updated 4:05 PM UTC, Dec 15, 2017

Fake news e politica, accuse a siti pro Salvini e 5 Stelle. Una vicenda poco chiara e qualcuno si nasconde dietro a un "ERRORE TECNICO"

Nuove ombre sulla gestione dei social di Lega e M5S, un'inchiesta del New York Times rivela strani collegamenti tra siti pseudo ufficiali salviniani e siti di Fake News


Questa inchiesta del New York Times è molto eloquente. Parla di un'Italia che si prepara alla stagione elettorale e per proteggersi dalle Fake News chiede aiuto a Facebook.

Nel mirino sono finiti alcuni siti che fanno propaganda per la nuova Lega di Salvini e il Movimento 5 Stelle. "Chiediamo ai social network, e in particolare a Facebook, di aiutarci ad avere una campagna elettorale pulita", ha detto in un'intervista giovedì Matteo Renzi, il leader del Partito Democratico. "La qualità della democrazia in Italia oggi dipende da una risposta a questi problemi". Nessuno in Italia è più preoccupato del Pd; nei giorni scorsi, i suoi membri hanno fatto un tentativo orchestrato di focalizzare l'attenzione del Paese - e di potenti piattaforme di social media come Facebook - su una campagna di disinformazione che ritengono sia stata ideata per danneggiare uno degli ultimi governi di centrosinistra in Europa. 

Andrea Stroppa, un ricercatore della Ghost Data consigliere di Renzi su questioni di sicurezza informatica, ha contribuito a un rapporto sulle notizie false che è diventato uno dei principali punti di discussione dell'ex premier. Dopo la pubblicazione del rapporto, Facebook ha chiuso i siti, che hanno trafficato con forti temi nazionalisti e anti-immigrati. In questo rapporto si tenta di dimostrare una connessione tra siti apparentemente non collegati tra loro, che promuovono movimenti politici rivali anti-establishment, critici nei confronti del segretario Dem e del governo di centrosinistra. 

Il rapporto, che Stroppa ha condiviso con il New York Times, mostra che la pagina web ufficiale di un movimento che promuove l'azione politica di Matteo Salvini, il leader che ha trasformato la padana Lega Nord in un partito sostanzialmente nazionalista con qualche accento di estrema destra, condivide codici Google unici con un fan e una pagina di propaganda e supporto al Movimento 5 Stelle.

Tali codici servono per monitorare sia le visualizzazioni delle pagine (numero accessi e profili) sia i valori economici dati da Google AdSense. Più utenti visitano la pagina, più sale il guadagno dato dai banner inseriti nelle pagine. Tutti i siti condividono anche un modello sulle loro pagine di contatto. Ma nel mondo oscuro della propaganda e del "magheggi" su Internet, l'inclinazione del contenuto è più chiara di quella da cui proviene e a cosa equivalgano dei codici condivisi non è del tutto chiaro.

Una portavoce di Google, Simona Panseri, afferma: "Spesso vediamo siti non collegati che utilizzano gli stessi ID, quindi non è un indicatore affidabile sapere che due siti non siano collegati da link interni o da pubblicati da stessi editori".

Secondo l'esperto del web David Puente, ex della Casaleggio Associati, che ha effettuato un'indagine parallela, l'inchiesta del NYT dice qualcosa di più e rivela:"Il codice Adsense mi aveva permesso di individuare una connessione con altri domini e siti internet che elenco di seguito": 

                                                        

  • noiconsalvini.org
  • italyfortrump.info
  • iostoconputin.info
  • ilsudconsalvini.info
  • ilsudconsalvini.org
  • videoa5stelle.info
  • imprese5stelle.org
  • complottisti.com
  • buzzstory.net
  • controinformazionetv.info
  • lospillo.info
  • lospillo.org
  • vinciamonoi.org
  • stopeuro.org
  • aprilamente.info
  • mondolibero.org
  • nonsiamosoli.info
  • eurocrazia.com
  • naturalblog.info

(dal Blog https://www.davidpuente.it/blog/2017/11/27/il-24-novembre-2017/)

Dai siti pro Movimento 5 Stelle (dove abbiamo anche il dominio “Videoa5stelle.info“, “Vinciamonoi.org“, “Imprese5stelle.org“) passiamo a quelli pro Matteo Salvini, infatti dal dominio “Noiconsalvini.org” (che mi domando, essendo ufficiale, perché usufruisce del servizio di Whois Privacy) noto lo stesso codice Adsense (presente anche in “Ilsudconsalvini” sia nel .org che nel .info). Poi arriviamo a siti come “Complottisti.com” (ora diventato “Complottisti.info“), il sito su alieni e ufo “Nonsiamosoli.info“, quello con proposte casalinghe per curare l’influenza come “Naturalblog.info“, l’anti Euro “Eurocrazia.com” (che oggi rimanda a “Eurocrazia.info“) e “Stopeuro.org” (che oggi rimanda a “Stopeuro.news“), al sito pro Trump chiamato “Italyfortrump.info” per poi finire ai due domini “Iostoconputin.info” e “Mondolibero.org” riportati dal New York Times.

Attorno a questi domini non ci sono solo i siti, ma anche account social e pagine Facebook con diversa “potenza di fuoco virale“:

Chiesta dal NYT una spiegazione a Luca Morisi, il Casaleggio di Matteo Salvini, inizialmente, scriveva il quotidiano Usa, non aveva risposto alle domande. Lo stesso Morisi ha poi sostenuto che il problema fosse nato dal fatto che un ex “sostenitore dei M5S ha aiutato la sua società, a costruire la pagina ‘Noi con Salvini’ e ha copiato ed incollato i codice dalla sua pagina di sostenitore dei M5S, così come quelli di ‘Io StoConPutin.info’ con quelle di Salvini. “Ma noi non abbiano nulla a che fare con i siti pro-Putin o pro-5 Stelle” ha denunciato Morisi. 

Come dire: noi non ne sappiamo nulla! Ma come è possibile? Uno stratega dei social media tanto blasonato, titolare di una società che vanta importanti contratti nella Sanità lombarda, come quella di Morisi (che, giova ricordarlo, con la sua struttura è andato a sostituire molti dei dipendenti licenziati da Matteo Salvini), deve servirsi di un terzo consulente per costruire una pagina ufficiale?

Come può dire "noi non ne sappiamo nulla", quando sui portali esistono banner pubblicitari che portano entrate economiche in funzione delle visite?

Difficile da credere...

Purtroppo questo è lo stato delle cose nel mondo dei social, l'Informazione quella con la "I" maiuscola, quella che dovrebbe servire al popolo, anche, a valutare, ed eventualmente attraverso il voto, i propri rappresentanti per un giusto governo democratico, è ormai scomparsa. Al suo posto è comparso un miscuglio di parole e misteri... di mezze verità e di "Fake News".

E' per questo motivo che i social non devono rappresentare o divulgare il pensiero politico di chi è designato alla guida del paese. La politica deve restarne fuori e tornare a comunicare con mezzi autorevoli, che prima di dare una notizia, ne cercano e ne controllano la fonte. Forse solo così potremo limitare i danni e avere un vero "governo del popolo", che rappresenta la prima pietra della democrazia.  

Fonte: (https://www.nytimes.com/2017/11/24/world/europe/italy-election-fake-news.html _ https://www.davidpuente.it/blog/2017/11/27/il-24-novembre-2017/ ) 

Salvini e CGIL, è botta e risposta sui social

Non si fa attendere la dura risposta del segretario generale della Cgil Massimo Bonini al post di Matteo Salvini che accusava il sindacato di dormire al posto di lottare


Matteo Salvini in un post su Facebook, accusa il segretario generale della Cgil Massimo Bonini di essere il con il suo ente un nemico dei lavoratori. Bonini in forte contrasto con il nuovo movimento asseriva, secondo il post del leader leghista, che la Lega è una forza razzista e xenofoba...

Ecco allora la pronta risposta del segretario della Cgil 

"Visto che il Signor Matteo Salvini (Lega) parla di me mi chiedo:
Quando la Lega era al Ministero del lavoro e fece una riforma drammatica che allungò di 5 anni la vita lavorativa (il famoso scalone Maroni) allontanando la pensione a tutti fu un errore, un abbaglio o qualcosa contro i lavoratori?

Quando il Parlamento, con la Lega al Ministero del Lavoro, approvava il lavoro precario con i decreti denominati Legge Biagi fu un errore o qualcosa contro i lavoratori?

Forse dormivate?!!!

Quella legge ha creato generazioni di precari che oggi ne pagano ancora il conto.

Noi della Cgil, oggi come allora, siamo impegnati a combattere contro le ingiustizie subite dai lavoratori che anche questi signori hanno creato e che oggi si spacciano per i salvatori del mondo.

P.S. Tra l’altro abbiamo anche tutelato i lavoratori che proprio la Lega ha licenziato qualche anno fa!

Tanti anche i commenti di stima nei confronti di Bonini e in moti si ricorda che tutte le associazioni sindacali hanno difeso gli oltre 80 dipendenti della Lega licenziati a Milano e che oggi si ritrovano in cerca di un lavoro non grazie alla legge Fornero o simili...

Si annunciano tempi difficili per il Salvini, intento a colmare le divisioni interne, con l'arrivo sul territorio di un nuovo soggetto politico, "il Grande Nord" (che si prefigge di raccogliere tutti i voti dei leghisti oggi scontenti di questa nuova (forse) linea politica) e le difficili alleanze con Berlusconi e Meloni

Tempi difficili anche perchè l'azione di attacco (populista) contro tutti e tutto, svolta fino a oggi dal segretario leghista, dovrà terminare e alle parole dovranno corrispondere i fatti, ma per attuare delle vere azioni di cambiamento servono degli statisti, dei veri uomini che della politica fanno il loro mestiere e che possano avere un forte APPEAL anche in campo EUROPEO e nel movimento LEGA...  

 

 

"AVVOCATI RISPONDONO" SESTA PUNTATA

In questa puntata: 1) Avv. Carlo Bortolotti; L'uso corretto degli spazi condominiali, cosa sono e qual è il loro uso corretto.  2) Avv. Davide Pollastro; Quando si riceve una convocazione dal tribunale per presentarsi come testimone, si devono seguire semplici regole. Ecco quali... (VIDEO)


Vi aspettiamo tutti i Martedì ore 22.00 su Telereporter ch. 13 del digitale terrestre.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  • ultima ora ×
  • ultime notizie ×
  • avvocati in prima linea ×
  • avvocati rispondono ×
  • problemi di lavoro ×
  • problemi condominiali ×
  • primo piano ×
  • evidenza ×
  • video ×
  • youtube ×
  • Davide Pollastro ×
  • carlo Bortolotti ×
  • avvocato del lavoro ×
  • avvocato civilista ×
  • Cause matrimoniali ×
  • divorzi ×
  • licenziamento ingiusto ×
  • ilcomizioit ×
  • ilcomizio ×
  • spese condominiali ×
  • avvocato d'ufficio ×
  • avvocato gratuito ×
  • ordine avvocati nazionale×
  • ordine avvocati milano sfera×
  • ordine avvocati milano telefono×
  • avvocato gratis×
  • avvocato Milano×
  • avvocato Milano×
  • avvocato gratis risponde×
  • avvocato del lavoro×
  • avvocati online×
  • avvocati online gratis×
  • Consulenza legale online immediata. Iscrizione e prima consulenza gratis×
  • Il decreto legge fiscale collegato alla manovra e approvato in via definitiva dalla Camera dei deputati elimina l'obbligo per gli avvocati di dotarsi di una polizza infortuni per sè, lasciandolo solo per collaboratori, dipendenti e praticanti×
  • L'avvocato (al femminile avvocata o avvocatessa; a volte usato al maschile anche per riferirsi a donne; dal latino advocatus, propriamente participio passato di advocare, "chiamare presso", nel latino imperiale "chiamare a propria difesa", e con uso assoluto "assumere un avvocato") è un professionista che svolge attività di×
  • Supporto legale d'eccellenza per privati e aziende. Contattaci ora! Supporto cause mediche×

Inquinamento in Lombardia e mobilità sostenibile, firmato un accordo con la Q8 Petroleum

Mobilità sostenibile, non ci sara' solo più la Pubblica amministrazione a investire, firmato un accordo tra il Pirellone e la Kuwait Petroleum Italia - (VIDEO)


"In Lombardia ci apprestiamo ad una rivoluzione nel campo della mobilita' sostenibile". Cosi' l'assessore all'Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile di Regione Lombardia Claudia Terzi, a margine della sottoscrizione del protocollo tra Regione Lombardia e Kuwait Petroleum Italia Spa per lo sviluppo della rete distributiva di carburanti a sostegno della mobilita' sostenibile e per la riduzione  dell'inquinamento atmosferico, oggi a Palazzo Lombardia.
ENERGIA ALTERNATIVA SOSTENIBILE - "Non ci sara' solo piu' la Pubblica amministrazione a investire - prosegue Terzi - ma ci sara' la collaborazione tra Pubblica amministrazione e un'azienda importante come la Kuwait Petroleum che si impegnerà, attraverso un fondo economicamente rilevante, a investire sui carburanti alternativi, carburanti di nuova generazione, come il metano, ma anche in infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici. Grazie a questo protocollo" - sottolinea l'assessore - "numerosi comuni lombardi verranno dotati di impianti di erogazione carburanti, dove i nostri cittadini potranno trovare, insieme al carburante tradizionale, anche quello alternativo. Un passaggio fondamentale" - conclude Terzi - "se vogliamo diffondere la cultura della mobilità sostenibile e della mobilità alternativa".

Fondamentale anche l'intervento dell'amministrazione delegato della Kuwait Petroleum Azzam Almutawa, che spiega come la società che rappresenta sia sempre in prima linea nella ricerca per abbattere l'inquinamento atmosferico prodotto dai carburanti tradizionali e come sia necessario investire sempre di più in questa direzione.

Fonte (LNews)

La via Lattea nasconde un misterioso oggetto di grosse dimensioni

Ci sono un sacco di cose nell'universo che continuamente bombardano di stimoli gli scienziati che stanno cercando di capirne il funzionamento. Un oggetto planetario OGLE-2016-BLG-1190Lb è stato scoperto, così massiccio che gli scienziati non sono sicuri se sia un pianeta gigantesco o una stella fallita (VIDEO)


Un grande team internazionale di ricercatori, nel giugno-luglio 2016 ha trovato il pianeta esaminando i dati acquisiti dal NASA Spitzer Space Telescope, dati forniti da un grande telescopio che stava guardando un evento in Microlensing. L'evento è stato individuato grazie alla collaborazione con l'Operazione Lensing Optical Gravitational (OGLE), un progetto astronomico polacco affidato all'Università di Varsavia, che utilizza un telescopio da 1,3 metri di raggio, montato nell'osservatorio di Las Campanas in Cile.

La Microlensing è una sorta di tecnica che utilizza la luce gravitazionale, con questa tecnica un grande oggetto - come una stella o una galassia - in primo piano piega la luce proveniente da un oggetto in background, in modo che l'oggetto di sfondo, altrimenti invisibile, possa essere visto da un osservatore posto di fronte ad esso. E se un oggetto scuro, come un pianeta, passa attraverso la luce piegata dall'oggetto di sfondo, può essere a sua volta visualizzato e osservato. L'oggetto planetario (che definiremo Pianeta) scoperto utilizzando appunto questo metodo si trova al centro della Via Lattea.

Via Lattea1

L'arco della via Lattea nel cielo cileno. Foto: ESO / P. Horálek

"Riportiamo la scoperta di OGLE-2016-BLG-1190Lb, probabilmente il primo pianeta microrganizzante Spitzer nel bulbo e nella barra galattica, un'assegnazione che può essere confermata da due serie di immagini ad alta risoluzione", così hanno scritto gli euforici  ricercatori, guidati da Yoon-Hyun Ryu dell'Istituto di Astronomia e di Scienza della Corea del Sud a Daejon.

Il pianeta ha una massa equivalente a circa 13,4 volte quella di Giove e orbita intorno alla sua stella ospite, circa ogni 3 anni a una distanza di 2 AU (unità di misura astronomica, il valore unitario è dato dalla distanza tra il sole e la Terra, circa 150 milioni di chilometri). La stella, OGLE-2016-BLG-1190L, è una nano G, con solo 0,89% di masse solari, cioè meno di un decimo rispetto a quelle del sole.

La massa del pianeta lo pone quasi esattamente al confine convenzionale, che separa i "pianeti" dai "nani marroni" e per questo gli scienziati non possono determinare se sia, infatti, un pianeta nato dal disco intorno alla sua stella ospite o se è una stella fallita a bassa massa. Ulteriori osservazioni potranno rispondere alla domanda in un futuro ormai prossimo.

I ricercatori hanno anche affermato che le osservazioni del pianeta, sono state le più avanzate mai effettuate, in termini di informazioni orbitali, per qualsiasi corpo planetario, questo grazie all'utilizzo della tecnica definita microlensing. Tuttavia, i dati non erano ancora sufficienti per stabilire la precisa orbita completa del pianeta.

Il rigonfiamento della Via Lattea si riferisce alla regione al centro della galassia a spirale, che è molto più ampia di quella delle sue numerose braccia. Questa regione è molto densamente imballata da stelle che rendono difficile il loro studio utilizzando metodi convenzionali di osservazione.

Il documento, intitolato "OGLE-2016-BLG-1190Lb: Il primo Planet Spitzer Bulge si trova vicino al Pianeta / Confine del Brown-Dwarf", è attualmente disponibile sul sito "preprint arXiv - Cornell University Library" ed è stato presentato alla rivista Astronomical per la sua pubblicazione.

 

Quando far troppa politica fa male

Quando pensare troppo alla politica fa dimenticare i diritti ma soprattutto i doveri... (VIDEO) 


Quando la verità fa male, fa male... tutti dovrebbero pensare a non guardare come nemico chi è della fazione opposta, solo perchè veste una maglia diversa. Molte volte sarebbe meglio incontrarsi, sedersi a un tavolo e discutere del bene comune, si potrebbero evitare così spiacevoli scoperte... (VIDEO)

Sottoscrivi questo feed RSS

FEED RSS

0°C

Milano

Cloudy

Humidity: 85%

Wind: 6.44 km/h

  • 16 Dec 2017 3°C -3°C
  • 17 Dec 2017 3°C -5°C