updated 10:10 AM UTC, Nov 27, 2020
Fabio Pasini

Fabio Pasini

Un video emozionante per le Fiere Zootecniche di Cremona, quest'anno in digital edition: "Siamo quelli che si svegliano prima del sole" (VIDEO)

Ha l'hashtag #lazootecnianonsiferma il video dedicato a Cremona, al suo territorio e alle sue eccellenze, realizzato in vista dell'edizione speciale delle Fiere Zootecniche 2020 (vedi nostro servizio) che si svolgeranno dal 3 al 5 dicembre. Eccolo, insieme alla presentazione con gli ospiti istituzionali collegati

Covid, i primi 200mila vaccini in Lombardia a operatori sanitari, ospedalieri e delle residenze per anziani

"Saranno oltre 200.000 i soggetti coinvolti nella prima fase di somministrazione del vaccino anti Covid-19 in Regione Lombardia, tra operatori sanitari, socio-sanitari e amministrativi degli ospedali pubblici, delle Rsa e ospiti di queste ultime". Lo comunica in una Nota la Direzione generale dell'Assessorato regionale al Welfare.

"Regione Lombardia - prosegue la Nota - lo ha già comunicato in seguito alla richiesta pervenuta dal Commissario Arcuri nell'ambito della predisposizione del piano di fattibilità della campagna. Si sta inoltre concludendo il conteggio anche degli operatori delle strutture ospedaliere private che saranno ugualmente coinvolti sempre nella prima fase".

"Insieme ai soggetti da vaccinare inizialmente, nello specifico 168.525 tra operatori sanitari, socio-sanitari e amministrativi di Asst e Rsa e oltre 57.000 ospiti delle residenze, è stata fornita - spiega la Nota - nella comunicazione indirizzata al Commissario, anche la capacità di stoccaggio dei vaccini. All'occorrenza 11 Asst lombarde sarebbero pronte a stoccare le scorte nei congelatori -70°. È stata indetta inoltre - conclude la Nota - la procedura di gara per l'acquisto e il noleggio di ulteriori 90 refrigeratori". 

(Fonte: Lombardia Notizie)

Sondaggi, calo di Lega e Pd che tengono comunque le posizioni, Fratelli d'Italia terzo partito oltre il 16%. Crisi del M5S lacerato dalle divisioni, sorride la "dialogante" Forza Italia che supera il 7

L'ultima rilevazione Agi-YouTrend conferma le tendenze recenti con il consolidamento della forza di Giorgia Meloni a destra. Dem a tre punti dal Carroccio. Grillini al palo, Renzi sotto il 4% mentre l'elettorato moderato premierebbe le aperture al governo di Silvio Berlusconi 


Regionali, sondaggi terrorizzano Pd e 5s. Centrodestra può vincere tutto -  IlGiornale.it

Il dialogo con la maggioranza fa bene al partito di Berlusconi. Le aperture di Forza Italia al governo convincono gli elettori azzurri e, stando a quanto riportato dal sondaggio Agi-YouTrend, Fi guadagna in punti percentuali e supera la soglia del 7 per cento, rosicchiando lo 0,4% di preferenze. Voti tolti al Carroccio, perché secondo la rilevazione la Lega, pur restando il primo partito in Italia, in sole due settimane ha perso lo 0,6 per cento, una flessione costante nell'ultimo periodo che fa attestare lo schieramento di Matteo Salvini al 23,4 per cento.

Il Partito Democratico resta al secondo posto nelle preferenze degli italiani e, seppur perde 0,2 punti percentuali, comunque resta saldo al 20,4 per cento. Segue Fratelli d'Italia con il 16,1 per cento (uno 0,1 in più rispetto all'ultima rilevazione), mentre le beghe interne al Movimento 5 Stelle non aiutano il partito a guadagnare punti e le preferenze restano invariate, con il 15,1%. In questo panorama, quindi, il dato da ribadire è la risalita di Forza Italia, al momento quinto partito.

Scuola, addio ai voti numerici in pagella. Arrivano (da subito) i "giudizi descrittivi", quattro i livelli

Sulle pagelle soltanto "Avanzato", "Intermedio", "Base" e "In via di prima acquisizione". Il ministero: "Più chiaro il percorso di apprendimento". Le critiche del sindacato: "No a interventi ad anno scolastico iniziato"


CNOS/Scuola

In arrivo i giudizi descrittivi al posto dei voti numerici nella valutazione intermedia e finale della scuola primaria. È quanto prevede l’Ordinanza illustrata ieri alle Organizzazioni sindacali, che attua quanto previsto dal decreto Scuola. La recente normativa, spiega il Ministero in una nota, ha infatti individuato un impianto valutativo che supera il voto numerico e introduce il giudizio descrittivo per ciascuna delle discipline previste dalle Indicazioni nazionali per il curricolo, Educazione civica compresa. Un cambiamento che ha lo scopo di far sì che la valutazione degli alunni sia sempre più trasparente e coerente con il percorso di apprendimento di ciascuno. L’Ordinanza con le indicazioni operative per le scuole e le Linee Guida allegate saranno ora inviate al Consiglio superiore per la Pubblica Istruzione (CSPI) per il necessario parere.

Secondo quanto illustrato ieri durante l’informativa sindacale, il giudizio descrittivo di ogni studente sarà riportato nel documento di valutazione e sarà riferito a quattro differenti livelli di apprendimento:

Avanzato: l’alunno porta a termine compiti in situazioni note e non note, mobilitando una varietà di risorse sia fornite dal docente, sia reperite altrove, in modo autonomo e con continuità.

Intermedio: l’alunno porta a termine compiti in situazioni note in modo autonomo e continuo; risolve compiti in situazioni non note, utilizzando le risorse fornite dal docente o reperite altrove, anche se in modo discontinuo e non del tutto autonomo.

Base: l’alunno porta a termine compiti solo in situazioni note e utilizzando le risorse fornite dal docente, sia in modo autonomo ma discontinuo, sia in modo non autonomo, ma con continuità.

In via di prima acquisizione: l’alunno porta a termine compiti solo in situazioni note e unicamente con il supporto del docente e di risorse fornite appositamente.

I livelli di apprendimento saranno riferiti agli esiti raggiunti da ogni alunno in relazione agli obiettivi di ciascuna disciplina. Nell’elaborare il giudizio descrittivo si terrà conto del percorso fatto e della sua evoluzione. La valutazione degli alunni con disabilità certificata sarà correlata agli obiettivi individuati nel Piano educativo individualizzato (PEI), mentre la valutazione degli alunni con disturbi specifici dell’apprendimento terrà conto del Piano didattico personalizzato (PDP). La documentazione completa e definitiva sarà pubblicata sul sito del Ministero dopo il parere del CSPI.

Sottoscrivi questo feed RSS

FEED RSS