L’ultima battaglia dell’Ucraina: I ritardi nelle forniture di armi occidentali mettono a dura prova la determinazione del paese

Avantgardia
In un contesto di guerra impegnativa con la Russia, Umerov ha dichiarato che questa situazione sta mettendo a dura prova la resistenza del suo paese.

Il Ministro della Difesa Ucraino, Rustem Umerov, ha recentemente espresso la sua preoccupazione riguardo ai ritardi nelle forniture di armi occidentali, sottolineando che la metà delle attrezzature promesse dai partner occidentali non è ancora giunta a Kiev nei tempi previsti.

In un contesto di guerra impegnativa con la Russia, Umerov ha dichiarato che questa situazione sta mettendo a dura prova la resistenza del suo paese, portando a perdite di territorio e ritardi nelle operazioni sul campo di battaglia. Nonostante gli sforzi delle truppe ucraine nel costruire nuove fortificazioni e roccaforti, Umerov ha evidenziato l’urgenza di una fornitura di armi, in particolare dei jet F-16 promessi da una coalizione internazionale. Questi jet, inclusi quelli provenienti da Paesi Bassi, Norvegia e Belgio, sono attesi questa primavera, ma il Ministro ha sottolineato che il tempo è cruciale e che ulteriori ritardi potrebbero compromettere gli sforzi bellici del paese.

Umerov ha enfatizzato l’importanza della superiorità aerea in guerra e ha evidenziato le sfide che l’Ucraina sta affrontando senza questo contributo. Nonostante ciò, ha sottolineato i successi recenti dell’Ucraina nel riconquistare il Mar Nero e territori nel nord-est e nel sud del paese, dimostrando la resilienza del paese anche in assenza delle attrezzature promesse. Il Ministro ha anche menzionato la crescente minaccia della corruzione nel suo ministero, riconoscendo che la corruzione in tempo di guerra è un pericolo ancora maggiore del terrorismo.

Durante il suo discorso, Umerov ha inoltre evidenziato gli sforzi dell’Ucraina nell’aumentare la produzione di droni, incluso un modello simile al drone russo Lancet. Questi droni sono diventati fondamentali in assenza di attrezzature convenzionali, fungendo da prima linea di difesa contro l’avanzata russa con veicoli corazzati e fanteria.

In un momento in cui la Russia ha impegnato ingenti risorse economiche nel suo attacco all’Ucraina, Umerov ha sottolineato la necessità di un continuo sostegno internazionale. Con i fondi statunitensi bloccati dai repubblicani della Camera a Washington, l’Ucraina si trova ad affrontare una carenza critica di missili per la difesa aerea e di proiettili di artiglieria. Una nota del Ministero della Difesa riporta che in una conferenza stampa, prevista per domani, il Presidente Volodymyr Zelenskiy dovrebbe esporre la sua visione su come l’Ucraina possa ancora riuscire a contrastare l’avanzata russa. Questo mentre il paese affronta un difficile e cupo momento, dopo la perdita della città di Avdiivka. In questo scenario complesso, Umerov rimane fiducioso nella determinazione del suo paese, nonostante le sfide in corso siano altamente incerte.

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *