: "Quante volte capita una cosa del genere? Questo è uno dei motivi per cui quest'uomo sarà classificato come una leggenda"


Nessuna vacanza in una meta esotica o in qualche luogo da vip, come molti suoi colleghi amano fare. Dopo aver guidato il Leeds neo-promosso al nono posto nella Premier League, regalando anche qualche dispiacere alle grandi del football inglese, Marcelo Bielsa è rimasto nello Yorkshire, continuando a fare ciò per cui vive ed è diventato famoso: allenare calciatori. Solo che questa volta ad ascoltare le indicazioni del 65enne tecnico argentino non c'erano dei professionisti del pallone, con stipendi a tanti zeri, bensì dei ragazzini. Nella fattispecie i giovani della formazione under 11 del club britannico.

Proprio così, 'El Loco' - come è soprannominato con riferimento all'ossessione per i metodi di allenamento e le analisi delle partite -  è stato immortalato da lontano nel campetto di allenamento, con tuta e calzoncini, accerchiato dai calciatori in erba del Leeds. E la foto, che dimostra una volta di più l'amore di Bielsa per questo sport, scattata da un genitore sorpreso dalla "visione" inaspettata, è diventata subito virale. Ad accompagnarla, nel post su Twitter, un testo altrettanto eloquente: "Quante volte capita che un allenatore della Premier League si presenti un lunedì fuori stagione per fare una sessione di allenamento dell'Under 11? Questo è uno dei motivi per cui quest'uomo sarà classificato come una leggenda del Leeds", ha scritto il papà del bimbo su Twitter.

 

(fonte: repubblica.it)

Ultima modifica ilMartedì, 08 Giugno 2021 15:22

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.