Corno d’Africa: oltre 58 milioni di persone a rischio fame. L’UE stanzia 185 milioni di dollari.

Avantgardia

In Africa è in atto una devastante crisi alimentare aggravata da conflitti, inondazioni e carenze vaccinali.

Un incubo di fame attanaglia il Corno d’Africa.

Un nuovo rapporto congiunto della FAO e dell’IGAD ha lanciato l’allarme: oltre 58 milioni di persone (58,1 milioni per la precisione) nella regione stanno affrontando una grave insicurezza alimentare. Le cause di questa drammatica situazione sono molteplici e complesse, intrecciandosi in una morsa mortale che stringe la popolazione.

Le piogge torrenziali e le inondazioni provocate da El Niño nella stagione 2023 hanno devastato i raccolti, distruggendo le fonti di cibo e di sostentamento di milioni di persone per il 2024. I conflitti in corso, come in Sudan, hanno ulteriormente aggravato la situazione, interrompendo le attività agricole e creando un clima di insicurezza che impedisce alle persone di coltivare la terra. Sfollamenti diffusi a causa di guerre e persecuzioni, lunghe siccità e sfide macroeconomiche come la povertà e l’instabilità politica completano il quadro desolante.

Le nazioni più colpite dalla crisi alimentare sono la Repubblica Democratica del Congo, con 23,4 milioni di persone in sofferenza, il Sudan, con 17,7 milioni di persone, e il Sud Sudan, con 4 milioni di persone. Ma l’onda della fame investe anche altri paesi, come Somalia, Etiopia, Kenya, Burundi e Repubblica Centrafricana, creando un’emergenza umanitaria di vaste proporzioni.

Oltre alla fame, la regione del Corno d’Africa è alle prese con molteplici epidemie, tra cui colera, malaria, dengue e morbillo. La carenza di vaccini contro il colera, aggravata da una produzione insufficiente e da una distribuzione inadeguata, sta contribuendo a far espandere le epidemie, mietendo vittime e aggravando la sofferenza della popolazione.

L’Unione Europea ha stanziato 185,6 milioni di dollari per l’assistenza umanitaria, un primo passo importante ma non sufficiente. Serve un impegno globale per scongiurare una catastrofe umanitaria. Le agenzie umanitarie chiedono un aumento degli aiuti, sia in termini di cibo che di medicinali, per raggiungere le zone più colpite e fornire alle persone il sostegno di cui hanno bisogno per sopravvivere.

La situazione nell’Africa è un dramma che non può essere ignorato. La comunità internazionale deve unirsi per affrontare questa crisi complessa e multiforme, intervenendo con urgenza per salvare vite umane e scongiurare una tragedia di proporzioni immense.

Non possiamo voltare le spalle a questa immensa sofferenza. È nostro dovere morale e umano intervenire per aiutare le popolazioni del’Africa a superare questa crisi e costruire un futuro migliore.

#CornoDAfrica #CrisiAlimentare #Fame #Colera #Emergenza #Solidarietà #AiutoUmanitario
Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *