updated 12:14 PM UTC, Nov 14, 2018

Referendum per la Lombardia, la Lega contro la Rai: "Silenzio inaccettabile, non fa servizio pubblico"

Protesta della Lega Nord davanti alla sede Rai di Milano, in Corso Sempione per protestare conto la mancanza di informazione da parte della tv di Stato sulla consultazione per l'autonomia lombarda del prossimo 22 ottobre. A guidare la manifestazione esponenti regionali del Carroccio: "E' pagata dai cittadini col canone, almeno faccia il suo dovere". Le interviste - (VIDEO)


"La Rai torni a fare servizio pubblico e la smetta di boicottare l’informazione sul referendum del 22 ottobre". E' quanto dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale della Lombardia Fabrizio Cecchetti (Lega Nord) a margine del presidio che si è tenuto oggi di fronte alla sede milanese della Rai per protestare contro la mancata comunicazione istituzionale da parte della televisione pubblica sul referendum autonomista di Veneto e Lombardia.

"Anche i cittadini lombardi e veneti pagano il canone – continua Cecchetti – e si aspettano dalla tv pubblica di essere informati sul referendum istituzionali del 22 ottobre prossimo. La Rai – conclude Cecchetti - non ha scuse: faccia partire la comunicazione istituzionale e promuova la partecipazione dei cittadini ai referendum di Veneto e Lombardia".

Le interviste ai consiglieri Reguzzoni e Anelli

 

 

Video



Ultima modifica ilLunedì, 25 Settembre 2017 17:00

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

12°C

Milano

Mostly Cloudy

Humidity: 83%

Wind: 9.66 km/h

  • 14 Nov 2018 10°C 6°C
  • 15 Nov 2018 10°C 5°C