updated 2:03 PM UTC, Apr 14, 2021

Clamoroso Pd, Zingaretti si dimette: "Mi vergogno che si parli solo di poltrone"

In evidenza Nicola Zingaretti si dimette da segretario del Pd Nicola Zingaretti si dimette da segretario del Pd

L'annuncio del segretario su Facebook: "Il Pd non può rimanere fermo, impantanato per mesi a causa in una guerriglia quotidiana. Questo, sì, ucciderebbe il partito. Visto che il bersaglio sono io, per amore dell'Italia e del partito, non mi resta che fare l'ennesimo atto per sbloccare la situazione". Ora la parola all'Assemblea Nazionale


"Mi vergogno che si parli solo di poltrone, mi dimetto". Lo ha reso noto su Facebook il segretario del Partito Democratico, Nicola Zingaretti. "Il Pd non può rimanere fermo, impantanato per mesi a causa in una guerriglia quotidiana. Questo, sì, ucciderebbe il partito. Visto che il bersaglio sono io, per amore dell'Italia e del partito, non mi resta che fare l'ennesimo atto per sbloccare la situazione", ha aggiunto.

"Lo stillicidio non finisce. Mi vergogno che nel Pd, partito di cui sono segretario, da 20 giorni si parli solo di poltrone e primarie". Lo scrive su Facebook Nicola Zingaretti annunciando le dimissioni da segretario Pd. "Visto che il bersaglio sono io, per amore dell'Italia e del partito, non mi resta che fare l'ennesimo atto per sbloccare la situazione. Ora tutti dovranno assumersi le proprie responsabilità. Nelle prossime ore scriverò alla Presidente del partito per dimettermi formalmente. L'Assemblea Nazionale farà le scelte piu' opportune e utili".

Ultima modifica ilGiovedì, 04 Marzo 2021 16:41

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.