Kiev sotto attacco: la guerra si intensifica

Avantgardia

26 novembre 2023

La guerra in Ucraina continua a mietere vittime e distruzione. Nella notte tra il 24 e il 25 novembre, la capitale ucraina Kiev è stata colpita da una serie di attacchi missilistici russi, i più potenti dall’inizio del conflitto.

La contraerea ucraina ha abbattuto più di 40 bersagli tra droni e missili, ma i raid hanno provocato almeno 10 morti e decine di feriti.

Un attacco devastante

L’attacco a Kiev è un chiaro segnale che la Russia è determinata a intensificare le operazioni militari in Ucraina, ora che gli occhi del mondo sembrano guardare solo in medio oriente. I bombardamenti hanno colpito obiettivi civili, tra cui un condominio, un ospedale e una scuola.

Un edificio residenziale di 9 piani è stato completamente distrutto dall’esplosione di un missile. I soccorritori hanno recuperato i corpi di 10 persone, tra cui un bambino di 11 anni. Altri 15 residenti sono rimasti feriti e sono stati ricoverati in ospedale.

L’ospedale pediatrico Okhmatdyt, uno dei più importanti ospedali pediatrici dell’Ucraina, è stato danneggiato da un missile. I medici hanno evacuato i pazienti e il personale, purtroppo l’ospedale è stato gravemente danneggiato e potrebbe non essere più in grado di riprendere le normali funzioni.

Come dicevamo una scuola è stata colpita da un altro missile. I pochi bambini che si trovavano all’interno sono stati evacuati in sicurezza prima dell’inizio dei bombardamenti, ma l’edificio è stato completamente distrutto.

Le reazioni internazionali

L’attacco a Kiev ha suscitato una ferma condanna da parte della comunità internazionale. L’Unione Europea ha condannato l’attacco come “un atto di aggressione brutale” e ha annunciato nuove sanzioni contro la Russia. Le nuove sanzioni includono ora anche il divieto di importazione di carbone russo, il divieto di export di beni di lusso verso la Russia e il congelamento dei beni di altri oligarchi russi.

Gli Stati Uniti hanno condannato l’attacco come “un atto di terrorismo” e hanno annunciato che intensificheranno le forniture di armi all’Ucraina. La NATO ha condannato l’attacco come “una violazione del diritto internazionale” e ha affermato che la Russia deve cessare immediatamente le sue operazioni militari in Ucraina.

Le conseguenze dell’attacco

L’attacco a Kiev ha avuto un impatto devastante sul paese e sul mondo intero. In Ucraina, l’attacco ha aggravato la crisi umanitaria. Il numero di persone che hanno bisogno di assistenza umanitaria è salito a oltre 12 milioni.

Il futuro del conflitto

L’attacco a Kiev è un chiaro segnale che la Russi avuole accellerare i tempi, raggiungendo con la forza un possibile accordo per il cessate il fuoco. Un accordo che vdrebbe Mosca dettare le regole di per una nuova pace. L’alternativa potrebbe essere l’internsificarsi degli attacchi con missili e droni, ora che l’inverno si avvicina e tutte le strategie sul terreno vengono meno. In questo scenario la Russia potrebbe lanciare nuovi attacchi contro obiettivi civili, in un tentativo di piegare la resistenza ucraina.

La comunità internazionale dovrà trovare un modo per fermare la guerra, proteggere la sicurezza in Europa e per fermare le uccisioni di civili. Una pace che avrà dei vincitori e dei vinti che ci possa piacere oppure no.

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *