Progetto Rete: servizi di facilitazione digitale, un ponte per le competenze digitali in Piemonte

Avantgardia

 Il progetto Rete, ideato dal Ministro per lo Sport e i Giovani, Andrea Abodi, ha fatto tappa anche in Piemonte.

“RETE” IL PROGETTO PER I GIOVANI CHE VOGLIONO MIGLIORARE LE LORO COMPETENZE PER ENTRARE NEL MONDO DEL LAVORO

Dopo Nuoro, Verona e Salerno, il Ministro per lo Sport e i Giovani, Andrea Abodi, ha inaugurato l’hub territoriale di Novara, rivolto ai giovani tra i 16 e i 35 anni e dedicato ai settori della Moda, della Chimica verde e della Meccatronica. Invitalia è il soggetto attuatore del progetto.

Questa iniziativa mira a migliorare le competenze dei giovani tra i 16 e i 35 anni, preparandoli per l’ingresso nel mondo del lavoro. L’hub di Novara, fa parte dei 12 spazi previsti su tutto il territorio nazionale.

Obiettivi di progetto Rete

Promosso dal Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in collaborazione con Invitalia, il progetto mira a creare e gestire 12 hub territoriali pilota. Avviato nel 2022, Anno Europeo dei Giovani, continua le sue attività nel 2023 e 2024, Anno Europeo delle Competenze.

Gli hub sono spazi aperti a chi vive nel territorio, ma accessibili anche da remoto. Con i suoi 12 hub, il progetto Rete offre un ambiente di condivisione gratuito e aperto a tutti, pronto a offrire concrete opportunità di crescita. Inoltre, è uno spazio virtuale raggiungibile online da qualsiasi parte d’Italia.

Il progetto Rete costruisce un ponte tra i giovani, le istituzioni scolastiche, le università e il mondo delle imprese. Con l’aiuto di tutor e consulenti esperti, progetto Rete affianca nella formazione, nella ricerca di lavoro, nella creazione di un’impresa e nell’organizzazione di stage all’estero o in Italia. Tutte le attività di orientamento e formazione proposte dagli hub sono gratuite.

Il progetto Rete si propone di colmare il divario tra istruzione e mondo produttivo, creando un collegamento diretto tra i giovani e le opportunità lavorative. “Progetto Rete” coinvolge diverse categorie di partecipanti, tra cui studenti delle scuole superiori, diplomati, universitari, disoccupati e aspiranti imprenditori.

Anche Novara accoglie il progetto Rete

Il progetto Rete arriva anche a Novara, inaugurato dal Ministro Andrea Abodi. Come dicevamo l’hub territoriale è rivolto ai giovani tra i 16 e i 35 anni ed è dedicato ai settori della moda, chimica verde e meccatronica. Inaugurato il 28 giugno, l’hub di Novara aiuta i giovani a formarsi e a entrare nel mondo del lavoro. Anche questo Hub è realizzato con l’agenzia per lo sviluppo Invitalia. Dopo Nuoro, Verona e Salerno, l’hub di Novara, situato presso Casa della Porta, è il quarto dei 12 spazi previsti sul territorio nazionale.

Alla presentazione del progetto hanno partecipato, oltre al Ministro Abodi, anche gli assessori alle Politiche Giovanili e allo Sport, la vice sindaca di Novara Teresa Armienti, Ivan De Grandis e Marina Chiarelli, e il responsabile Incentivi e Innovazione di Invitalia Luigi Gallo. Tra i testimonial, Chiara Gambaro e Sabrina Marrano.

L’hub di Novara

Un Hub pensato per accogliere i giovani di tutta la regione. Qui è possibile fare un bilancio delle competenze, definire un percorso di sviluppo professionale, acquisire o migliorare competenze occupazionali, seguire percorsi formativi specifici per diventare imprenditori, sviluppare idee d’impresa e approfondire la conoscenza degli incentivi per la creazione e lo sviluppo di attività produttive. Le attività proposte utilizzano metodologie innovative e altamente esperienziali, coinvolgendo attivamente i giovani. Le attività sono condotte in collaborazione con scuole, istituti di formazione, università, Camera di Commercio, associazioni di categoria, imprese innovative del territorio piemontese e incubatori universitari.

Collaborazioni e risultati

Le attività dell’hub coinvolgono enti locali, scuole, istituti di formazione, università, la Camera di Commercio, associazioni di categoria e imprese innovative. Ricordiamo che in un anno, i primi 4 hub del progetto hanno realizzato 1.357 iniziative, coinvolgendo complessivamente 20.740 giovani.

Il progetto, parte integrante del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), si concentra su due interventi sinergici:

  1. Rete di servizi di facilitazione digitale: L’obiettivo è creare almeno tremila punti di facilitazione digitale sul territorio entro il 2026. Questi presidi forniranno assistenza personalizzata ai cittadini, guidandoli nell’uso consapevole delle nuove tecnologie e dei servizi digitali pubblici e privati.
  2. Servizio Civile Digitale: Un network di giovani volontari si impegnerà a formare un milione di cittadini entro il 2026, contribuendo a ridurre il digital divide.

Competenze Digitali per Tutti

L’obiettivo finale di progetto Rete è consentire a tutti i cittadini un approccio consapevole alla realtà digitale e l’uso equo dei servizi online offerti dalle amministrazioni pubbliche. Attraverso formazione personalizzata, autoapprendimento e supporto attivo, il progetto mira a far acquisire ai cittadini le competenze digitali di base secondo il modello europeo DigComp. Solo così potremo costruire una società digitale inclusiva e resiliente.

Sibillamedia: Un Partner per la Visibilità

Presente all’evento progetto Rete, anche Sabrina Marrano di Sibillamedia, un’agenzia specializzata nel supporto ai giovani imprenditori. Sibillamedia offre servizi di promozione attraverso vari canali, tra cui giornali, riviste, libri, blog, video, TV, siti web e social network. La loro esperienza e impegno nel settore li rendono un partner affidabile per la visibilità e la comunicazione che si pone su una strada parallela a progetto rete.

Progetto rete apre l'hub di Novara grazie al promotore Invitalia
progetto rete apre l’hub di Novara

Sibillamedia è anche una Casa Editrice specializzata nella promozione di aziende e professionisti attraverso vari mezzi di comunicazione, focalizzati sulla Chimica verde e la Meccatronica. Inoltre, Sibillamedia è la prima Agenzia Ufficio Stampa, Marketing e PR di Novara, con un proprio giornale chiamato “Opinionista news” e un team di esperti al servizio delle aziende, un eventuale partener ideale per progetto Rete.

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *