updated 10:46 AM UTC, Apr 7, 2020

Coronavirus, Fontana: "In Lombardia rallentamento costante dei contagi, ma non molliamo la presa". E oggi a Bergamo arrivano 150 operatori sanitari russi (VIDEO)

L'ordinanza della Regione Lombardia che prevede misure più restrittive rispetto a quelle contenute nell'ultimo Decreto della Presidenza del consiglio dei ministri "resterà in vigore per 10 giorni a partire da domenica scorsa", giorno della sua approvazione da parte della giunta regionale. Lo ha sottolineato oggi il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana facendo il punto sull'emergenza coronavirus. Il governatore ha aggiunto: "Poi deciderà il presidente del consiglio se intende confermarli o revocarli" - (VIDEO)


Risultato immagini per attilio fontana

I numeri del coronavirus in Lombardia sembrano continuare a rallentare. Lo ha detto il governatore Attilio Fontana, al punto stampa di oggi. "Questa sensazione di rallentamento della crescita nei numeri è costante, ma non dobbiamo assolutamente mollare la presa, anzi diamo una motivazione in più ai cittadini a restare in casa", ha spiegato. "Con queste misure i risultati si portano, se dovessimo alzare il piede sarebbe un disastro", ha aggiunto.

Fontana ha spiegato che i divieti più stringenti dell'ordinanza della Regione Lombardia valgono per dieci giorni, a partire da domenica scorsa, quando sono stati emanati. "Non abbiamo ricevuto ancora - ha detto - formalmente il decreto, è inutile fare valutazione su testi che sono bozze e non si sa quanto fondati siano, l'unica cosa certa che risulta da tutte le bozze è che i provvedimenti già in essere alla data di entrata in vigore del dpcm rimangono in vigore per dieci giorni". Dunque, "l'ordinanza della Regione di domenica per dieci giorni è in vigore, salvo che poi venga confermata e revocata dal presidente del consiglio. Tutti i divieti aggiuntivi rispetto al Governo, dalla chiusura degli alberghi a quella degli studi professionali, sono validi per altri dieci giorni, a partire da domenica".

"Oggi alle 19 arrivano un gruppo di medici e di operatori sanitari inviati dalla Russia", ha detto Fontana. "Arriveranno a Bergamo, sono in tutto circa 150 uomini che daranno una mano in una serie di attività di sostegno: ci sono medici, infermieri, persone destinate alla sanificazione". Andranno all'ospedale da campo che stanno costruendo gli alpini: "Sono tutti specialisti, anestesisti, epidemiologi, persone molto qualificate che potranno sgravare i nostri medici".

Coronavirus, gli ultrà del calcio danno il buon esempio. Raccolta fondi e rimborsi devoluti agli ospedali: quando i fatti dei "cattivi" superano le belle parole dei "buoni"

In un momento in cui tanti parlano, fanno la morale, lanciano appelli, magari in contraddizione con i comportamenti tenuti fino al giorno prima, c'è chi agisce concretamente senza perdersi in chiacchiere. E se a farlo sono gruppi che, a torto o ragione, non godono di buona fama mediatica, allora siamo di fronte a un fenomeno interessante. Parliamo dei gruppi organizzati delle tifoserie di Inter e Atalanta, che hanno dato vita a iniziative davvero lodevoli. La Curva Nord interista ha lanciato una raccolta fondi in favore dell'Ospedale Sacco di Milano, in prima linea nell'emergenza sanitaria del Covid-19, attraverso l'associazione no profit "We Are Milano", impegnata nella salvaguardia della tradizione popolare meneghina. La frangia più calda del tifo orobico, invece, ha annunciato che devolverà all'Ospedale di Bergamo l'importo dei rimborsi dei biglietti acquistati per la partita di Champions League a Valencia che si svolgerà a porte chiuse; nei prossimi giorni sarà effettuato un bonifico di 40.000 euro. Chapeau!


I comunicati delle due Curve lombarde:

 

INTER - La Curva Nord in aiuto del Sacco con WE ARE MILANO ets

La Nord ha deciso di sostenere una raccolta fondi in favore dell'ospedale Sacco di Milano attraverso l'associazione no profit.

Chi desidera contribuire può farlo con versamento con conto presso la banca BPER di C.so Lodi a Milano, specificando il nome dell'Associazione (WE ARE MILANO ets).

Tutte le info sull'associazione, che da anni è in prima linea per la salvaguardia della tradizione popolare milanese, si possono raccogliere attraverso il sito www.wearemilano.net

L'Associazione attraverso la nostra pagina (Facebook, L'urlo della Nord, ndr) fornirà aggiornamenti sui soldi raccolti.

 

ATALANTA - "Questa sera dovevamo vivere una delle serate più belle della nostra Storia, invece questa situazione di emergenza fa passare in secondo piano tutto. Perché in queste settimane, nella nostra città e provincia, ci sono degli Eroi che stanno affrontando questo momento, lavorando con mezzi insufficienti e turni massacranti per la salute di tutti. Ecco perché abbiamo deciso di devolvere all'Ospedale di Bergamo la somma dei nostri biglietti del settore ospiti di questa sera e nei prossimi giorni effettueremo il bonifico di 40.000€". 

Risultato immagini per curva nord atalanta

  • Pubblicato in Sport
Sottoscrivi questo feed RSS

FEED RSS

-2°C

Milano

Clear

Humidity: 39%

Wind: 9.66 km/h

  • 03 Jan 2019 3°C -3°C
  • 04 Jan 2019 2°C -6°C