updated 8:59 AM UTC, Oct 25, 2020

Due leggende del rally; la Alpine-Renault e la Lancia Stratos

Due nomi legati indissolubilmente alle imprese sportive, le imprese di queste leggere e compatte due posti sono entrate nella storia dei rally, protagoniste a cavallo degli anni ’70, di grandi duelli anche con Porsche.


La Lancia Stratos è un'auto sportiva prodotta dalla casa automobilistica italiana Lancia. Venne disegnata da Marcello Gandini per Bertone ed equipaggiata con motore e cambio V6 Ferrari Dino espressamente per distinguersi nei rally e superare la prepotenza vincente della Alpine-Renault. Grandi avversarie agguerrite nei rally troviamo anche la Fiat 124 Abarth Rally e la 131 Abarth Rally. La Stratos vincerà poi 3 Campionati del Mondo Rally (1974, 1975, 1976).

La Alpine-Renault destinata a dominare i rally in tutta Europa, dagli anni ‘60 per più di un decennio, la A110 fu capace di battere tranquillamente leggende dello sterrato come la Lancia Fulvia HF. Peso a vuoto, sui 600 kg, niente, le metti le ali e vola, assurdo, a pensarlo oggi, schema “fuoribordo” col motore posteriore a sbalzo e trazione posteriore, da Porsche 911. 

Sentiamo la storia di queste due storiche auto dalla voce di Giorgio Bungaro che al salone Milano AutoClassica, si è soffermato a contemplare queste due regine del passato. (VIDEO)

Da Anna Magnani a Celentano: i vip degli anni '50 e '60 sedotti dall'Alfa Romeo Giulietta Sprint, auto sportiva simbolo dell'Italia del boom (VIDEO)

L'Alfa Romeo Giulietta Sprint, un'auto sportiva bellissima, prodotta in Italia tra gli anni '50 e '60. Divenne presto un must per attori e cantanti famosi dell'epoca, tra cui Anna Magnani e Adriano Celentano che ne furono possessori. A margine di "Autoclassica 2020" il breve racconto del giornalista Giorgio Bungaro

Citroen Ds, la rivoluzionaria auto-squalo nata dalla geniale matita di un italiano e amata da De Gaulle. Ecco la versione cabrio con Giorgio Bungaro (VIDEO)

L'automobile prodotta da Citroen dal 1955 al 1975, fu disegnata dall'italiano Flaminio Bertoni, artista che oggi chiameremmo designer, il quale, da responsabile del Centro Stile della casa francese, iniziò a lavorarci già dal 1938, su mandato degli ingegneri che volevano sostituire la Traction Avant. La "DS" ancora oggi non passa inosservata grazie alle sua linee estremamente anticonformiste e alle soluzioni tecniche e stilistiche a dir poco rivoluzionarie. Qui la versione cabriolet descritta dal giornalista Giorgio Bungaro a margine di "Autoclassica 2020"

Che spettacolo le bubble car! Giorgio Bungaro ci racconta la Trojan 200, l'anti Isetta degli anni '50 (VIDEO)

In Inghilterra era conosciuta come Trojan 200, in Germania era la Heinkel Kabine. Parliamo di un modello molto particolare di microcar, ispirato all'italiana Isetta e realizzato dalla tedesca Heinkel, casa costruttrice di provenienza aeronautica. Quest'ultima, tra il 1956 e il 1958, ha costruito oltre 6000 unità della sua bubble car (nata a tre ruote, in seguito un certo numero di esemplari ne montava quattro). Un notevole successo la Heinkel Kabine lo ha avuto Oltremanica, dove è stata fabbricata su licenza dalla Trojan (fino al 1966!); numeri interessanti sono anche stati prodotti in Argentina.

Il racconto del giornalista Giorgio Bungaro direttamente da "Autoclassica 2020"

Nuovo Dpcm, Fontana: "Alle mascherine i lombardi sono abituati, ma no a un altro blocco delle attività che sarebbe una mazzata". Poi replica a Beppe Sala sulla sanità (VIDEO)

Intervista al presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, a margine della sua giornata a Varese per presentare il Piano di interventi per il territorio. Si parla del nuovo DCPM, che dovrebbe istituire l'obbligo di mascherine all'aperto e anche delle limitazioni di orario alle attività commerciali. "Alla mascherina i lombardi sono abituati, la usano anche se non è obbligatoria – ha osservato il governatore Fontana. Per quanto riguarda un altro blocco dell’attività, credo che gli imprenditori lombardi, che mi hanno accolto con grande entusiasmo e tenacia nel continuare a operare, credo non sarebbero molto entusiasti. Sarebbe una nuova mazzata".

Fiat 500 Abarth e Fiat 500 Limousine, due auto che hanno fatto storia

La Fiat 500 Abarth Rally è un'auto da rally creata sotto la responsabilità degli ingegneri Abarth sulla base della Fiat 500 di serie, un auto che ha visto alla sua guida campioni come Clay Regazzoni. Invece La famosa auto che ha portato in giro per le strade di Roma Derek Zoolander (Ben Stiller) ed Hansel McDonald (Owen Wilson), i modelli protagonisti del film Zoolander 2, è l’elegante Fiat 500 Limousine.


Il giornalista sportivo Giorgio Bungaro, ci parla della bellezza e della forza dei due modelli che hanno fatto la storia dell'auto. La 500 Abarth ha i muscoli dell'incredibile Hulk che strappano i vestiti, anche la meccanica della 500 Abarth "straripa" dal cofano, che deve rimanere aperto per far raffreddare meglio il bollente motore. Invece la famosa auto che ha portato in giro per le strade di Roma Derek Zoolander (Ben Stiller) ed Hansel McDonald (Owen Wilson), i modelli protagonisti del film Zoolander 2, era un’elegante Fiat 500 Limousine. 

ASCOLTIAMOLO...

Come si guidava una moto nel 1915? Anche Marquez avrebbe fatto fatica...

Si è svolta il 25, 26 e 27 Settembre 2020, a Rho Milano Fiera, "AutoClassica", il grande appuntamento espositivo dedicato alle auto classiche e sportive; ilComizio.it era presente con le sue telecamere e un giornalista d'eccezione, GIORGIO BUNGARO. Da ammirare ad "Autoclassica" anche meravigliose motociclette d'epoca. Bungaro ce ne racconta due: Bianchi C75 500 del 1915 e Sertum 250 VL del 1937

Sottoscrivi questo feed RSS

FEED RSS