Innovazione sociale in Lombardia: studenti e anziani insieme per affrontare la crisi degli affitti

Avantgardia
Milano, 14 maggio 2024 –

La Regione Lombardia ha approvato un nuovo schema di protocollo d’intesa con il CRUL (Comitato regionale di coordinamento delle università lombarde) per affrontare la crisi degli affitti e la solitudine tra le generazioni, dando il via a una vera innovazione sociale.

Con un finanziamento di 1,2 milioni di euro, il progetto mira a creare alloggi a prezzi accessibili per gli studenti universitari e, allo stesso tempo, a promuovere l’inclusione sociale degli anziani attraverso esperienze di convivenza intergenerazionale. Il piano prevede una serie di progetti sperimentali che coinvolgeranno studenti e cittadini over 65, sviluppati in collaborazione con enti del Terzo Settore e associazioni studentesche. L’obiettivo è quello di sviluppare opportunità di coabitazione, servizi di supporto basati sul volontariato studentesco e progetti di ricerca per promuovere il dialogo intergenerazionale.

In risposta alla crescente necessità di alloggi a prezzi accessibili per gli studenti universitari e alla ricerca di soluzioni contro la solitudine degli anziani, la Regione Lombardia ha approvato un innovativo schema di protocollo d’intesa con il CRUL (Comitato regionale di coordinamento delle università lombarde). Questo secondo provvedimento segue quello a sostegno dell’invecchiamento attivo della popolazione e mira a valorizzare il patrimonio di conoscenza e umanità delle persone più anziane.

Progetti Sperimentali e Ambiti di Intervento:

Con uno stanziamento di 1,2 milioni di euro, il progetto finanzierà progetti sperimentali che coinvolgeranno studenti universitari e cittadini over 65. Questi progetti saranno sviluppati in collaborazione con gli Enti del Terzo Settore, le associazioni studentesche e altri soggetti del territorio durante l’anno accademico 2024/2025. Gli interventi includeranno:

  • Convivenza Intergenerazionale: Opportunità di convivenza e coabitazione intergenerazionale.
  • Supporto agli Anziani: Servizi di supporto a favore di persone anziane basati sul volontariato studentesco.
  • Ricerca e Inclusione Sociale: Progetti di ricerca volti a massimizzare l’inclusione sociale e culturale delle persone anziane e alla promozione del dialogo intergenerazionale.

Le esperienze di convivenza saranno realizzate in contesti quotidiani ad alta frequentazione di persone anziane, come centri anziani e università, e potranno prevedere la coabitazione in immobili di proprietà di anziani ospitanti o in strutture di abitazione libera o assistita. Le università lombarde potranno riconoscere crediti formativi universitari curriculari o sovrannumerari agli studenti che partecipano alle iniziative, in relazione alle attività svolte con le persone anziane.

L’assessore alla Famiglia, Disabilità e Pari opportunità ha evidenziato che queste opportunità rappresentano soluzioni innovative per rispondere al bisogno di alloggi a prezzi accessibili e per creare esperienze di reciproco arricchimento e solidarietà. L’assessore all’Università ha sottolineato l’importanza di garantire un alloggio confortevole a un prezzo calmierato agli studenti universitari, considerando anche il valore aggiunto della compagnia per le persone anziane. Gli studenti inseriti nelle graduatorie per l’accesso alle misure del diritto allo studio universitario, ma non beneficiari di posti letto, avranno la possibilità di partecipare a queste iniziative. Veri e propri patti intergenerazionali che offrono soluzioni innovative per rispondere al bisogno di alloggi a prezzi accessibili e per arricchire reciprocamente le esperienze di vita di studenti e anziani.

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *