Guerra in Ucraina, il ruolo della Cina e il confronto con gli europei: “Massima moderazione, sanzioni dannose per tutti”

Avantgardia

Xi Jinping durante un colloquio in video con il presidente francese Emmanuel Macron e il cancelliere tedesco Olaf Scholz “deplora profondamente” il conflitto e sostiene il rispetto della “sovranità e integrità di tutti i Paesi”, ma anche le “legittime preoccupazioni in materia di sicurezza”

In una videoconferenza con il francese Macron e il tedesco Scholz, il presidente cinese Xi chiede “massima moderazione” in Ucraina. Nel suo primo colloquio con leader occidentali dall’inizio della crisi, Xi dice che la Cina “deplora profondamente” la guerra e sostiene il rispetto della “sovranità e integrità di tutti i Paesi”, ma anche le “legittime preoccupazioni in materia di sicurezza”.

“Tutti gli sforzi per una soluzione pacifica dovrebbero essere supportati”, aggiunge, bocciando le sanzioni “che avranno un impatto negativo”, perché risultano “dannose per tutte le parti”.

La Cina apprezza gli sforzi di mediazione profusi nella crisi in Ucraina da Francia e Germania e si dice disposta a mantenere il coordinamento con i due Paesi più Unione Europea. Lo ha detto il presidente Xi Jinping nel colloquio iin video avuto con il presidente francese Emmanuel Macron e il cancelliere tedesco Olaf Scholz. La Cina, ha aggiunto Xi nel resoconto della Cctv, è disposta a svolgere un “ruolo attivo” con la comunità internazionale secondo le esigenze di tutte le parti. Xi ha anche apprezzato l’impegno di Francia e Germania nella tutela degli interessi dell’Europa, invitando a “considerare la sua sicurezza duratura” con l’adesione “all’indipendenza strategica” e alla promozione “della costruzione di un quadro di sicurezza europeo equilibrato, efficace e sostenibile”. La Cina è favorevole nel vedere “un dialogo tra pari” che coinvolga Europa, Russia, Stati Uniti e Nato.

Source:Ansa
Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *