Auto, da oggi via le gomme invernali. Quanto tempo abbiamo prima di rischiare la multa

Avantgardia

L’obbligo del cambio di pneumatici entro il 15 maggio si applica, solo a chi monta i pneumatici invernali (riconoscibili dalla marcatura M+S sulla spalla del pneumatico) dotati di codici di velocita’ inferiori a quelli indicati dalla carta di circolazione. I pneumatici invernali M+S con indice di velocita’ uguale o superiore a quanto indicato sulla carta di circolazione, invece, possono circolare anche in estate. Tuttavia, per viaggiare nelle migliori condizioni di sicurezza, il consiglio e’ di circolare con pneumatici idonei al periodo stagionale

Se si viene sorpresi a circolare con pneumatici invernali con codice di velocità inferiore a quello indicati dalla carta di circolazione si rischia una sanzione amministrativa che va da 422 a 1.734 euro, oltre al ritiro della carta di circolazione e alla revisione obbligatoria del mezzo.

Il 15 aprile termina l’obbligo per tutti gli autoveicoli a motore (in vigore dal 15 novembre) di circolare con pneumatici invernali o di avere a bordo mezzi antisdrucciolevoli (catene), sulle strade in cui tale obbligo e’ stato esplicitamente segnalato.

In deroga a quanto stabilito dal decreto ministeriale n. 1049 del 2014, gli automobilisti hanno un mese di tempo, quindi fino al 15 maggio, per adeguarsi alla normativa che prevede la sostituzione dei pneumatici invernali con le gomme estive.

L’obbligo del cambio di pneumatici entro il 15 maggio si applica, solo a chi monta i pneumatici invernali (riconoscibili dalla marcatura M+S sulla spalla del pneumatico) dotati di codici di velocita’ inferiori a quelli indicati dalla carta di circolazione. I pneumatici invernali M+S con indice di velocita’ uguale o superiore a quanto indicato sulla carta di circolazione, invece, possono circolare anche in estate. Tuttavia, per viaggiare nelle migliori condizioni di sicurezza, il consiglio e’ di circolare con pneumatici idonei al periodo stagionale, cioe’ pneumatici invernali in inverno e pneumatici estivi in estate.

Con l’arrivo di temperature piu’ miti, infatti, le gomme estive assicurano una migliore resa sotto il profilo dell’efficienza, della sicurezza e del risparmio di carburante. Questo perche’ la loro mescola piu’ dura si deforma meno con il calore e garantisce una migliore tenuta di strada, spazi di frenata minori e fa anche consumare meno carburante grazie alla minore resistenza al rotolamento. Se si viene sorpresi a circolare con pneumatici invernali con codice di velocità inferiore a quello indicati dalla carta di circolazione si rischia una sanzione amministrativa che va da 422 a 1.734 euro, oltre al ritiro della carta di circolazione e alla revisione obbligatoria del mezzo.

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

0

Your Cart