updated 4:03 PM UTC, Dec 15, 2017

Barcellona, il parlamento catalano approva l'indipendenza e in piazza esplode la festa. Rajoy: "Un atto criminale". Come reazione sospesa l'autonomia

Il Parlamento catalano approva l'indipendenza, a Barcellona è festa grande ilComizio.it Il Parlamento catalano approva l'indipendenza, a Barcellona è festa grande

L'assemblea della Generalitat de Catalunya ha dato via libera alla risoluzione che dichiara il distacco unilaterale dalla Spagna e la costituzione della Repubblica. Al voto, avvenuto a scrutinio segreto, hanno partecipato soltanto i partiti indipendentisti. I popolari, i socialisti e Ciudadanos hanno abbandonato l'aula prima dell'inizio. Settanta i voti favorevoli, 10 i contrari e due le schede bianche. Durissima la replica del Senato spagnolo che ha promosso il ricorso all'articolo 155 della Costituzione che revoca i poteri delle istituzioni regionali. Ora i membri del Govern e la dirigenza del Parlament potrebbero essere accusati di "ribellione" e rischiare fino a 30 anni di reclusione. La Procura Generale dello Stato ha già pronta la denuncia. Unione Europea e Stati Uniti schierati con Madrid - (VIDEO)


Risultati immagini per catalunya independencia

Il parlamento di Barcellona ha approvato la dichiarazione d'indipendenza della Catalogna con 70 voti a favore, 10 contrari e 2 schede bianche. I deputati indipendentisti hanno salutato il risultato cantando in piedi l'inno Les Segadores, mentre in piazza è esplosa la festa. I partiti unionisti avevano lasciato l'aula prima del voto.

La dichiarazione, approvata con voto segreto, annuncia la costituzione della "repubblica catalana come stato indipendente e sovrano" e invita il governo di Barcellona a "emettere tutte le risoluzioni necessarie per l'implementazione della legge di transizione giuridica e fondamento della Repubblica".

Fra le misure, figurano provvedimenti per istituire la nazionalità catalana, la promozione del riconoscimento internazionale, la creazione di una Banca della Catalogna, l'integrazione dei funzionari spagnoli nella nuova amministrazione indipendente, provvedimenti per l'esercizio dell'autorità fiscale, la messa a punto di una lista dei beni dello stato spagnolo presenti in Catalogna per una effettiva successione nella proprietà. Sono previsti anche un negoziato con Madrid e la firma di trattati internazionali.

Nel segreto dell'urna, non tutto è andato esattamente come previsto: i deputati dei partiti indipendentisti - l'alleanza Junts pel Sì e il Cup - sono 72, ma i voti favorevoli sono stati 70. Erano presenti in aula, ma hanno votato contro i deputati di Catalunya si que es Pot, il raggruppamento della sindaca di Barcellona Ada Colau, di cui fa parte Podemos.

Risultati immagini per catalunya independencia

Intanto, però, il Senato spagnolo ha approvato a grande maggioranza il ricorso all'articolo 155 in Catalogna. E' la prima volta che una simile misura viene approvata in Spagna. Vi sono stati 214 voti a favore, 47 contrari e una astensione. Il provvedimento è stato approvato dal Partito Popolare al governo, dai Socialisti e Ciudadanos. Hanno votato contro Unidos Podemos, il partito nazionalista basco e le due formazioni secessioniste catalane: Erc e PDeCat.

I membri del governo si sono immediatamente diretti alla Moncloa per celebrare il consueto consiglio dei ministri del venerdì, cui seguirà alle 18.00 un consiglio dei ministri straordinario per attivare immediatamente il ricorso all'articolo 155 e commissariare l'amministrazione locale della Catalogna.

Risultati immagini per catalunya independencia

RAJOY - Nel suo intervento di questa mattina al Senato di Madrid, Rajoy aveva chiesto la destituzione del presidente della Generalitat della Catalogna Carles Puigdemont, del suo vice e dei consiglieri del governo regionale. "Lui, solo lui" è l'unico responsabile di quanto sta avvenendo secondo Rajoy. "Un governante non deve trattare così la gente e ci sono tematiche con le quali non si può giocare. Un governo non può assistere imperterrito ad un avvenimento quale questo. La cosa certa è che il presidente non ha risposto. Ed è stato questo che ci ha portati qui".

"Ciò da cui i catalani devono essere protetti - aveva detto - non è l'imperialismo spagnolo ma una minoranza che, in modo intollerante, vuole sottomettere chiunque al giogo della sua dottrina secessionista". "Celebrare elezioni urgenti è una saggia decisione", aveva dichiarato ancora Rajoy, spiegando che il suo obiettivo è quello di convocare consultazioni entro sei mesi. "Ora non c'è più via di uscita rispetto alla chiamata alle urne", ha aggiunto il premier.

(Fonte: Adnkronos)

Video

Catalogna, il Parlament approva l'indipendenza e la piazza esplode di gioia ilComizio.it
Ultima modifica ilVenerdì, 27 Ottobre 2017 19:52

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

6°C

Milano

Cloudy

Humidity: 69%

Wind: 6.44 km/h

  • 15 Dec 2017 5°C -2°C
  • 16 Dec 2017 2°C -2°C