updated 4:10 PM UTC, Sep 24, 2018

Tumore al seno, Lombardia all'avanguardia. Gallera: "Siamo la prima Regione in tema di Breast Unit". Fermi: "Volontariato fondamentale per l'assistenza alle donne" (VIDEO)

A Palazzo Pirelli, a Milano, si è tenuto il convegno dal titolo convegno "Senologia. Diagnosi, terapia e gestione". E' stata l'occasione per fare il punto su un tema molto delicato e sentito oltre che per parlare di un'altra eccellenza lombarda in campo medico. Le nostre interviste all'assessore al Welfare, Giulio Gallera, e al presidente del Consiglio regionale, Alessandro Fermi - (VIDEO/VIDEO)


“Regione Lombardia è la prima regione in tema di ‘Breast Unit’: abbiamo realizzato una rete di 28 centri di senologia, specializzati nella presa in carico delle donne con il tumore al seno, per mettere insieme tutti i professionisti che si occupano della prima forma di tumore per le donne e, anche, quella che ha la maggiore mortalità”. 
Lo dichiara l’assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera, a margine del convegno ‘Senologia. Diagnosi, terapia e gestione’, a Palazzo Pirelli, a Milano. Le ‘Breast Unit’ lombarde sono formate da “chirurgo, medico, psicologo, perché è fortemente traumatico subire l’asportazione di una mammella, il nutrizionista, perché c’è tutto un tema legato alla nutrizione. Inoltre, mettiamo in campo misure di attenzione all’aspetto fisico della donna, finanziando l’acquisto delle parrucche con voucher da 150.000 euro a persona, per un totale di 300.000 euro all’anno. Abbiamo anche provveduto a una comunicazione capillare su tutto il territorio, con un sito internet, di modo che ogni donna, dopo la diagnosi, sappia a chi rivolgersi nel modo più sereno possibile”, spiega Gallera, durante il suo intervento al convegno. 

“Quindi, una regione, da sempre in prima linea, sia nella presa in carico delle donne con il tumore alla mammella, sia per gli screening di prevenzione, per cui abbiamo ampliato la fascia, da 35 a 44 anni l’abbiamo portata da 30 a 49 anni, per un’attenzione maggiore perché la prevenzione è fondamentale”, aggiunge Gallera. Il tumore al seno “colpisce un numero rilevante di persone, oltre 10.000 casi che si verificano annualmente”, interviene il presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi, sempre a margine dell’evento.

“Oggi, però, vogliamo dire, anche, grazie alle associazioni di volontariato che sono la vera risorsa di questa regione, senza le quali non potremmo garantire livello di welfare a 360 gradi così come siamo in grado di fare”, sostiene. “Il fatto di essere qui, oggi, a fare questo riconoscimento e ad affrontare un tema molto importante come il tumore al seno, in Consiglio regionale, come presidente a me fa molto piacere”, assicura. “Dobbiamo non solo essere la prima regione, attraverso le ‘Breast Unit’, a fornire un servizio sanitario di eccellenza ma dobbiamo continuare a essere la prima regione, come siamo in questo momento, per assistenza alle donne colpite dal cancro al seno, grazie a chi, quotidianamente, offre il suo tempo come volontariato. Questa regione continua a essere un esempio e a creare modelli da esportare. Il volontariato è una grande risorsa che dobbiamo stimolare e rendere parte di una squadra, di cui siete un giocatore straordinario”, sottolinea Fermi, durante il suo intervento, rivolgendosi alla platea dei volontari. 

Ottobre in salute, il mese per la prevenzione del tumore al seno promossa da Salute Donna Onlus

DEDICATO ALLE DONNE:


"Immaginiamo di essere in macchina, da soli in un posto sconosciuto e che intorno a noi ci sia solo una campagna abbandonata e il buio di una notte senza luna e senza stelle...
Immaginiamo di esserci persi e di non riuscire a trovare la strada del ritorno... Immaginiamo di scorgere una piccola luce in lontananza e di seguirla...
Immaginiamo di trovare una strada illuminata con le giuste indicazioni che ci guidano verso una, due, tre, quattro case e infine una città... 
Immaginiamo di non saper leggere quelle indicazioni, di non riconoscerle, cosa ci può succedere?

Ci può succedere di imboccare la giusta via, ma anche di perderci...

Per poter scegliere quale via percorrere si deve fare una corretta valutazione delle proprie conoscenze, e per conoscere dobbiamo porci delle domande e avere risposte che siano il più vicino possibile alla verità. Dobbiamo essere protagonisti attenti della nostra salute anche se si tratta di una malattia chiamata cancro, che riesce a sorprenderci improvvisamente ponendoci in uno stato di paralisi fisica e mentale..."

Con questo importante concetto la presidente di Salute Donna Onlus Annamaria Mancuso spiega alle donne, ma non solo, l'importanza di una corretta prevenzione, di quanto e di quanto la prevenzione con la conoscenza, siano la strada giusta per sconfiggere la malattia in modo corretto e sereno.

Si apre a Ottobre il "Mese per la prevenzione del tumore al seno" promossa dall'associazione Salute Donna, mese di prevenzione anche per un altro tumore, quello ai polmoni che come ci spiega la presidente, "oggi i dati dicono che vi sono più donne fumatrici che uomini". e ancora " per questo invitiamo tutte le donne, gli uomini e in particolar modo i giovani a venirci a trovare in tutte le piazze che ci ospiteranno, per un controllo spirometrico, misurare la capacità respiratoria è la prima prevenzione che salva la vita".

Prima tappa per l'ambulatorio itinerante sarà a Milano in Piazza della Lombardia a Milano il 2 Ottobre, ma anche a Monza e Brianza, Magenta e in molti comuni del magentino.

L'intervista 

 

 

Sottoscrivi questo feed RSS

FEED RSS

8°C

Milano

Partly Cloudy

Humidity: 73%

Wind: 6.44 km/h

  • 25 Sep 2018 14°C 7°C
  • 26 Sep 2018 14°C 6°C