updated 2:03 PM UTC, Apr 14, 2021

Area C, anche i Socialisti di Milano bocciano Sala: "Decisione incomprensibile e contraddittoria. Scienziati dicono che è inutile"

Milano: "Incomprensibile e contraddittoria la riattivazione dell'Area C" Milano: "Incomprensibile e contraddittoria la riattivazione dell'Area C"

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato dei Socialisti di Milano in merito alla riattivazione dell'Area C da parte dell'amministrazione comunale


"Incomprensibile e contraddittoria la riattivazione dell'Area C"

I motivi per cui la Giunta di Sala ha deciso di riattivare l'area C sono poco comprensibili e addirittura contraddittori.

Infatti, occorre ricordare che, già dal 2009, gli scienziati che fanno capo alla rivista Epidemiologia e prevenzione avevano rilevato come fosse illusorio aspettarsi la riduzione dell'inquinamento in un contesto così limitato come l'Area C, all'interno della vasta area urbana milanese-lombarda. Non a caso al termine della loro campagna di misurazione non rilevarono nessuna variazione significativa.

In realtà, la decisione di oggi sembra appartenere a quella serie di trovate, come le piste ciclabili di Corso Buenos Aires e di Viale Monza, le verniciature delle piazze e la politica dei monopattini, che già tanto stanno infastidendo i milanesi rendendo loro la vita ancor più difficile, in un momento già di per sé non facile".

E sottolinea Giorgio Goggi, già assessore al traffico del Comune di Milano: "Se il compito dell'Area C è quello di ridurre effettivamente la congestione e l'inquinamento come si giustifica la riaccensione quando contempo­raneamente si chiede ai cittadini di non ammassarsi sui mezzi pubblici e agli esercizi commerciali di posticipare i loro orari di apertura? A questo punto la decisione, oltre che incomprensibile, diventa contraddittoria e pericolosa".

--

Socialisti di Milano
 

 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.