updated 3:03 PM UTC, Jun 22, 2021

Il 2 giugno si apre il Saint Petersburg International Economic Forum, la "Davos russa" con l'Italia protagonista. Ecco perché è così importante

  • Scritto da Redazione
  • Pubblicato in Esteri
ExpoForum Convention and Exhibition Centre ExpoForum Convention and Exhibition Centre

La politica economica internazionale russa, i mercati emergenti, gli equilibri globali, con un importante partecipazione dell'Italia. L'appuntamento con il Saint Petersburg International Economic Forum nella prima settimana di giugno assume un rilievo particolare nell'ottica dell'uscita dalla crisi pandemica. Attesa per l'intervento di Putin


Quest'anno dal 2 a 5 giugno a San Pietroburgo si terrà la 15esima edizione del Saint Petersburg International Economic Forum (SPIEF’21), che tutti conoscono ormai come la "Davos russa". Si tratta di una piattaforma di scambio per i rappresentanti dei circoli d'affari in cui avviene la discussione delle questioni economiche di maggiore rilevanza per la Russia, i mercati emergenti e l’economia mondiale in generale.


L’anno scorso il Forum, a causa della pandemia, si è svolto online, mentre quest'anno a San-Pietroburgo arriveranno delegazioni di almeno 8000 ospiti provenienti da oltre 140 paesi, Italia compresa.


Per l'occasione un ospite speciale di Forum sarà la delegazione della Puglia, mentre nel SPIEF 2019 questo ruolo era stato dedicato alle delegazioni di Genova e Regione Liguria, guidate dal sindaco Bucci ed dal governatore Toti. All'appuntamento di due anni fa non era mancata nemmeno la presenza del Teatro Carlo Felice.


Nell’ambito di SPIEF’19 erano stati siglati accordi importanti tra Ansaldo e Gazprom, Banca Intesa e Gazprom, Pirelli e Fondo di Investimenti Diretti Russo (quello che adesso promuove il vaccino Sputnik V nel mondo) ed altri.

Per quanto riguarda il prossimo appuntamento manifestazione sono già in programma due tavole rotonde tutte italiane: "Possibilità di sviluppo di collaborazione italo-russa economica e finanziaria dopo la pandemia” e “L’arte dell'innovazione strada facendo verso economia circolare”.


Il programma culturale prevede una performance del Teatro Petruzzelli di Bari e la mostra di pittura italiana da collezione di Banca Intesa a Palazzo degli Tzar Ermitage. Per l'aspetto gastronomico sarà a disposizione degli ospiti il ristorante “Stella d’Italia” con uno chef pugliese.

Si tratta di un evento dall'’importanza particolare anche perché tutti aspettano l'intervento del Presidente Vladimir Putin, che ormai per tradizione contiene una sorta di programma e vettore annuale per la politica economica internazionale russa.

Ultima modifica ilLunedì, 24 Maggio 2021 14:02

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.