Apple Watch integrerà un glucometro non invasivo per i diabetici

Avantgardia

Apple sta lavorando per integrare un nuovo sensore nel suo orologio intelligente, l’Apple Watch, che sarà in grado di misurare il livello di zucchero nel sangue dei diabetici in modo non invasivo.

Secondo fonti interne all’azienda citate da Bloomberg, il nuovo sensore utilizza un chip fotonico per interpretare la rifrazione di un raggio laser che illumina i capillari del polso, senza la necessità di forare la pelle per estrarne una goccia di sangue.

Il nuovo sensore sarebbe particolarmente utile per i diabetici, che ora devono pungersi il polpastrello più volte al giorno per prelevare una goccia di sangue e conoscere così il proprio indice glicemico. Inoltre, i dati catturati da questo sensore sarebbero utili anche in altre applicazioni, come l’alimentazione o lo sport.

L’Apple Watch è già dotato di alcuni sensori che permettono di monitorare la salute degli utenti, come la frequenza cardiaca e la temperatura corporea. Tuttavia, il nuovo sensore potrebbe avere un impatto ancora maggiore sulla salute degli utenti e renderlo un accessorio ancora più ricercato.

Il progetto per lo sviluppo del nuovo sensore è iniziato quando Steve Jobs era ancora in vita, ma fino ad ora aveva incontrato diversi ostacoli. La nuova tecnica, oggi, permette di ottenere misurazioni sufficientemente precise da consentire all’azienda di considerare di implementarla nel proprio orologio.

Secondo Bloomberg, il processo di produzione potrebbe richiedere ancora diversi anni, l’Apple Watch potrebbe diventare uno strumento ancora più utile per i diabetici o altri utenti interessati a monitorare la propria salute. Il nuovo sensore è stato sviluppato dall’Exploratory Design Group (XDR), una divisione del dipartimento R&D di Apple che si occupa di studiare tecnologie altamente avanzate che non hanno necessariamente un’applicazione commerciale a breve termine.

In sintesi, l’integrazione di un glucometro non invasivo nell’Apple Watch potrebbe rappresentare un grande passo avanti nella tecnologia indossabile e migliorare la vita di milioni di persone affette da diabete. Sebbene il progetto sia ancora in fase di sviluppo, sappiamo che nella nostra era la tecnologia avanza rapidamente, questo ci potrebbe far pensare ad una introduzione sul mercato entro poco tempo.

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *