Il Regno Unito firma il primo importante accordo commerciale post-Brexit con il Giappone

  • Scritto da Zonca2020
  • Pubblicato in Esteri
In evidenza Il Regno Unito firma il primo importante accordo commerciale post-Brexit con il Giappone

Il trattato consente al 99% delle esportazioni britanniche in Giappone, la terza economia più grande del mondo, di essere esente da dazi doganali.


A poco più di due mesi dalla fine del periodo di transizione della Brexit, il Regno Unito e l'Unione europea non riescono ancora a raggiungere un accordo per le loro future relazioni commerciali. Tuttavia, il governo di Boris Johnson continua a cercare di portare avanti i suoi accordi con altri paesi e questo venerdì ha annunciato che dopo un'estate di colloqui, ha firmato il suo primo importante accordo commerciale con il Giappone, un accordo che entrerà in vigore il 1° gennaio 2021. "Questo è il primo accordo commerciale del Regno Unito come nazione indipendente", ha affermato Liz Truss, ministro britannico per il commercio internazionale. La Truss si è congratulata con se stessa ricordando le affermazioni di molti delatori europei, "un Regno Unito indipendente non potrebbe raggiungere accordi commerciali importanti o ci vorranno anni per raggiugere qualcosa di utile al paese britannico. Bene oggi dimostriamo che i detrattori hanno torto", ha anche aggiunto che l'accordo è stato raggiunto "a tempo di record". Tra le altre disposizioni, il trattato consente al 99% delle esportazioni britanniche verso il Giappone, la terza economia mondiale, di essere esenti da dazi doganali.

La firma, dell'Accordo di partenariato economico globale tra il Regno Unito e il Giappone (CEPA) è stata definita dal governo britannico in una dichiarazione definita "un evento storico", nonché un "passo importante verso l'adesione alla zona di libero scambio del Regno Unito. La Trans-Pacific Partnership, che porterebbe a legami più stretti con undici paesi del Pacifico. L'accordo include un forte impegno da parte del Giappone a sostenere il Regno Unito appunto nel suo ingresso nella Trans-Pacific Partnership, una delle più grandi aree di libero scambio al mondo, che copre il 13% dell'economia globale e ha rappresentato nel 2019, uno scambio di oltre 110 miliardi di sterline. "L'accordo aprirà nuove opportunità per le aziende britanniche, aumenterà la nostra sicurezza economica e rafforzerà i legami con una democrazia che la pensa allo stesso modo, un alleato chiave e un grande investitore in Gran Bretagna ", ha detto il ministro.

Il trattato, firmato dalla Truss e dal ministro degli Esteri giapponese Toshimitsu Motegi, "riunisce due delle nazioni tecnologicamente più avanzate del mondo, ponendo il Regno Unito in prima linea nella definizione di nuovi standard globali nel commercio digitale". Questo accordo porterà ad una importante crescita economica di entrambi i paesi,  una crescita economica stimata per il commercio tra Regno Unito e Giappone "di oltre 15 miliardi di sterline, con benefici economici a lungo termine", anch'essi "cruciali" per la necessaria ricostruzione dopo lo scempio causato dalla crisi sanitaria ed economica della pandemia Covid-19.

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.