updated 2:03 PM UTC, Apr 14, 2021

Tennis, è Sinner mania. Ora è il numero 23 mondo, Barazzutti lo incorona: "Un predestinato". E grazie a lui gli italiani stanno riscoprendo la racchetta

Jannik Sinner Jannik Sinner

Il ragazzo altoatesino, classe 2001, ha stupito tutti fino alla conquista della finale nei Masters 1000 di Miami. Jannik sembra avere un futuro radioso davanti a sé e può trascinare tutto il movimento


Jannik Sinner, è nato un tennista che sembra un alieno. E il mondo dovrà  abituarsi al suo nome - Il Fatto Quotidiano

È un predestinato, credo sia già in grado e pronto per vincere addirittura uno Slam. È un giovane che però ha tutti i requisiti per essere pronto per vincere uno dei grandi tornei ed è certamente un giocatore che potrà essere uno dei futuri numeri uno del mondo. Non ha fatto altro che confermare quello che può essere il suo futuro, che poi è già un presente". Lo ha detto a LaPresse Corrado Barazzutti, ex tennista azzurro ed ex capitano della nazionale italiana di Coppa Davis e Fed Cup, parlando dell'exploit di Jannik Sinner al Masters 1000 di Miami, concluso con una sconfitta in finale.

"Sinner è un giocatore fortissimo già da giovanissimo - ha proseguito - Bisogna comunque dire che il suo sarà un percorso a tappe, però certamente dal mio punto di vista per maturità, per equilibrio, per gioco del tennis e per fisico è già un tennista tra i migliori del mondo. E ha ancora margini di miglioramento".

Jannik Sinner, a un passo dal cielo - Tennis - Rai Sport

E che sia tra i migliori al mondo lo certifica il nuovo piazzamento Atp, al numero 23, dell’azzurro, che è il simbolo del gran momento che sta attraversando il tennis italiano che da oggi può contare 10 giocatori tra i primi 100 del ranking (per la prima volta nella storia). "Tutti parliamo di Sinner e tutto il mondo parla di Sinner perché sta facendo risultati importantissimi, però ricordiamoci che abbiamo un giocatore come Berrettini, che è in top ten e che è molto giovane, che è fermo per problemi fisici. Abbiamo anche Sonego e un altro giovane che è già esploso come Musetti, che secondo ha un potenziale veramente molto molto importante - ha evidenziato Barazzutti - E poi abbiamo un giocatore che gioca uno dei tennis migliori del mondo e ha una grandissima esperienza come Fognini".

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.