updated 9:54 AM UTC, Oct 26, 2020

La Corea del Nord sfoggia i nuovi missili in una grande parata notturna e senza maschere

  • Scritto da Zonca2020
  • Pubblicato in Esteri

Sfidando il Coronavirus e gli Stati Uniti, la Corea del Nord questo sabato, ha mostrato al mondo i nuovi missili in una grande parata notturna, con la quale ha celebrato il 75° anniversario del Partito dei Lavoratori. 


Sorprendendo tutti coloro che si aspettavano una parata militare al mattino, il regime di Kim ha fatto passare ore senza che i media ufficiali dessero notizie, solo nel pomeriggio, la televisione di stato ha iniziato la sua trasmissione. Senza la stampa internazionale a Pyongyang a causa della chiusura del confine a gennaio, per la pandemia da coronavirus. Un simile "blackout informativo" ha reso bene disconettendo la Corea del Nord dal resto del mondo.

Non appena è iniziata la trasmissione, la questione è stata risolta. La sfilata si è svolta di notte, a quanto pare durante le prime ore del mattino. Sotto i potenti riflettori che illuminavano la piazza di Kim Il-sung, come se fosse giorno, suo nipote, il giovane dittatore Kim Jong-un, è apparso sulla tribuna della Biblioteca centrale di Pyongyang vestito in stile occidentale con un abito grigio chiaro, in Invece della sua tipica giacca tipo Mao abbottonata al collo.

Dopo aver ricevuto un mazzo di fiori da alcuni bambini, ha tenuto un discorso che la folla, emozionata e con le lacrime agli occhi, ha interrotto più volte con grida e applausi. Con un'altra sorpresa, si è scusato con il suo popolo e con i suoi soldati, per la calamità che questo tragico anno, ha portato la Corea del Nord in una grave crisi. Sebbene il regime comunista di Pyongyang non abbia segnalato alcun caso nel Paese, si stima che l'impatto sia stato devastante sulla debole economia nordcoreana a causa della chiusura del confine con la Cina, suo quasi unico partner commerciale.

Ma siccome ci sono cose che non cambiano nemmeno sotto una pandemia, Kim Jong-un ancora una volta ha sventolato il suo discorso militare promettendo, "che continueremo a rafforzare le armi dissuasive di guerra", l'eufemismo con cui Pyongyang si riferisce solitamente al suo programma nucleare. Sebbene abbia assicurato che queste armi sono "puramente difensive" e "non saranno mai abusate per un attacco preventivo", ha avvertito senza menzionare gli Stati Uniti che "se alcuni paesi violano la sicurezza del nostro Stato e cercano di ricorrere alla forza militare contro di noi, raccoglierò prima tutto il nostro potere offensivo per punirli”, ha riferito l'agenzia Yonhap.

 

Dopo il suo discorso, e con una coreografia spettacolare provata al millimetro, i soldati hanno marciato al passo dell'oca attraverso la piazza Kim Il-sung mentre i fuochi d'artificio illuminavano la notte di Pyongyang. Come previsto, il regime ha mostrato un nuovo missile balistico intercontinentale più grande dell'Hwasong-15, che in teoria ha la capacità di percorrere quasi 13.000 chilometri e potrebbe attaccare qualsiasi parte degli Stati Uniti con una testata nucleare. 

Insieme a questi proiettili, la parata militare ha mostrato nuovi missili sottomarini battezzati come Pukguksong-4, più grandi della versione precedente testata nell'ottobre 2019, con una portata di 450 chilometri e un'altezza massima di 910. Secondo i servizi segreti sudcoreani, tre o quattro di questi nuovi razzi sarebbero stati caricati su un sottomarino in costruzione presso la base di Sinpo, sulla costa orientale. Infine, hanno sfilato missili a corto raggio basati sull'Iskander russo, testati più volte dallo scorso anno per continuare a mantenere la pressione su Washington.

 

Sono passati due anni da quando la Corea del Nord aveva tenuto una parata militare, per il disgelo dettato dal vertice di Singapore tra Trump e Kim, nel giugno 2018. Ma, poiché i colloqui poi si sono interrotti dopo il fallimento del loro incontro ad Hanoi, nel febbraio dello scorso anno, Pyongyang ha mostrato ancora una volta i muscoli militari, a poca distanza dalle elezioni statunitensi. Per non rompere del tutto il dialogo con il prossimo inquilino della Casa Bianca, sia esso Trump o Biden, Kim Jong-un ha optato per questo spettacolo di forza, invece che mettere in scena un test nucleare o un test missilistico, una nuova parata notturna e senza maschere, certamente quest'ultima una cosa che impressiona di più...

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.