Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 993

updated 4:18 PM UTC, Jan 20, 2018

Regione Lombardia, Fontana: "Come prima cosa amplierò la misura degli asili nido gratis. Polemiche Salvini-Maroni? La Lega non si dividerà mai"

Ai microfoni de ilComizio.it il candidato governatore del centrodestra. Oggi l'appuntamento con Stefano Parisi ed Energie per l'Italia, uscito dalla coalizione a livello nazionale, ma che fa parte dell'alleanza per le regionali. Dal coinvolgimento di tutte le categorie al cammino per l'autonomia, dalle schermaglie politiche alle misure per la futura amministrazione lombarda, ecco tutto quello che ha detto - (VIDEO)

La grande bellezza di quei presepi fatti dai bambini malati. Intervista all'assessore Giulio Gallera

 Anche i bambini ricoverati in ospedale hanno realizzato i presepi che sono stati ospitati al Salone internazionale del Giocattolo di Milano (17-19 novembre 2017). Un'iniziativa di cui ilComizio.it ha parlato con l'assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera. Il punto sul progetto del grande ospedale del bambino che prenderà vita nel capoluogo lombardo - (VIDEO)

Milano, arriva la "bebè card": parla l'assessore Majorino

Nell'ambito di "Sostiene Milano" la settimana di iniziative dedicate al tema della povertà, dell'inclusione sociale e del riscatto, l'assessore alle Politiche Sociali del Comune di Milano, Pierfrancesco Majorino, ha presentato l'avvio del "reddito di maternità" con la "bebè card", la carta elettronica per l’acquisto di beni e servizi per i neonati su cui saranno caricati i contributi erogati dal Comune. Tutti i dettagli nella nostra intervista - (VIDEO)

Fuga di notizie sull'attentato di Manchester: Londra furiosa con gli americani. Theresa May pronta a "ribaltare" Trump

Nel mirino dei britannici, afferma la Bbc, i media Usa e la stessa amministrazione di Washington. Il New York Times ha pubblicato fotografie che mostrano i resti dell'ordigno utilizzato nell'attacco. Diffuso anche il nome dell'attentatore che Downing Street avrebbe voluto mantenere riservata. La prima ministra annuncia rimostranze al presidente statunitense che incontrerà a Bruxelles per il vertice Nato - (VIDEO)


La polizia che indaga l'attentato alla Manchester Arena ha smesso di condividere le informazioni con gli Stati Uniti dopo la pubblicazione dei leak sull'inchiesta da parte della stampa statunitense. Lo riferisce la Bbc, spiegando che la polizia del Greater Manchester spera di riprendere presto le normali relazioni di intelligence, ma è attualmente "furiosa" per le fotografie pubblicate dal 'New York Times' che mostrano i resti dell'ordigno utilizzato nell'attacco.

I media americani hanno anche diffuso il nome dell'attentatore, nome che Londra avrebbe voluto mantenere riservato. La premier britannica Theresa May dovrebbe sollevare la questione con Donald Trump che incontrerà a Bruxelles per il vertice della Nato.

La premier Theresa May "metterà in chiaro" con il presidente Trump che le informazioni condivise tra le intelligence dei due Paesi "devono rimanere riservate". Al termine di una riunione del gabinetto di emergenza, la May ha annunciato che esprimerà al presidente Usa la posizione di Londra nel corso del vertice Nato di Bruxelles. Prima della partenza letteralmente ha detto: "Chiarirò al presidente Trump che le informazioni di intelligence condivise tra le nostre autorità devono restare al sicuro".

Inoltre, ha detto la premier, il livello di allarme terrorismo nel Regno Unito rimane "critico", a indicare che un attacco è ritenuto probabile o "imminente". May ha anche riferito che altri mille militari sono stati dispiegati in tutto il Paese per assistere la polizia.

  • Pubblicato in Esteri

Attentato a Manchester, Salvini va giù duro: "Ecco l'unica risposta possibile. Chi tace è complice". Giorgia Meloni: "Basta buonismo, schiacciamo questi assassini"

Le reazioni dei due leader "sovranisti" affidate a Facebook. Il segretario leghista: "Tolleranza zero, controlli a tappeto, uso della forza". La presidente di Fratelli d'Italia: "Colpiscono i nostri figli. L'Europa reagisca senza pietà"


"Altro sangue innocente, decine di morti a Manchester. La Polizia inglese parla di terrorismo, estremisti islamici festeggiano in rete". Inizia così il durissimo messaggio postato su Facebook da Matteo Salvini subito dopo l'attentato alla Manchester Arena, dove si è consumata una strage di ragazzini. Il segretario della Lega Nord aggiunge: "Mentre qualcuno prepara gessetti colorati e marce per la pace, io penso che l’unica risposta possibile siano tolleranza zero, controlli a tappeto e l’uso della forza". Infine, una frase che farà fischiare le orecchie a qualcuno: "In guerra, chi tace o collabora è un complice. Una preghiera per i poveri morti". 

Risultati immagini per salvini meloni

"Un kamikaze si fa esplodere a Manchester durante il concerto di una star degli adolescenti. Un attentato studiato appositamente per creare morte tra i giovanissimi, colpire i nostri figli". Anche Giorgia Meloni, dopo la strage che ha colpito il Regno Unito affida a Facebook il suo pensiero. "I siti internet della jihad - dice - in festa di fronte a bambini che muoiono. Non ne possiamo più del buonismo: l'Europa reagisca senza pietà per schiacciare questi assassini. Cordoglio e vicinanza alle famiglie delle vittime e a tutto il popolo britannico". 

Attentato di Manchester, c'è la rivendicazione: "Questo è solo l'inizio. Lo Stato Islamico attaccherà tutti i crociati"

In un breve video un uomo col volto nascosto da una kefiah lancia il solito proclama del fanatismo musulmano e espone un cartello che riporta luogo e data dell'azione terroristica. E sui siti jihadisti si moltiplicano i messaggi di esultanza per la strage avvenuta al termine del concerto di Ariana Grande. Tutte le immagini - (VIDEO)


"Nel nome di Dio, il Clemente e il Misericordioso, questo è solo l'inizio". Inizia così il video che inneggia all'attentato cui si è assistito la notte scorsa a Manchester, dove un attentatore suicida si è fatto esplodere al termine di un concerto di Ariana Grande uccidendo 22 persone, tra cui molti bambini, e ferendone 59. Nel video viene esplicitamente citato lo Stato islamico (Is), anche se non è possibile verificare se si tratta di una vera e propria rivendicazione.

Già poche ore dopo l'attentato, sui siti jihadisti si sono moltiplicati messaggi di esultanza per questo orrendo attacco. In questo video a parlare è un anglofono con il capo totalmente avvolto in una kefiah bianca e nera. Dietro di lui si scorge una bandiera nera con la scritta bianca, in arabo, 'Non c'è Dio se non Dio'.

 

 

"Questo è solo l'inizio, i leoni dello Stato islamico in Iraq e nello Sham stanno iniziando ad attaccare tutti i crociati", afferma in inglese con voce concitata. Poi solleva un foglio con scritto 'Manchester 22-05-17' e sotto, in arabo, 'Allah Akbar', 'Dio è grande', mentre quella che sembra essere una voce fuori campo ripete in arabo 'Allah Akbar'.

  • Pubblicato in Esteri
Sottoscrivi questo feed RSS

FEED RSS

0°C

Milano

Mostly Cloudy

Humidity: 71%

Wind: 11.27 km/h

  • 22 Jan 2018 4°C -2°C
  • 23 Jan 2018 11°C -1°C