updated 3:10 PM UTC, Oct 25, 2020

Giro d'Italia, i big si danno battaglia sulle strade romagnole dove cominciò Pantani: ecco la "Nove Colli" Cesenatico-Cesenatico

Giro d'Italia, 12esima tappa: la Gran Fondo Nove Colli Giro d'Italia, 12esima tappa: la Gran Fondo Nove Colli

Oggi il Giro al suo 12° appuntamento affronta una tappa speciale per decine di migliaia di ciclo amatori, nel ricordo di Marco Pantani si corre sulle strade di una delle GRAN FONDO più famose al mondo: la "NOVE COLLI". Il percorso da Cesenatico a Cesenatico di 204 km si snoda nell'entroterra romagnolo ricalcando quello della memorabile gran fondo con i GPM Ciola, Barbotto, Perticara e Gorolo, nomi che scateneranno ricordi ed emozioni di migliaia di appassionati che li hanno faticosamente percorsi. Sicuramente su queste salite i big della classifica si daranno battaglia onorando il ricordo del "Pirata" Pantani, indimenticabile campione nato a Cesenatico


Nell'undicesima tappa del Giro d'Italia Arnaud Démare ha confermato il suo dominio in volata e si è preso la quarta vittoria in questa corsa rosa, giornata tranquilla per i big. La dodicesima frazione si preannuncia molto più impegnativa, sulle strade di Marco Pantani le tante salite potrebbero rivelarsi teatro ideale per la battaglia tra i primi in classifica.

IL PERCORSO

Tappa di 204 km con partenza e arrivo a Cesenatico, che ricalca nella sua interezza il percorso della Gran Fondo Nove Colli. Fatti salvi i primi e gli ultimi 25 km, gli altri oltre 150 km di percorso non presentano un solo tratto di pianura. I corridori affronteranno un continuo susseguirsi di salite e di discese a volte con pendenze in doppia cifra, con un manto stradale in certi casi usurato. Cinque i Gpm: la salita di Ciola (Gpm di quarta categoria, 6 km al 6,4%), quella di Barbotto (Gpm di terza categoria, 4,5 km all'8,4%), l'ascesa verso Perticara (Gpm di terza categoria, 8,1 km al 4,7%), quella di Madonna di Pugliano (Gpm di terza categoria, 9,1 km al 5,5%) e infine la salita di Gorolo (Gpm di quarta categoria, 4,4 km al 6,3%). Numerose rotatorie negli ultimi chilometri. Ai 1400 m dall'arrivo ultima curva verso sinistra per arrivare sul rettilineo finale.

I BIG 

La maglia rosa Joao Almeida (Deceuninck Quick-Step) ha 34" di vantaggio su Wilco Kelderman (Sunweb) e 43" su Pello Bilbao (Bahrain-McLaren). A 57" Domenico Pozzovivo (NTT Pro Cycling), a 1'01" Vincenzo Nibali (Trek Segafredo). Più staccato Jakob Fuglsang (Astana) a 2'20".

Ultima modifica ilGiovedì, 15 Ottobre 2020 12:07

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.