updated 5:24 PM CET, Nov 17, 2017

Quando Brizzi sosteneva Renzi alla Leopolda. Guai a strumentalizzare, ma valga sempre e per tutti

Nel 2012 il regista Fausto Brizzi, accusato di molestie da dieci attrici in un servizio delle Iene, fu ospite della Leopolda, la nota kermesse renziana. Un accorato intervento il suo a difesa dello stesso leader, attaccato da più parti. In un passaggio del suo discorso in cui difendeva il segretario del Pd ipotizzava provocatoriamente anche un'accusa infantile nei suoi confronti, che sentita oggi, risulta sinistramente ironica e profetica: "Maestra, Matteo a un festa del '95 ci ha provato con mia sorella". Su Facebook Matteo Salvini ha postato un video di quell'occasione e, pur invocando garantismo, si è lasciato andare a qualche allusione. Lo stesso capo leghista, forse annusata l'aria dei social, ha poi elogiato la moglie dello stesso Brizzi per le sue parole pubbliche: "Una donna forte". In ogni caso qualunque forma di associazione, oltretutto perché la vicenda deve ancora essere chiarita eventualmente nelle sedi opportune, ci pare del tutto fuori luogo. E' bene però che questo atteggiamento sia applicato a tutti, anche a chi è meno "politicamente corretto". Lasciamo a chi legge il giochino: "E se fosse accaduto a..."  - (VIDEO)

"Flying Car" il progetto "Macchine Volanti" di Uber Teams con la NASA

Se tutto andrà secondo i piani le "macchine volanti" progettate e pianificate da Uber percorreranno i cieli affollati delle città campione e il tutto con l'aiuto della NASA. (VIDEO)


Secondo USA Today, l'agenzia spaziale ha firmato un accordo con la Uber per contribuire allo sviluppo di un sistema di controllo del traffico aereo con il progetto "auto volanti", che prende il nome di Uber Elevate o UberAir.

"UberAir ogni giorno effettuerà molti più voli nei cieli città campione, più di quanto non sia mai stato fatto prima", ha detto Jeff Holden, Chief Product Officer di Uber, in una dichiarazione rilasciata a USA Today. "Fare questo in modo sicuro ed efficiente richiederà anche un cambiamento fondamentale nelle tecnologie di gestione dello spazio aereo".
La NASA ha già lavorato per sviluppare tali tecnologie e contribuire a rendere la "mobilità aerea urbana" (UAM) una realtà.

La direzione della missione di ricerca aeronautica della NASA (ARMD) conduce ricerche basate su un piano di implementazione strategica deliberato e ben coordinato. Questo piano è stato ampliato per includere la ricerca in un'area emergente così rapidamente che non è ancora stata creata nessuna pagina su Wikipedia.

 

È la Urban Air Mobility o UAM.  

 

La definizione di UAM è un sistema sicuro ed efficiente per il trasporto aereo passeggeri e merci all'interno di un'area urbana, comprensivo di piccoli servizi di consegna e altri diversi servizi di Unmanned Aerial Systems (UAS) droni urbani, che supporta un mix di tecnologie sviluppate per essere eseguite senza l'ausilio del pilota umano. 

Diverse aziende, sia grandi che piccole, stanno iniziando a sviluppare l'infrastruttura per rendere UAM una realtà e stanno pianificando per farlo molto prima di quanto si possa pensare.

 

L'ufficio stampa della Nasa dichiara, "Fortunatamente, siamo pronti a soddisfare la crescente enfasi su UAM grazie ai nostri decenni di lavoro di successo nel miglioramento della gestione del traffico aereo e, più recentemente, negli ultimi sei anni di lavoro su come integrare in modo sicuro gli UAS, più comunemente noti come droni, in lo spazio aereo nazionale su una base sistematica. Abbiamo creato partnership efficaci con l'industria, il mondo accademico e la Federal Aviation Administration (FAA) per identificare e cercare soluzioni alle sfide uniche per ospitare aeromobili a pilotaggio remoto". 

"La NASA ha le conoscenze e le competenze per aiutare a rendere possibile la mobilità aerea urbana", ha dichiarato Jaiwon Shin, amministratore delegato della NASA per l'aeronautica civile. "Intendiamo condurre la ricerca e lo sviluppo per testare i concetti e le tecnologie che stabiliscono la fattibilità e aiutano a stabilire i requisiti. Tali requisiti servono quindi a migliorare l'uso di veicoli autonomi con propulsione elettrica e a gestire le operazioni di spazio aereo ad alta densità in un ambiente urbano sicuro, efficiente ed economicamente sostenibile".  

636.456.565.304,136975 millions-Uber-Elevate --- eVTOL-Comune-Riferimento-Model-.jpg

 Le sfide UAM richiedono collaborazione

 Tra gli ostacoli alle operazioni di mobilità aerea urbana figurano la certificazione di sicurezza dei sistemi di veicoli autonomi, gli impatti del rumore della comunità derivanti dalle operazioni dei veicoli, le protezioni per la sicurezza informatica, l'integrazione sicura dello spazio aereo con le operazioni tradizionali delle compagnie aeree e molti altri fattori. Questi problemi sono strettamente legati agli attuali portafogli di ricerca della NASA.  

Uno dei più importanti problemi di certificazione è quello di garantire che i veicoli siano sicuri sia nel volare e che nell'atterrare, soprattutto in situazioni di emergenza in aree urbane affollate. Un esempio di sfida operativa è garantire che i veicoli, siano integrati in un sistema di traffico aereo in cui parti di tale sistema devono essere completamente automatizzate per gestire l'alta frequenza e la densità delle operazioni previste.

L'accettazione da parte della comunità delle operazioni UAM è un'altra sfida. Anche se la dimostrazione di operazioni sicure e affidabili è di fondamentale importanza, è ugualmente importante che le operazioni dei veicoli non creino impatti acustici inaccettabili dalla comunità e che si inseriscano in modo equilibrato nella vita del territorio e dello  skyline.

 

Concetto di artista della mobilità aerea urbana, che mostra 11 veicoli con passeggeri e 10 veicoli senza passeggeri.
Il concetto di mobilità aerea urbana coinvolge più aeromobili che operano in sicurezza all'interno di una città. (I cerchi gialli sono veicoli con passeggeri, i cerchi rosa sono veicoli senza passeggeri.)
Crediti: NASA

"L'industria sta lavorando duramente per sviluppare questi mercati, ma quanto ci vorrà? E quanto sono grandi le sfide da superare? Le informazioni che raccoglieranno aiuteranno a decidere quanto velocemente e come utilizzare al meglio tutte le risorse impegnate.

Uber ha già una miriade di problemi e deve fare i conti anche con una cultura aziendale da rivedere e con alcune amministrazioni locali ancora molto ostili alla grande azienda.vMa la società vuole comunque andare avanti con i piani per fare una Blade Runner city, per ora solo in versione trasporto. Il progetto auto volanti dovrà diventare una realtà entro il 2020

 Risultati immagini per Uber Teams with NASA on 'Flying Car' Project

Jeff Holden (Uber Chief Product Officer), prevede di annunciare in una "web conference" durante il vertice di Lisbona di Mercoledì,  che Los Angeles si unirà Dallas come le prime due città campione, disposte ad ospitare una sperimentazione che prevede una rete di veicoli operanti nel tessuto urbano. Il progetto prevede che i residenti di Los Angeles arriveranno a fare "un uso pesante" del servizio per le Olimpiadi che si terranno nel 2028.

Holden ha anche detto che Uber ha firmato un accordo con la NASA, per aiutare a sviluppare una rete specializzata di controllo del traffico aereo che mantenga una traccia live di tutti i nuovi veivoli.

In una intervista l'AD di UberAir ha detto, "La tecnologia permetterà ai residenti di Los Angeles di volare letteralmente sopra il caotico traffico della città, dando loro del nuovo tempo, da utilizzare in modi più creativi. Ci aspettiamo UberAir eseguirà decine di migliaia di voli ogni giorno in tutta la città."

UberAir potrebbe ridurre i tempi di viaggio per i pendolari di Los Angeles

 

Gli scienziati giapponesi prevedono la distruzione del continente americano!

Gli scienziati dell'Istituto di ricerca Earthquake (ERI) presso l'Università di Tokyo hanno preparato una ricerca segreta che contiene raccomandazioni per l'ONU e per i governi dei principali paesi del mondo. Il rapporto contiene una serie di avvertimenti circa 2017 e purtroppo, la maggior parte di tali previsioni si sono già avverate.


Vediamo nel dettaglio alcune di queste previsioni con il commento degli stessi scienziati. preparatevi a rabbrividire:

India - 4 gennaio, terremoto con una magnitudo di 6.7 - la nostra previsione era all'inizio del mese di gennaio, con magnitudo di 6,3; 
Iran - 6 gennaio, terremoto d'intensità 5.1 - la nostra previsione era all'inizio di gennaio da grandezza di 5; 
Filippine - il 10 febbraio, terremoto di 6,7 - la nostra previsione era all'inizio di febbraio, di 6,5; 
Iran - 5 aprile terremoto di magnitudo 6,1 - la nostra previsione era all'inizio di aprile, con magnitudo 6; 
Cina - 11 maggio, terremoto con magnitudo di 5,5 - la nostra previsione era per l'inizio di maggio, prevista magnitudo 5, 
Iran - 13 maggio terremoto con magnitudo di 5.8 - la nostra previsione era per la fine di luglio, con magnitudo di 5,1;                                                                                 Città del Messico - 19 settembre, magnitudo 7,1 (7,4) - la nostra previsione era per la fine di settembre con magnitudo di 7.
Guatemala - 14 giugno, terremoto con magnitudo di 6.6 - la nostra previsione era per l'inizio di giugno, di magnitudo 6.3; 
Cina - 8 agosto magnitudo 7 - la nostra previsione era la metà di agosto, magnitudo di 6,8;

Nel terzo trimestre di quest'anno, l'ERI ha pubblicato un nuovo studio per l'ONU per 2018-2019. Dalle notizie sulla ricerca, che sono trapelate dall'ambiente professionale del Laboratorio Sismologico del Nevada e nel preambolo alla relazione, gli scienziati dell'ERI invitano i funzionari interessati a valutare l'accuratezza delle previsioni precedenti. Dal punto di vista degli scienziati giapponesi, il margine di errore per il prossimo anno non supera il 10-15 per cento dei calcoli iniziali, in altre parole, le previsioni dell'ERI coincideranno con la realtà all'85-90 per cento.

Secondo gli scienziati dell'ERI, il cosiddetto "anello di fuoco", ovvero una catena di vulcani che circonda il globo ad una certa latitudine, si risveglieranno tornando in attività. Nelle notizie trafugate del rapporto gli scienziati specificano, "L'anello passa attraverso il Pacifico - dalla Nuova Zelanda al Cile, per abbracciare l'Indonesia e la California. "Al completo, il "Ring" inizierà la sua prima attività nei primi mesi del 2018. Come si può vedere in appendice, secondo le nostre previsioni nel 2018, il "Ring" non solo si illimirà, ma anche si accenderà e inizierà una intensa e pericolosa attività".

What can we expect from super volcanoes?

Secondo i dati di "fuoriusciti", si può già osservare l'attività insolita nella crosta terrestre sotto il territorio del Messico. Secondo i ricercatori giapponesi, il recente terremoto distruttivo in Messico è stato solo un presagio di un cataclisma estremamente potente che potà verificarsi in un futuro molto prossimo.

What can we expect from super volcanoes?

Per quanto spaventoso come sembra, il team di scienziati giapponesi ha definito il periodo temporale 2018-2019 come il "periodo di distruzione dell'umanità."

"Gli eventi in Messico sono solo all'inizio, vi sono attività insolite e gli eventi stanno aumentando. Abbiamo risultati alle nostre ricerche molto allarmanti e ci aspettiamo che tra la fine del 2017 e l'inizio del 2018 vi saranno eventi molto forti... Questo sarà l'inizio della fine del Continente americano". Nel rapporto si legge ancora, "guardate le nostre previsioni e cercare di portarle alle vostre autorità. Molti paesi soffriranno. Alcuni scompariranno del tutto. Fate tutto il possibile per costringere le autorità ad agire e a prepararsi ora ".

What can we expect from super volcanoes?

L'ERI è stato fondato nel 1925 e l'amministrazione dell'istituto, non ha smentito l'informazioni trapelate. Nel rapporto si dice anche che gli autori del rapporto hanno rassegnato le dimissioni dall'istituto dopo che il documento è stato consegnato alle Nazioni Unite.

 

Italia fuori dai Mondiali, Bonolis sfotte gli azzurri: "Bella idea quella dei cross contro i piccoletti svedesi..."

Con un video su Instagram intitolato "Complimenti per la tattica" Paolo Bonolis irride la Nazionale di calcio italiana reduce dal doppio confronto perdente contro la Svezia che ha determinato la mancata qualificazione ai Mondiali 2018 in Russia. Il popolare conduttore dice: "Un'intuizione giustissima usare i cross perché loro erano piccoli piccoli. Non vedo l'ora di guardare Germania-Corea del Sud..." - (VIDEO)

Quando Renzi avvertiva Putin: "Vogliamo vincere i mondiali 2018 in Russia"

Nel giugno del 2015 l'allora premier Matteo Renzi incontrava il presidente russo, Vladimir Putin, in visita all'Expo di Milano. Al termine dell'incontro dedicato a questioni alimentari, tema dell'Esposizione universale, il segretario del Pd aveva piazzato una battuta calcistica che oggi suona in modo piuttosto beffardo... - (VIDEO)

  • Pubblicato in Sport

Inquinamento in Lombardia e mobilità sostenibile, firmato un accordo con la Q8 Petroleum

Mobilità sostenibile, non ci sara' solo più la Pubblica amministrazione a investire, firmato un accordo tra il Pirellone e la Kuwait Petroleum Italia - (VIDEO)


"In Lombardia ci apprestiamo ad una rivoluzione nel campo della mobilita' sostenibile". Cosi' l'assessore all'Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile di Regione Lombardia Claudia Terzi, a margine della sottoscrizione del protocollo tra Regione Lombardia e Kuwait Petroleum Italia Spa per lo sviluppo della rete distributiva di carburanti a sostegno della mobilita' sostenibile e per la riduzione  dell'inquinamento atmosferico, oggi a Palazzo Lombardia.
ENERGIA ALTERNATIVA SOSTENIBILE - "Non ci sara' solo piu' la Pubblica amministrazione a investire - prosegue Terzi - ma ci sara' la collaborazione tra Pubblica amministrazione e un'azienda importante come la Kuwait Petroleum che si impegnerà, attraverso un fondo economicamente rilevante, a investire sui carburanti alternativi, carburanti di nuova generazione, come il metano, ma anche in infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici. Grazie a questo protocollo" - sottolinea l'assessore - "numerosi comuni lombardi verranno dotati di impianti di erogazione carburanti, dove i nostri cittadini potranno trovare, insieme al carburante tradizionale, anche quello alternativo. Un passaggio fondamentale" - conclude Terzi - "se vogliamo diffondere la cultura della mobilità sostenibile e della mobilità alternativa".

Fondamentale anche l'intervento dell'amministrazione delegato della Kuwait Petroleum Azzam Almutawa, che spiega come la società che rappresenta sia sempre in prima linea nella ricerca per abbattere l'inquinamento atmosferico prodotto dai carburanti tradizionali e come sia necessario investire sempre di più in questa direzione.

Fonte (LNews)

WELFARE. DAL 17 AL 20 NOVEMBRE “MILANO MONDO”

STATI GENERALI DELL’IMMIGRAZIONE; Apertura allo spazio Anteo con il sindaco di Milano Beppe Sala, l’assessore Majorino, Emma Bonino e il ministro Maurizio Martina


Milano, dalla partita vinta dell’accoglienza alla grande sfida dell’integrazione. La città, indicata - tra i grandi centri - come modello da istituzioni nazionali e internazionali, ospiterà dal 17 al 20 novembre “Milano Mondo”, l’evento organizzato dall’Assessorato alle Politiche sociali, sul tema dell’immigrazione. Lo scorso 20 maggio la città è scesa in strada per testimoniare la propria vocazione di città aperta e accogliente, contro ogni discriminazione e paura, nel solco della tradizione ambrosiana.

“Sarà l’occasione per affrontare tanti temi vecchi e nuovi – ha detto l’assessore alle Politiche sociali, Pierfrancesco Majorino –, alcuni dei quali ancora aperti come il diritto alla cittadinanza e lo ius soli, e per fare nuove proposte riguardanti l’accoglienza e l’integrazione proprio qui nella nostra città che ha dato sostegno e ha visto il passaggio di 125mila profughi di cui 25mila bambini in fuga dalla guerra e dalla miseria. Tante saranno le domande e tante le risposte che proveremo a dare, in particolare nella giornata di sabato 18 con la sessione di lavori presso l’Università Statale”.

“Milano Mondo”aprirà venerdì 17 novembre alle ore 14.30 con una conferenza all’Anteo-Palazzo del Cinema cui parteciperanno molti relatori tra cui: il Sindaco di Milano, Giuseppe Sala, il ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Maurizio Martina, Mario Morcone, Capo di Gabinetto del Ministero dell’Interno, Emma Bonino già Ministro degli Affari Esteri e Carlotta Sami, Portavoce Unhcr (Alto Commissariato per i Rifugiati delle Nazioni Unite) e l’assessore alle Politiche sociali, Pierfrancesco Majorino. La conferenza si articolerà toccando tre temi: “L’immigrazione e il caso Italia: contesto attuale e prospettive”; “Dall’emergenza alla cittadinanza: integrazione e diritti umani” e “L’alleanza tra le città in Europa”.

L’evento proseguirà sabato 18 novembre con gli Stati Generali dell’immigrazione presso l’Università Statale di Milano, in via Festa del Perdono 3. Sono in corso le iscrizioni ai nove tavoli tematici su cui si concentreranno i lavori. È attesa la partecipazione di un migliaio di persone.

  • Forum 1. La città e l’integrazione tra buone pratiche e sfide locali;
  • Forum 2. Vivere e narrare l’immigrazione oltre la paura;
  • Forum 3. Ragazzi del mondo: accoglienza e tutela dei “minori non accompagnati”;
  • Forum 4. L’attenzione ai vulnerabili: benessere e salute mentale;
  • Forum 5. Integrazione, forza e tutela: la scommessa delle donne;
  • Forum 6. La sfida della cittadinanza: il tavolo dell’educazione e dei percorsi formativi;
  • Forum 7. Integrazione oltre l’emergenza: l’accoglienza diffusa in famiglia, la socialità e la cittadinanza attiva;
  • Forum 8. La piena integrazione: il tema irrisolto del lavoro;
  • Forum 9. Il progetto “Parl@mi! e le scuole di italiano. Presentazione del percorso cittadino.

Milano Mondo proseguirà domenica 19 e lunedì 20 con iniziative per la socialità e una mattinata di dibattiti in vari luoghi della città.

FONTE (Ufficio Stampa Comune di Milano)

Firenze, botte e bastonate tra bande di stranieri in pieno centro. La gente urla: "Vergogna, bestie!"

Due gruppi del Pakistan e del Bangladesh si sono fronteggiati in strada con spranghe e bottiglie rotte tra le bancarelle del mercato di San Lorenzo. Terrore tra i turisti e i commercianti. La maxi rissa probabilmente provocata da una contesa per il controllo del territorio - (VIDEO)


Scontro tra due gruppi di cittadini stranieri, uno del Bangladesh e uno del Pakistan, in pieno centro storico. Gli stranieri si sono affrontati con bastoni e bottiglie rotte in mezzo alle bancarelle del mercato di San Lorenzo. E' accaduto martedì sera, intorno alle 19 e 30, davanti alle attività dei commercianti.

Terrore tra i turisti e i commercianti presenti in quel momento al mercato, che hanno cercato rifugiato all'interno dei negozi. Lo scontro, causato forse da una contesa per il controllo del territorio, è durato una ventina di minuti e ha coinvolto decine di persone. Sull'episodio indagano i carabinieri.

La vicenda ha provocato anche un commento da parte del leader della Lega Nord Matteo Salvini. "PAZZESCO. Benvenuti nel cuore della Firenze del PD - ha scritto sul suo profilo Facebook - scrigno di bellezze che tutto il mondo ci invidia e... di maxi-risse a colpi di SPRANGATE tra pakistani e bengalesi. Cittadini e commercianti terrorizzati. BASTA!!!". Il consigliere regionale del Carroccio Jacopo Alberti chiede che in San Lorenzo ci sia un presidio fisso delle forze dell'ordine. "Auspichiamo - ha detto Alberti - che l’amministrazione comunale si renda conto della gravità di quanto accaduto in pieno centro storico fiorentino".

(Fonte: Firenze Today)

 

Sottoscrivi questo feed RSS

FEED RSS

11°C

Milano

Sunny

Humidity: 35%

Wind: 17.70 km/h

  • 19 Nov 2017 13°C -2°C
  • 20 Nov 2017 7°C -1°C