updated 2:03 PM UTC, Apr 14, 2021

Avvocati Rispondono; il Mobbing in tempo di pandemia

Un fenomeno molto diffuso sul luogo di lavoro, anche la pandemia che stiamo vivendo non ha rallentato l'uso di molti atteggiamenti aggressivi e denigratori. L'avvocato Marco Pola spiega cosa fare quando ci sentiamo denigrati e non sappiamo come comportarci.


Il Mobbing sul posto di lavoro, come il mobbing scolastico, si verifica quando una persona o un gruppo di persone infligge intenzionalmente dolore o danno a un'altra persona sul posto di lavoro. Poiché gli effetti del mobbing sul posto di lavoro sono vasti e di vasta portata, possono mettere a repentaglio la salute, la carriera e persino la vita domestica della persona presa di mira. E poiché un gran numero di capi sono bulli, molti dipendenti vittime di mobbing soffrono in silenzio.

Il mobbing sul posto di lavoro può includere tattiche come mobbing verbale, mobbing fisico, aggressività relazionale, cyberbullismo, mobbing sessuale e molestie sessuali e mobbing pregiudizievole. Ma a differenza del mobbing scolastico, i bulli sul posto di lavoro possono formare cricche e operare all'interno delle regole e delle politiche stabilite dalla loro organizzazione in modi sia palesi che nascosti.
 
Nel Merito sentiamo l'Avvocato Marco Pola

 

Video

Ultima modifica ilDomenica, 21 Marzo 2021 10:24

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.