Inclusione e Autismo: un festival di emozioni e opportunità in Piazza Città di Lombardia

Avantgardia

Domani, nel cuore pulsante di Milano, la piazza Città di Lombardia si trasformerà in un palcoscenico di inclusione e consapevolezza con l’apertura della seconda edizione del festival IN&AUT 2024, dedicato all’Inclusione e Autismo.

Dal 17 al 19 maggio, questo evento unico offrirà uno sguardo approfondito sul mondo dell’autismo attraverso un programma ricco di eventi e la partecipazione di illustri figure istituzionali. Il taglio del nastro vedrà la presenza del presidente della Regione Lombardia, affiancato dal Ministro per le Riforme Istituzionali e la Semplificazione Normativa, nonché dagli assessori regionali e comunali, che si uniranno per sostenere questa causa importante.

IN&AUT 2024, organizzato da Inclusione e Autismo ETS e sostenuto da enti come la Regione Lombardia e la Fondazione Italiana Autismo, sarà un crocevia di idee e progetti con oltre 60 associazioni e imprese sociali da tutta Italia. I visitatori potranno esplorare 31 stand informativi, partecipare a 6 laboratori creativi e godere di 10 punti di ristorazione sociale.

Il festival si articolerà in tre giornate tematiche: la prima dedicata all’approfondimento medico-scientifico, la seconda focalizzata sull’integrazione lavorativa delle persone autistiche, e la terza che celebrerà l’inclusione sociale, educativa e sportiva.

Saranno circa 80 i relatori che si succederanno sul palco, tra cui eminenti neuropsichiatri, manager, esperti e politici. Ma saranno soprattutto le voci delle persone autistiche e dei loro genitori a risuonare forte, condividendo esperienze di vita e percorsi di crescita.

Il programma prevede oltre 20 dibattiti e workshop, presentazioni di libri e film, nonché testimonianze di best practices. Il festival sarà anche un’occasione per apprezzare il talento artistico, con esibizioni di cori-orchestra e performance di artisti e musicisti autistici.

Un appuntamento da non perdere, un momento di incontro e dialogo, che si aprirà alle 11 di domani, per tessere insieme i fili di una società più inclusiva e attenta alle diversità.

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *