updated 5:24 PM CET, Nov 17, 2017

Hai sbagliato a mandare un messaggio? Ora WhatsApp ti permette di rimediare

L'ultimo aggiornamento della più diffusa applicazione di messaggistica implementa la possibilità di cancellare i messaggi spediti per errore.

E' capitato praticamente a tutti. Un attimo di distrazione, l'agire con troppa velocità, schiacciare inavvertitamente lo schermo ed ecco che la frittata è fatta. Un messaggino prende la strada sbagliata e finisce dove non dovrebbe. Situazione quantomeno spiacevole, senza neppure prendere in considerazione gli effetti collaterali dei casi più sfortunati, quando a partire per sbaglio è qualcosa di sconveniente come una foto o una frase molto privata... l'unico desiderio è il poter tornare indietro nel tempo.

Da qualche giorno è finalmente possibile. Anche WhatsApp, come alcuni suoi competitor meno diffusi fanno da tempo, ha introdotto la possibilità di cancellare i messaggi già inviati sia dal proprio smartphone che da quello di chi lo ha ricevuto.

La novità sta proprio qui, poter cancellare un messaggio già inviato anche dal cellulare del destinatario, sia che si tratti di una chat privata sia che si tratti di un gruppo.

Unico limite, il ripensamento dovrà essere fatto entro 7 minuti dall'invio.

Il metodo per utilizzare la nuova funzione è molto semplice: una volta individuato il messaggio che si vuole cancellare bisognerà selezionarlo (tenendolo schiacciato), cliccare sul pulsate Elimina (a forma di cestino), e poi selezionale la voce Elimina per tutti.

Non tutte le tracce verranno cancellate però, perché al posto del messaggio eliminato apparirà su entrambi i cellulari la frase "Hai eliminato questo messaggio". Traccia dell'avvenuto errore che lascerà sicuramente incuriosito e sospettoso chi lo riceve ma che farà di certo meno danni della frase sbagliata alla persona sbagliata...

 

Addio smartphone Windows, Microsoft alza bandiera bianca

Brutto colpo per gli amanti degli smartphone targati Windows. L'era dei Lumia sembra ormai definitivamente tramontata e a darne conferma, dopo le tante voci e poche novità degli ultimi tempi, è lo stesso vice Presidente Corporate Windows Joe Belfiore.

In un post su Twitter le parole che segnano la fine di un'era:

"Of course we'll continue to support the platform.. bug fixes, security updates, etc. But building new features/hw aren't the focus." ovvero "Di sicuro continueremo a supportare la piattaforma ... bug fix, aggiornamenti di sicurezza. Ma realizzare nuove funzionalità/hardware non rappresentano il focus (di Microsoft)."

La Microsoft dunque si arrende alla concorrenza targata Google e Apple che nel settore smartphone la fanno da padrone con i loro sistemi operativi Android e Ios e lo fa dopo averci provato per qualche anno senza mai raggiungere il successo sperato. I numeri di diffusione del sistema operativo mobile della casa di Redmond d'altronde non sono mai stati significativi nonostante le politiche commerciali molto aggressive con prezzi stracciati e molti modelli lanciati in poco tempo.

A decretarne la fine la mancanza di applicazioni rispetto alla concorrenza e l'incapacità di convincere i produttori di smartphone a proporre modelli con il loro sistema operativo. 

Resta da capire come la prenderanno ora tutti gli acquirenti che hanno speso centinaia di euro per i Lumia top di gamma e a distanza di pochi mesi si ritrovano con un sistema operativo definitivamente morto. 

Sottoscrivi questo feed RSS

FEED RSS

9°C

Milano

Partly Cloudy

Humidity: 60%

Wind: 6.44 km/h

  • 18 Nov 2017 9°C -1°C
  • 19 Nov 2017 10°C -1°C