Scopri se ti hanno hackerato la mail e come mettere al sicuro il tuo indirizzo

Gli attacchi informatici sono all'ordine del giorno e nessuno è al riparo dai danni che possono fare gli hacker, nemmeno usando semplicemente la propria posta elettronica. Dove si nascondono le insidie e come fare a scoprire lo stato di sicurezza dell'account e-mail


Gli attacchi hacker sono una realtà sempre più vicina all'utente medio, inconsapevole dei rischi e delle insidie presenti nel mondo del web. Basta iscriversi a una newsletter non sicura, avverte la testata online Money, impostare una password magari facile da ricordare (vietato utilizzare la data di nascita o 123456) o cliccare sul banner pubblicitario sbagliato per ritrovarsi, mesi dopo, con la propria e-mail hackerata in vendita nei meandri del Dark Web. È quanto riportato alla luce da Troy Hunt, esperto americano di sicurezza informatica, che ha di recente denunciato il cosiddetto caso Collection #1: un gigantesco deposito di e-mail, password e dati personali illegali, 773 milioni indirizzi violati per un peso totale di 87 GB. Per fortuna, grazie proprio a un sito a opera di Hunt, è possibile controllare tempestivamente se il proprio indirizzo email è coinvolto nel recente attacco o lo è stato in passato.

Come? Basta collegarsi al sito 'Have I Been Pwned' e inserire la mail che si vuole verificare nell'apposita barra. Luce verde? Bene, la vostra casella di posta elettronica è ancora sicura. Luce rossa? Male: la vostra email è stata violata, e il sito vi indica anche quante volte e dove la vostra identità virtuale è stata messa in vendita. Cosa fare per correre ai ripari? Semplice: impostare immediatamente una nuova password, univoca per ogni indirizzo email giudicato compromesso dal sito, avendo cura di inserire caratteri speciali, numeri e l'autenticazione a due fattori (grande alleato in termine di sicurezza). Avete dubbi anche sulla vostra password (magari proprio perché la utilizzate anche per altri account)? Non c’è problema, sempre Troy Hunt ha sviluppato anche Pwned Password, per controllare nella stessa modalità del precedente se la vostra parola segreta è stata rubata in passato. Nel caso, ovviamente, provvedete ad aggiornare il tutto per dormire sonni tranquilli.

 

(Fonte: Adnkronos)

 

L'FBI avverte di un imminente attacco Hacker su sportelli bancomat in tutto il mondo

Gli sportelli bancomat di tutto il mondo sono a rischio di un attacco informatico "imminente" con milioni di dollari che si prevede scompariranno dai conti, secondo un avviso confidenziale del Federal Bureau of Investigation statunitense.


Il monito lanciato ieri dall'FBI alle banche internazionali ha rivelato che nei prossimi giorni, dei criminali informatici pianificheranno un massiccio attacco di malware sugli sportelli automatici in tutto il mondo.

Il membro del cast Norbert Leo Butz, che raffigura l'ex presidente della Enron Jeffrey Skilling, si esibisce durante una prova generale del dramma

Il rapporto ottenuto dall'esperto di sicurezza informatica Brian Krebs dice:7 "L'FBI ha ottenuto segnalazioni non specificate indicanti che i criminali informatici stanno pianificando di condurre uno schema di cash-out automatizzato di bancomat (ATM) nei prossimi giorni, probabilmente associato a una violazione dell'emittente della carta sconosciuta e comunemente denominata " operazione illimitata ", 

L'analista ha avvertito i prestatori globali di uno schema di frodi globale altamente coreografico noto come "cash cash out". Secondo quanto riferito, i criminali hanno intenzione di hackerare una banca o un processore di carte di pagamento e utilizzare carte clonate ai bancomat di tutto il mondo per prelevare milioni di dollari dollari in poche ore. L'operazione di frode simile è stata effettuata nel 2009, quando circa 9 milioni di dollari sono stati ripuliti dagli sportelli automatici di tutto il mondo.

Secondo il rapporto, le banche di piccole e medie dimensioni che non hanno aggiornato le proprie apparecchiature e software ai più recenti standard di sicurezza sono a rischio più elevato.

"I compromessi storici hanno incluso istituti finanziari di piccole e medie dimensioni, probabilmente a causa dell'implementazione meno solida dei controlli di sicurezza informatica, dei budget o delle vulnerabilità dei fornitori di terze parti" , si legge nella dichiarazione.

"L'FBI si aspetta che l'ubiquità di questa attività continui o possa aumentare nel prossimo futuro."

Sottoscrivi questo feed RSS

FEED RSS

-2°C

Milano

Clear

Humidity: 39%

Wind: 9.66 km/h

  • 03 Jan 2019 3°C -3°C
  • 04 Jan 2019 2°C -6°C