Piano operativo UNESCO in Lombardia: un viaggio tra cultura e innovazione

Avantgardia
Milano, 16 maggio 2024

La Regione Lombardia, in sinergia con il Ministero della Cultura, ha lanciato un ambizioso piano operativo per promuovere e valorizzare il suo ricco patrimonio UNESCO.

Il progetto, intitolato ‘Viaggio nel patrimonio Unesco lombardo: storie, percorsi, narrazioni tra reale e virtuale’, si propone come un innovativo piano operativo UNESCO di scoperta che intreccia la bellezza storica con la modernità delle nuove tecnologie.

Con un investimento di 220.000 euro, la Giunta regionale, guidata dall’assessore alla Cultura, ha dato il via a una serie di iniziative che vedranno la luce nel biennio 2024-2025. Tra queste, spiccano le mostre fotografiche itineranti, che partiranno dallo spazio espositivo di Palazzo Lombardia per poi raggiungere diverse località, e una mostra virtuale accessibile permanentemente attraverso i canali web regionali.

Il cuore del progetto è il Grand Tour UNESCO della Lombardia, un percorso ciclopedonale di circa 780 chilometri che collegherà i dieci siti UNESCO lombardi, promuovendo una mobilità sostenibile e integrata. Il percorso, sviluppato in collaborazione con il Politecnico di Milano, sarà articolato in tappe da uno o due giorni, facilmente percorribili grazie all’integrazione treno-bici.

Inoltre, la Regione punta a coinvolgere i cittadini e i turisti attraverso podcast e audiolibri, realizzati con l’Associazione Abbonamento Musei, che narreranno il viaggio culturale attraverso la Lombardia. Un’attenzione particolare sarà rivolta alle province di Bergamo e Brescia, con la creazione di guide ‘narrate’ che offriranno nuove chiavi di lettura dei siti UNESCO presenti nei due territori.

L’assessore alla Cultura ha sottolineato l’importanza culturale della Lombardia, regione che vanta il maggior numero di aree tutelate dall’UNESCO in Italia. “I nostri primati non sono soltanto economici ma anche culturali,” ha affermato, evidenziando l’intento di incrementare la visibilità e l’attrattività dei siti UNESCO lombardi.

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *