Regione Lombardia investe 200.000 euro per educazione alimentare e orti urbani

Avantgardia

Cibi sani e orti a km 0: sono i protagonisti di due nuove iniziative della Regione Lombardia dedicate a scuole, associazioni, enti e cittadini.

L’obiettivo? Promuovere una cultura del cibo sano e sostenibile, che passa attraverso l’educazione alimentare e la riscoperta del piacere di coltivare con le proprie mani, orti urbani.

Educazione alimentare:

  • 200.000 euro a disposizione per progetti da realizzare tra aprile e novembre 2024.
  • Possono candidarsi enti pubblici e privati, associazioni, scuole, Fattorie Didattiche e altri enti con finalità educative.
  • Domande dal 13 marzo al 10 aprile 2024 sul sito www.ersaf.lombardia.it.

L’obiettivo è fornire ai cittadini di tutte le età gli strumenti per fare scelte alimentari consapevoli, sane e rispettose dell’ambiente. Imparare a leggere le etichette, cucinare in modo equilibrato e conoscere l’origine del cibo sono solo alcuni dei temi che saranno affrontati dai progetti.

Orti urbani in Lombardia 2024:

  • 150.000 euro per la realizzazione di “orti didattici“, “orti urbani” e “orti collettivi“.
  • Possono candidarsi Comuni, scuole e Enti gestori di aree protette.
  • Domande entro il 23 marzo 2024 sul sito www.ersaf.lombardia.it.

L’iniziativa mira a diffondere la cultura del verde e dell’agricoltura, creando spazi di aggregazione sociale e recuperando aree abbandonate. I cittadini avranno l’opportunità di coltivare ortaggi e frutta fresca, imparando a prendersi cura della terra e del cibo che producono.

Perché investire in educazione alimentare Lombardia e orti?

  • Salute e benessere: L’alimentazione gioca un ruolo fondamentale nella nostra salute. Imparare a mangiare in modo sano significa prevenire malattie e migliorare la qualità della vita.
  • Sostenibilità: La produzione di cibo ha un impatto significativo sull’ambiente. Promuovere modelli di consumo consapevole e di produzione locale è fondamentale per ridurre l’impronta ecologica.
  • Educazione: I bambini di oggi saranno i cittadini di domani. Educarli a un’alimentazione sana e sostenibile significa costruire un futuro migliore per tutti.
  • Inclusione sociale: Gli orti possono diventare luoghi di incontro e di scambio intergenerazionale, favorendo l’inclusione sociale e la coesione della comunità.

Le parole dell’Assessore Alessandro Beduschi:

“L’educazione alimentare è fondamentale per la nostra salute e benessere. Investire nella realizzazione di orti offre un’ottima opportunità per diffondere la cultura del verde e dell’agricoltura. Con queste due iniziative, Regione Lombardia vuole dare un impulso concreto alla cultura del cibo sano e sostenibile.”

Per saperne di più e candidarsi:

Insieme, possiamo costruire un futuro più sano, sostenibile e gustoso!

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *