updated 3:05 PM UTC, Nov 23, 2019

Immigrazione, Maullu (FI): “Questione globale che coinvolge tutta l'Europa"

"Gli stati che si affacciano sul Mediterraneo non siano lasciati soli in balia dei trafficanti di esseri umani”


Nel 2017 per l'Europa l'imperativo primario è riuscire a contrastare l'immigrazione incontrollata che gli Stati che si affacciano sul Mediterraneo hanno dovuto subire negli ultimi anni. I numeri, con 175.000 sbarchi nel 2016 solo in Italia – record assoluto – dicono questo e lo dicono anche i fenomeni di terrorismo che hanno colpito e colpiscono l'Europa, perché il terrorismo è un tema strettamente legato all'immigrazione e al Mediterraneo. L'Europa, appunto, non i singoli Stati: l'immigrazione è un fenomeno che non riguarda solo alcuni Paesi del Mediterraneo, bensì l'Europa tutta che deve finalmente impostare una politica di contrasto, passando inevitabilmente per un piano per il Mediterraneo che parta dalle relazioni con i Paesi del Nord Africa e del Medio Oriente con i quali è possibile avviare politiche e azioni comuni in questo senso. Da Europarlamentare ho visitato diversi Paesi nordafricani e mediorientali, viaggi istituzionali dai quali ho avuto nette conferme: immigrazione, sicurezza, lotta al terrorismo sono sfide che si vincono partendo proprio da lì, dalla cooperazione intelligente per un'azione comune che sconfigga finalmente i trafficanti di esseri umani nel Mediterraneo”.

 

Lotta al terrorismo e immigrazione clandstina, il governo cambia rotta

Regione Lombardia, Bordonali: Bene le riaperure dei CIE, finalmente il governo cambia idea smentendo quanto fatto fino ad ora.


"Anche il Governo, smentendo quanto
sostenuto fino ad ora, ha capito che e' necessario riaprire i Cie
(Centri di identificazione ed espulsione) e procedere
rapidamente con retate ed espulsioni". Lo ha detto l'assessore
regionale alla Sicurezza, Protezione civile ed Immigrazione,
Simona Bordonali, commentando la circolare diramata dal capo
della polizia, Franco Gabrielli, che fa il paio con un'azione
piu' ampia studiata dal neo ministro dell'Interno, Marco Minniti LOTTA AL TERRORISMO PARTA DA RESPINGIMENTI CLANDESTINI - "Quanto
avvenuto questa notte ad Istanbul, la strage di Berlino e il
successivo passaggio di Amri a Milano sono solo gli ultimi
episodi di una lunga serie - aggiunge Bordonali - che ci
confermano che quella contro il terrorismo e' una lunga e
difficile battaglia che va combattuta senza se e senza ma,
proprio a partire dai respingimenti e dalle espulsioni delle
migliaia di clandestini che quotidianamente arrivano in Italia e
poi sono riversati in Lombardia".

Sottoscrivi questo feed RSS

FEED RSS

-2°C

Milano

Clear

Humidity: 39%

Wind: 9.66 km/h

  • 03 Jan 2019 3°C -3°C
  • 04 Jan 2019 2°C -6°C