updated 3:21 PM UTC, Nov 26, 2020

Centrodestra, è rissa Berlusconi-Salvini. Silvio apre al governo, Matteo insorge: "Un pezzo di Forza Italia pensa agli inciuci. C'è ambiguità". Tre azzurri passano alla Lega, cosa c'è dietro

Matteo Salvini e Silvio Berlusconi di nuovo ai ferri corti Matteo Salvini e Silvio Berlusconi di nuovo ai ferri corti

Il leader della Lega parla dei rapporti con gli alleati, dopo le aperture di Berlusconi al governo: "L'appello di Mattarella è alla collaborazione, non all'inciucio e ai rimpasti. Mi sembra che per Pd, M5S, Renzi e anche per qualche pezzo di Forza Italia si stia parlando di posti, non di cose da fare. Replica il vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani: ""Forza Italia è e rimarrà all'opposizione. Non è un inciucio cercare di far approvare proposte concrete per tutelare lavoratori, imprese, famiglie e liberi professionisti. E garantire la salute degli italiani utilizzando i 37 mld del Mes. Si tratta soltanto di buon senso e di senso di responsabilità per tutelare i diritti dei cittadini". Sullo sfondo la partita della norma cosiddetta "salva Mediaset". Intanto tre deputati lasciano FI e passano alla Lega


E' con una nota congiunta che i deputati azzurri Laura Ravetto, Federica Zanella e Maurizio Carrara annunciano il loro addio a Forza Italia e il passaggio con la Lega: ''Abbiamo deciso - scrivono - di impegnarci in politica, in tempi e modi diversi, convinti che i valori e i programmi del centrodestra siano la risposta giusta per il Paese. Ringraziamo Silvio Berlusconi per averci dato la possibilità di tradurre le nostre competenze e il nostro 'sentire' in azioni politiche concrete. In qualità di eletti su collegi uninominali con i voti di tutto il centrodestra tuttavia viviamo con disagio le sempre più ampie aperture al governo e gli ammiccamenti con il Partito democratico".

"Prendiamo atto che Forza Italia - sottolineano - ha altresì perso quella forza propulsiva che l’aveva portata ad essere luogo di aggregazione per tutto il centrodestra e riteniamo che quel luogo di aggregazione sia oggi rappresentato dalla Lega di Matteo Salvini, che crediamo possa essere il miglior interprete di quella rivoluzione liberale i cui valori sono più che mai attuali e necessari, nonché il Partito con cui meglio portare avanti con coerenza quel programma unitario su cui abbiamo 'messo la faccia' in campagna elettorale, e che non vogliamo tradire".

"Per tutti questi motivi aderiamo convintamente al gruppo della Lega certi che - in tale gruppo - ci verrà data la possibilità di continuare a portare avanti al meglio le battaglie politiche in cui abbiamo sempre creduto e che ci hanno caratterizzati in aula e sui territori", concludono.


Nota politica

Cosa pensano gli italiani dell'attuale situazione politica |  http://www.expressitalia.it

Che Berlusconi faccia politica (anche) per i suoi interessi non è una notizia. Adesso il centrodestra, area maggioritaria nel Paese, ma politicamente inconcludente a livello nazionale, è sul punto di una nuova esplosione. Motivo del contendere l'apertura di Silvio al governo, vista come fumo negli occhi da Salvini. In realtà dietro lo scontro c'è la norma "salva Mediaset" voluta, curiosamente ma non troppo, dalla maggioranza giallofucsia. In Commissione Lega e FdI hanno votato contro, scatenando l'ira del Cavaliere che ha già promesso collaborazione esterna sulle mosse economiche dell'esecutivo.

Ora, la cosa è di per sé poco commendevole, ma lascia perplessi anche la posizione di forze che si vorrebbero "sovraniste" le quali si rifiutano di proteggere un'azienda italiana (su cui si può dire bene o male) da una scalata straniera (i francesi di Vivendi). Bizzarri e sconcertanti, gli uni e gli altri, i leader del centrodestra cui i loro elettori chiederebbero, in luogo di lotte di (non) potere, di battersi seriamente per restituire un governo degno a questa disgraziata nazione.

Ultima modifica ilGiovedì, 19 Novembre 2020 15:50

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.