updated 9:53 AM UTC, Oct 26, 2020

Trump annuncia che lascerà l'ospedale tra poche ore: "Non abbiate paura del virus"

  • Scritto da ZONCA2021
  • Pubblicato in Esteri
In evidenza Trump annuncia che lascerà l'ospedale tra poche ore: "Non abbiate paura del virus"

Il presidente degli Stati Uniti assicura che "si sente meglio rispetto a vent'anni fa", il rapporto medico invece non lo pone completamente fuori pericolo e continuerà a prendere farmaci


Nonostante sia positivo al Coronavirus, avendo presentato sintomi gravi, ricevendo un trattamento molto aggressivo e il rischio di contagio per le altre persone intorno a lui, il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha deciso oggi di chiedere le dimissioni e lasciare il Ospedale militare Walter Reed, dove era stato ricoverato da soli tre giorni. Pochi minuti dopo che lo stesso presidente ha annunciato la sua partenza, il suo medico curante, il dottor Sean P. Conley , ha ammesso: "Potrebbe non essere ancora completamente fuori pericolo".

L'annuncio è stato, come potrebbe essere altrimenti, attraverso il social network Twitter, dove il presidente ha annunciato allo scoccare delle tre del pomeriggio, ora locale: "Oggi alle 6 sarò dimesso dal grande centro medico Walter Reed. Mi sento davvero bene! Non dovete aver paura del Covid. Non lasciate che governi la vita. Abbiamo sviluppato, sotto l'amministrazione Trump, alcuni farmaci e conoscenze davvero eccezionali. Sto meglio di 20 anni fa!". Il presidente è curato da un team di oltre una dozzina di medici, sia durante la sua permanenza in ospedale che alla Casa Bianca, che dispone di una propria unità medica e di attrezzature di emergenza.

L'ufficio stampa che cura la campagna elettorale repubblicana, ha annunciato che il presidente intende partecipare al secondo dibattito elettorale, che si svolgerà in Utah il 15 ottobre. La prima diagnosi positiva è avvenuta giovedì sera, 1 ottobre.

È chiaro che il presidente sia riluttante a rimanere in ospedale, anche dopo aver presentato gravi sintomi che il coronavirus provoca, tra cui febbre e stanchezza, oltre a un preoccupante calo dell'ossigeno nel sangue. Durante i tre giorni che Trump ha trascorso in ospedale, i medici hanno fornito rapporti giornalieri in cui hanno affermato che le sue condizioni erano buone e in miglioramento, ma il capo dello staff della Casa Bianca, Mark Meadows, ha ammesso che lo stato del presidente era stato "preoccupante" e che le prossime 48 ore sarebbero state "indicative".

I medici hanno rivelato che Trump ha ricevuto un trattamento aggressivo, con un cocktail di anticorpi, steroidi e diverse dosi di remdesivir antivirale. Di quest'ultimo farmaco, studiato appositamente per curare il coronavirus, il presidente ha ricevuto quattro dosi in ospedale. Una quinta sarà invece somministrata al suo rientro alla Casa Bianca, dove manterrà l'isolamento con la first lady, anch'essa risultata positiva, fino a quando non avrà superato il virus.

I medici che curano Trump hanno affermato oggi di aver dato il via libera al congedo dopo che il presidente lo ha richiesto senza lasciare la possibilità a risposte negative. "Nelle ultime 24 ore, il presidente ha continuato a migliorare, sono passate più di 72 ore dalla sua ultima febbre", ha detto all'ospedale Sean Conley. “Anche se potrebbe non essere ancora completamente fuori pericolo, io e il team siamo d'accordo che tutte le nostre valutazioni e, cosa più importante, il suo stato clinico confermano  il ritorno a casa del presidente dove sarà comunque sotto osservazione e al sicuro, circondato da cure mediche di prima classe, 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana"

 

Con il candidato in convalescenza da coronavirus e la ripresa in vista, la campagna elettorale di Trump si è affrettata a lavorare sui piani di emergenza per far fronte ad un'eventuale caduta del presidente nei sondaggi di popolarità. Mancano 28 giorni alle elezioni. C'è già chi vota per posta, e molto di più del solito, viste le misure di prevenzione nella pandemia.

Domenica, un sondaggio Ipsos per Reuters vede il democratico Joe Biden 10 con punti in più nell'intenzione di voto diretto, al 51% contro il 41% del presidente. Nella media dei sondaggi condotti da Real Clear Politics, Trump è sceso di un punto da quando è entrato nell'ospedale militare di Walter Reed, e rimane a un allarmante 42%. Negli Stati Uniti ci sono stati 7,4 milioni di positivi al coronavirus dall'inizio della pandemia, con 209.000 morti.

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.