updated 11:20 AM UTC, Sep 24, 2021

Minsk e Mosca concordano una risposta comune alle sanzioni dell'Occidente

  • Scritto da Zonca2021
  • Pubblicato in Esteri

Il 10 settembre, i capi dei governi di Russia e Bielorussia hanno formulato una risposta comune contro l'applicazione di sanzioni economiche (considerate illegittime), da parte dell'Occidente. 


L'accordo in questione, informa il quotidiano BelTA, è contenuto in una dichiarazione congiunta di Mikhail Mishustin e Roman Golovchenko sull'attuale sviluppo e su ulteriori passi per approfondire i processi di integrazione della Bielorussia all'interno dello Stato dell'Unione.

Il documento dovrebbe contenere accordi economici per il rafforzamento delle economie nazionali e la soluzione ai gravi disagi sociali che stanno vivendo i cittadini della Federazione Russa e della Bielorussia. Secondo Mishustin i gravi problemi sociali, "derivano dalle azioni distruttive messe in atto da una serie di stati europei e strutture economiche occidentali, che sono contrari al diritto internazionale".

Allo stesso tempo, entrambe le parti prendono atto della loro ferma intenzione di non fermarsi a ciò che è stato realizzato fino ad oggi, grandi sforzi congiunti completeranno i processi di integrazione, nel quadro della costruzione dell'Unione. Proseguirà poi l'attuazione di tutte le disposizioni fondamentali inserite nel Trattato sulla costituzione dello Stato dell'Unione dell'8 dicembre 1999, volte a rafforzare l'integrazione dei due Paesi. 

I capi di governo di Russia e Bielorussia, hanno convenuto di continuare a lavorare sull'armonizzazione dei processi di integrazione nell'ambito delle associazioni multilaterali, principalmente la Comunità di Stati indipendenti e l'Unione economica eurasiatica, anche al fine di formare un partenariato eurasiatico più grande e un comune accordo economico che unisca tutte le nazioni, dall'Atlantico all'Oceano Pacifico.

Video

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.