updated 4:10 PM UTC, Sep 24, 2018

"La vita come la conosciamo" si concluderà nel 2040: secondo studi australiani ci sarà un collasso globale (VIDEO)

Fine del mondo ilcomizio.it Fine del mondo

Un reportage australiano del 1973 è riemerso, prevedendo la fine del mondo con l'aiuto dei ricercatori del MIT e di un supercomputer. La fine dei giorni è apparentemente dovuta nel 2040, con un importante cambiamento globale previsto per il 2020. (VIDEO)


Se ti fidi della competenza riconosciuta a livello mondiale del MIT, il 2040 è quando la "vita civile come la conosciamo" finirà. Questo è quello che i ricercatori dell'Istituto hanno previsto nel 1973, con l'aiuto di un programma chiamato World One e uno dei più grandi computer del mondo, allora, situato in Australia.

L'Australian Broadcasting Corporation ha ripubblicato il suo rapporto originale, mettendolo in linea e dando a Internet due anni di panico (o preparandosi) considerando che il conto alla rovescia partirà dal 2020 quando si verificherà un cambiamento importante, che darà il via alla catastrofe imminente del mondo.

Nel report dell'emittente televisiva, le previsioni stampate del supercomputer mostravano le tendenze future proiettate attraverso un grafico, lo studio di basava su diversi argomenti tra cui i livelli di inquinamento, la crescita della popolazione, la disponibilità di risorse naturali e la qualità della vita sulla terra. Oggi i ricercatori del MIT prevedono che il mondo non possa più sostenere tali livelli per molto tempo.

Il programma è stato ideato dal pioniere delle cyber-inchieste Jay Forrester del "Club Roma", un gruppo di persone interessate al futuro dell'umanità. E secondo il World One, gli studi fino ad ora effettuati creano una giusta preoccupazione. I calcoli si sono sempre mostrati molto vicini alla realtà come la diminuzione della riserva di risorse naturali e una qualità di vita stagnante. In altri riguardi, tuttavia, erano spettrali previsioni del giorno del giudizio.

 "Verso il 2020, la condizione del pianeta diventerà estremamente critica", si può vedere il reporter televisivo degli anni '70 che racconta in modo molto cupo agli spettatori. "Se non facciamo nulla al riguardo, la qualità della vita scenderà a zero. L'inquinamento diventerà così grave che comincerà ad uccidere le persone, il che a sua volta farà diminuire la popolazione, addirittura a livelli inferiori al 1900. In questa fase, intorno al 2040-2050, la vita civile come la conosciamo su questo pianeta cesserà di esistere." (VIDEO)

Video

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

13°C

Milano

Partly Cloudy

Humidity: 51%

Wind: 11.27 km/h

  • 25 Sep 2018 14°C 7°C
  • 26 Sep 2018 14°C 6°C