updated 2:03 PM UTC, Apr 14, 2021

CHI ASSAGGIA? - Vivace e conviviale come la gente dell'Emilia, ma anche di grande stile: il Lambrusco di Paltrinieri si distingue così (VIDEO)

Le uve della Cantina Paltrinieri Le uve della Cantina Paltrinieri

Rubrica a cura di Andrea Sala, Advanced Sommelier – Court of Master Sommelier, dedicata ai piccoli produttori di vini di qualità del meraviglioso territorio italiano


Andrea Sala

Andrea Sala

Paltrinieri, portabandiera del Lambrusco di Sorbara

 Il tuo Sorbara in damigiana | Cantina Paltrinieri

L’azienda vinicola Paltrinieri è situata nel cuore di Sorbara, dove la famiglia è presente da diverse generazioni producendo uno dei vini più apprezzati a tavola, il Lambrusco.

Il Lambrusco è uno dei vini più conosciuti in tutto il mondo, e soprattutto viene largamente apprezzato e consumato nella sua terra di origine. Oltretutto, il Lambrusco è un grande esempio come le tradizioni culinarie regionali si incontrano perfettamente con la tipologia di vino e come ironicamente rappresenta anche il carattere delle persone del luogo, vivaci e conviviali.

La famiglia Paltrinieri ha iniziato le attività in campo vinicolo nel 1926 con Achille costruendo la prima parte dell’azienda e il figlio Gianfranco la sviluppò e ampliò ulteriormente. Oggi Alberto con sua moglie Barbara conducono direttamente l’azienda. Alberto, nel 1998, seguendo le tradizioni familiari e territoriali decise di produrre Lambrusco utilizzando solo la tipologia Sorbara. Questa scelta ha caratterizzato l’azienda della famiglia Paltrinieri, che fu la prima a lavorare solo con la varietà di lambrusco Sorbara.

La varietà d’uva Lambrusco di Sorbara, è considerata il miglior clone rispetto agli altri di lambrusco. Geneticamente il clone di Sorbara, soffre del fenomeno di colatura (il fiore della vite non viene fecondato e cade dopo la sua apertura) e acinellatura (mancata fecondazione degli acini). Questo porta ad una diminuzione naturale della resa dell’uva in pianta, che conseguentemente porta ad aumentare la concentrazione del profilo aromatico del vino, poiché le sostanze nutritive vengono distribuite su una minore quantità d’uva. Il nome di questo clone deriva direttamente dal comune di Sorbara, ovvero il luogo ideale dove coltivarlo.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

I vigneti aziendali si estendono in un unico blocco, delle dimensioni di 17 ettari. Si trovano a Cristo di Sorbara; una zona storica contenuta fra i due fiumi principali della provincia di Modena, il Secchia e il Panaro.

L’azienda Paltrinieri interpreta con grande coscienza il territorio di Sorbara e le sue tradizioni, ma allo stesso tempo riesce a creare prodotti molto personali e di grande stile. I loro vini riescono a distinguersi in maniera positiva ed essere unici nel loro genere.

 Radice

2018 Radice – Lambrusco di Sorbara DOC

Tipologia: Vino rosso frizzante

Vitigno: Lambrusco di Sorbara

Produzione: Rifermentato in bottiglia

Prezzo:  11 euro 

Colore rosato brillante, spuma vivace. I profumi al naso sono freschi e fragranti. Note di ciliegia rossa, ribes rosso e scorza d’arancia. Il vino al palato è dinamico, ottima tensione acida e finale minerale. Le sensazioni Il finale gustativo porta sensazioni di melograno, agrumi e rosa selvatica.

 Sant'Agata | Cantina Paltrinieri

2018 Sant’Agata – Lambrusco di Sorbara DOC

Tipologia: Vino rosso frizzante

Vitigno: Lambrusco di Sorbara

Produzione: Metodo martinotti

Prezzo: 8 euro 

Colore rosso rubino, spuma delicata. I profumi al naso sono un misto di frutti di bosco, distinguendo lampone e more. Sensazioni floreali di violetta. Il vino al palato dimostra una struttura delicata ma ha un intenso profilo aromatico. Finale gustativo fruttato, ciliegie rosse e ribes.

 Leclisse | Cantina Paltrinieri

2018 Leclisse – Lambrusco di Sorbara DOC

Tipologia: Vino rosso frizzante

Vitigno: Lambrusco di Sorbara

Produzione: Metodo martinotti

Prezzo: 11 euro 

Spuma ricca, colore rubino chiaro di grande luminosità. Ottima intensità all’olfatto con sentori di visciola, fragolina di bosco e viola. Il sorso è altrettanto intenso e saporito. Lungo finale di bocca che esprime la potenza fruttata di questo vino e chiude con spiccate sensazioni sapide.

 Nessuna descrizione della foto disponibile.

Altri vini da provare: Grosso, Lariserva, Piria, Solco, Bianco

 

Andrea Sala

Advanced Sommelier - Court of Master Sommeliers

 

 

 

Video

Ultima modifica ilLunedì, 22 Marzo 2021 12:05

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.